Marco Tosatti: "Svidercoschi non ha prove per dimostrare che Benedetto XVI non sia l'autore del suo libro" | lafedequotidiana.it

Marco Tosatti: “Svidercoschi non ha prove per dimostrare che Benedetto XVI non sia l’autore del suo libro”

Ti è piaciuto? Condividi!

” Giovanni Paolo II gigante del nostro tempo. Quelle di Svidercoschi sono opinioni senza prove“. Sono gli affondo del noto vaticanista Marco Tosatti animatore del quotato blog Stilum Curiae in questa intervista che ci ha rilasciato.

Tosatti, il 18 maggio 2020 si celebrano i cento anni dalla nascita di Giovanni Paolo II che lei ha seguito nel suo pontificato. Che idea se ne è fatto?

” Un  gigante del nostro tempo e della Chiesa cattolica. Ha saputo dare impulso alla fede  liberando i fedeli dal complesso che parlare ed occuparsi della cose di Dio  sia roba obsoleta e retriva, o che tutto questo sia sinonimo di secoli bui come erroneamente si pensa, anche adesso in  ambienti liberal. Insomma, ha dimostrato che  avere fede  è compatibile con la modernità”.

Ha dato fiducia alla base cattolica…

” Certamente.  Ha fatto in modo che i cattolici si liberassero del complesso di inferiorità culturale e sociale. Con quel suo non abbiate paura ha restituito orgoglio ai credenti”.

Si è identificato con la storia e la  mentalità della sua Polonia…

”  E’ sempre rimasto figlio di quella terra e del suo modo di essere cattolico. Tuttavia si è  identificato nella  fede vera e cristiana dell’ Europa, di quella genuina e non quella attuale  dei banchieri”.

Ha combattuto aspramente contro il relativismo…

“E’ stata, assieme a Ratzinger una sua grande battaglia. Oggi, spiacevolmente dominano criteri e valori di individualismo e relativismo presenti un poco dappertutto”.

Tema caldo. E’ uscito in Germania il libro intervista di Benedetto XVI e già montano polemiche sulla frase ” Mi vogliono silenziare”. Il vaticanista Svidercoschi ha sostenuto che non è farina del sacco del Papa Emerito. Cosa ne pensa?

” Rispondo: ma come fa a dirlo? Ha delle prove? Le tiri fuori. Senza di esse è una sua semplice, rispettabile opinione, senza fatti. Lo dimostri facendo nomi e cognomi, ma rimanere nel generico è  fuorviante. La verità è che in certi ambienti, Benedetto XVI era scomodo da Papa regnante e resta scomodo da emerito”.

Bruno Volpe

Un pensiero riguardo “Marco Tosatti: “Svidercoschi non ha prove per dimostrare che Benedetto XVI non sia l’autore del suo libro”

  • Avatar
    10 Maggio 2020 in 10:21
    Permalink

    Il dott. Tosatti, fa parte di quella branca di cattolici che pensa che Benedetto XVI,e Giovanni Paolo II siano stati i “baluardi del ortodossia Cattolica”,ma non è così…. …..Anche prima di Bergoglio,la Chiesa era una nave che imbarcava acqua da tutte le parti…..

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.