Papa Francesco chiama in Vaticano il Gesuita pro LGBT e lo riprende | lafedequotidiana.it

Papa Francesco chiama in Vaticano il Gesuita pro LGBT e lo riprende

Ti è piaciuto? Condividi!

L’ufficio stampa della Santa Sede ha riferito che il Santo Padre ha ricevuto in un’udienza privata James Martin, il noto gesuita, membro del dipartimento delle comunicazioni, famoso per la sua “difesa” del popolo “LGTB”.

Lo stesso Martin ha commentato il suo incontro attraverso il profilo Twitter, dove ha affermato che Bergoglio lo ha effettivamente ricevuto in una udienza privata che, secondo Martin, è durata “30 minuti” e si è svolta nel Palazzo Apostolico del Vaticano.

Secondo Martin, il Papa avrebbe condiviso con lui “le gioie e le speranze, i dolori e le ansie” dei cattolici e delle persone “LGBT” in tutto il mondo. “Sono molto grato di aver incontrato questo meraviglioso pastore”, ha concluso Martin.

In realtà il Santo Padre ha richiamato in Vaticano il gesuita che era già stato ripreso da diversi alti prelati americani e gli ha ricordato l’intero insegnamento della Chiesa in materia, vale a dire il rispetto di ogni persona con questa tendenza ma la condanna ferma degli atti omosessuali, dei cosiddetti”matrimoni gay” e delle adozioni per LGBT.

 

3 pensieri riguardo “Papa Francesco chiama in Vaticano il Gesuita pro LGBT e lo riprende

  • Avatar
    1 Ottobre 2019 in 11:07
    Permalink

    Se quanto si scrive è vero, è disonesto, perciò non credibile, sia chi falsifica i contenuti del dialogo avvenuto nell’incontro sia chi non lo smentisce pubblicamente per difendere i fedeli da opinioni estremamente gravi per la loro fede e la loro vita morale cristiana.

    Rispondi
  • Avatar
    2 Ottobre 2019 in 12:40
    Permalink

    La vostra è solo una ipotesi o è una notizia corroborata da fonti?

    Rispondi
  • Avatar
    4 Ottobre 2019 in 22:59
    Permalink

    Le smentite dovrebbero essere spedite ai giornalisti giacobini,vedi repubblica e simili.
    Beh,sarebbe ovvio che un papa sia contrario alle unioni gay!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.