Mons. Paglia: “La nostra società sente gli anziani come un peso”

Ti è piaciuto? Condividi!

“Quanto è accaduto durante la pandemia ha mostrato l’incapacità della società contemporanea a porsi rispetto alla vecchiaia. Papa Francesco ha ragione: l’anzianità è un tempo di fatto scartato, di fatto appeso, e quel che è accaduto è perché non c’è pensiero, non c’è riflessione sul tema”. Lo ha detto Mons. Vincenzo Paglia, presidente della Pontificia Accademia per la Vita e da pochi giorni chiamato dal ministro Speranza a presiedere una commissione per la riforma dell’assistenza sanitaria e sociosanitaria della popolazione anziana, aprendo oggi i lavori della XX Summer School Anla (Associazione nazionale lavoratori anziani) presso il Centro Mariapoli di Castel Gandolfo.

“La nostra società sente di fatto ancora gli anziani come un peso enorme”, ha proseguito. “C’è bisogno di ripensare in maniera globale l’assetto della società cominciando anche dagli anziani, occorre comprendere gli anni dell’anzianità come opportunità da capire”. Il presule ha sottolineato la forza della fragilità: “La debolezza della vecchiaia ricorda a tutti noi il senso del limite a cui apparteniamo”.

Evidenziando quindi il narcisismo come “vero protagonismo di oggi”, ha avvertito: “Tuttavia Narciso muore su se stesso. L’annuncio cristiano di una famiglia nuova deve avere nuovi linguaggi contro Narciso. Questo è la grande avventura e la grande opportunità: il tempo della vecchiaia è il tempo in cui l’oltre acquista una qualche importanza”. “Gli anziani – l’esortazione conclusiva – devono stare in casa e non negli istituti”. (SIR)

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

2 pensieri riguardo “Mons. Paglia: “La nostra società sente gli anziani come un peso”

  • Avatar
    27 Settembre 2020 in 11:28
    Permalink

    “… educare la società a combattere il narcisismo”? D’accordo, monsignore. Ma che ne pensa di iniziare dando lei stesso, per primo, il buon esempio, col togliere dal presbiterio della Cattedrale di Terni quello pseudo “capolavoro” da lei commissionato?

    Rispondi
  • Avatar
    27 Settembre 2020 in 12:06
    Permalink

    Monsignore,giorni fa ebbi a far riflettere su una triste quotidianità che sembrava mi si svelasse attraverso le notizie che ricevevo dai vari media,ebbi a dire ,con la mia piccola e inutile voce:’UN PAESE CHE NON TUTELA DONNE,VECCHI E BAMBINI,E’ UN PAESE MORALMENTE MOLTO POVERO’.Lei avrà già capito dove voglio andare a parare,ma voglio soltanto postare alcune notizie recenti,di pubbliche autorità che sembrano tutelare poco queste realtà………(e che danno anche cattivo esempio alla collettività)

    DONNA STUPRATA: PER IL GIUDICE AVEVA PROVOCATO!,….RIDOTTA LA PENA ALLO STUPRATORE…….
    1)https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/20_settembre_18/stupro-vimercate-corte-appello-milano-09cdaec2-f918-11ea-b4b0-f49c5435d3f2.shtml

    CASA DI RIPOSO ‘LAGER’………
    2)-https://www.ansa.it/sardegna/notizie/2020/09/26/casa-di-riposo-lager-abusiva-a-carbonia-due-arresti_72565a24-192a-442a-959f-d355b5598bec.html

    LA MORTE DEL PICCO EVAN : RAPPORTO DEI CARABINIERI DICE CHE NON C’ERANO VIOLENZE……
    3)-https://www.blogsicilia.it/siracusa/la-morte-di-evan-nessun-maltrattamento-in-casa-la-relazione-dei-carabinieri-alla-procura-siracusa/555244/

    Pochi giorni fa un Premier importante di un paese estero ha fatto una visita di Stato in Italia,nel suo stesso paese in questi mesi, nel suo Parlamento,Egli ha avallato l’uscita del suo paese dalla CONVENZIONE DI ISTANBUL SULLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE E LA VIOLENZA DOMESTICA, in vigore in Italia dal 2014 e firmata anche dall’Unione Europea.Tutto ciò nella informazione pubblica italiana e passato sotto silenzio ,e mi domandavo perchè?.Io purtroppo non riesco a non farmi queste due domande: 1°:Gesù come trattatva le donne?, 2° come cristiani cattolici che cosa dovremmo dire o fare pubblicamente?
    …….(Mala Tempora Currunt,…e se questa violenza viene avallata pubblicamente da certa politica, per uso interno,allora il problema toccherà anche la Chiesa)

    COMUNE DI FERRARA
    4)-https://www.huffingtonpost.it/entry/se-ubriaca-sei-in-parte-responsabile-dello-stupro-il-post-del-comune-di-ferrara-che-si-scusa-e-rettifica_it_5f6dbe4ec5b61af20e74117b

    TRASMISSIONE TELEVISIVA NAZIONALE
    5)-https://www.corriere.it/spettacoli/20_settembre_17/fausto-leali-destra-machista-forse-parla-ruota-libera-ma-fino-ad-ora-non-si-era-mai-schierato-2147c62a-f8da-11ea-b4b0-f49c5435d3f2.shtml

    ….se gli ‘ADULTI’ danno pubblicamente questo esempio ai giovani,che cosa si vuole pretendere dai giovani???……..

    PS: Chiedo scusa a tutti per il post un po’ lungo,ma il discorso che faccio,è più grande di un semplice ‘slogan’ (CULTURA),…..ringrazio in anticipo tutti quanti per la pazienza mostratami.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.