Profanazione nella diocesi di Ferrara, monsignor Negri ordina celebrazioni di riparazione

mons-negri_«Da una chiesa della nostra Diocesi è stata sottratta una pisside contenente molte ostie consacrate». È stato questo l’annuncio che ha dato monsignor Luigi Negri, Arcivescovo di Ferrara-Comacchio, al termine della Messa celebrata in onore dei Santi di Casa d’Este, riferendosi al furto di Nostro Signore Gesù Cristo sotto le specie del Pane, avvenuto nella Chiesa di Santa Chiara in Corso Giovecca, cara al popolo cattolico anche per la custodia delle spoglie mortali della Serva di Dio Suor Veronica del Santissimo Sacramento. «È un dolore – ha aggiunto – che colpisce e addolora il cuore. In queste ore ho perduto la pace».

Rivolgendosi a chi ha compiuto l’atto blasfemo, il Vescovo ha commentato: «Riprendendo ciò che affermò Gesù, anch’io dico ‘meglio per lui che non fosse mai nato’». Varie Sante Messe e Processioni di Riparazione sono state organizzate per i prossimi giorni nell’Arcidiocesi di Ferrara. Mons. Negri, con il Decreto 6/2017 n.43/2017, scrive che «questo terribile gesto offende gravemente Dio e lacera in profondità il cuore della nostra comunità ecclesiale cittadina e, per la specialissima comunione che le unisce, quella diocesana ed universale, perché non c’è nulla di più prezioso, nella Santa Chiesa di Dio, della Santa Eucaristia dove è presente realmente il Corpo, il Sangue, l’Anima e la Divinità di Gesù Cristo Nostro Signore».

Auspicando che quanto accaduto «sia l’occasione per recuperare, in tutte le nostre comunità, con rinnovato slancio, l’amore e la vera devozione alla Santa Eucarestia che l’ultimo Concilio ha ribadito essere fonte e culmine di tutta la vita cristiana», l’Arcivescovo ha disposto che «in tutte le Parrocchie e Case religiose, e dove possibile nelle Associazioni e Movimenti ecclesiali, si celebri, in questa settimana, favorendo il più possibile la partecipazione del popolo di Dio, almeno una santa messa penitenziale di riparazione» ed ha stabilito che «sia celebrata con tutte le comunità che utilizzano stabilmente quegli ambienti, la santa messa penitenziale di riparazione nella chiesa di Santa Chiara in Corso Giovecca, il giorno sabato 28 gennaio alle ore 18», che sarà presieduta dall’Arcivescovo stesso.

Al termine della Santa Messa si terrà una processione eucaristica che terminerà nel vicino Santuario del Prodigioso Sangue». Monsignor Negri ha espresso il desiderio che in questa settimana «siano favorite catechesi ed adorazioni eucaristiche e tutti quegli incontri che approfondiscano la fede cattolica nella Santa Eucarestia».

Matteo Orlando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.