“La messa in-canto”: un libro di Aurelio Porfiri sulla musica nelle celebrazioni liturgiche

Ti è piaciuto? Condividi!

Aurelio PorfiriE’ in vendita il libro “La Messa in-canto: Piccola guida alla musica per le celebrazioni liturgiche” a cura di Aurelio Porfiri. In questo volumetto sono raccolti una serie di articoli che furono scritti e rivisti nel corso di vari anni. Essi furono pubblicati prima sulla rivista “La Vita in Cristo e nella Chiesa” e poi ripubblicati con molti aggiornamenti ne “Il messaggio del cuore di Gesù”.

Con essi si vuole offrire una piccola guida alla celebrazione della Messa nella sua forma ordinaria e al ruolo che in essa ha la musica sacra, ruolo che si è andato sempre più confondendo e diradando nel corso dei decenni che hanno seguito il difficile postconcilio che stiamo vivendo. Si è consultata anche una letteratura ampia, senza preclusioni ideologiche, anche facendo riferimento ad autori e correnti che non sono tra i riferimenti liturgici e culturali dell’autore di questi articoli. Si spera essi saranno un punto di partenza per poter celebrare “in spirito e verità”, ripieni di quella bellezza che è sempre stata cifra privilegiata del culto nell’ambito della Chiesa Cattolica.

Nella sua prefazione don Nicola Bux afferma: “Il problema della liturgia – e della musica – odierna, è che non sono ritenute pertinenti al divino: come se Dio non avesse alcun diritto di essere adorato e lodato come egli stesso ha stabilito.L’anarchia liturgica e musicale è causata innanzitutto da questo, oltre che da quella interpretazione del concilio Vaticano II, in discontinuità e rottura con la Chiesa di sempre. Pertanto, si devono incoraggiare quanti, come Porfiri – musicista che da decenni si dedica alla musica per la liturgia – fanno del loro meglio per sottrarre la celebrazione della Messa detta “di Paolo VI” all’arbitrio e alle deformazioni.Questo suo lavoro va in questa direzione.È una piccola guida alla Messa in canto, perché essa ancora possa attirare col fascino proprio della sorgente della bellezza divina”.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.