Giorgio Rapanelli: "Il corpo di Pamela Mastropietro smembrato per rituali esoterici africani" | lafedequotidiana.it

Giorgio Rapanelli: “Il corpo di Pamela Mastropietro smembrato per rituali esoterici africani”

Ti è piaciuto? Condividi!

Con una nota indirizzata agli operatori della comunicazione, Giorgio Rapanelli, di Corridonia (Macerata), lancia su Facebook un allarme.

Ecco il suo testo.

***

Cari Giornalisti, vi ringrazio, a nome di tanti, delle informazioni che date sull’evolversi della vicenda della povera Pamela. Adesso la speculazione politica, pure dall’estremismo stupido, tiene banco per motivi politici ed elettorali.. Ma io rimango ad interrogarmi sul “movente” che ha portato “qualcuno” a smembrare il corpo della giovane, a lavarlo con la candeggina e a vilipenderlo nel modo che sappiamo.
Fin dall’inizio avevo chiesto che l’autopsia dicesse se tutti gli organi erano nelle due valigie insieme alle altre parti del corpo. Parlavo di “cuore” e di “fegato”, che nell’ Africa tribale vengono mangiati per acquistare potenzialità magiche… Così lo vedevo fare dai Simba del Congo… Così avvenne con i nostri 13 aviatori a Kindu, completamente mangiati… E’ cannibalismo rituale tribale.
Si è scritto su alcuni fogli locali e nazionali, che mancherebbe dalle valigie pure parte del pube e dei genitali… E’ la verità? Ricordate cosa veniva asportato – se ben ricordo – dalle vittime del Mostro di Firenze? A questo punto la domanda è d’obbligo: PER QUALE MOTIVO SONO STATE ASPORTATE, E MANCANO, QUELLE PARTI CHE VENGONO POI UTILIZZARE NEI RITUALI ESOTERICI “NERI”? Ciò getterebbe una luce sinistra sulla vicenda… E su Macerata, “Civitas Mariae”, “Città di Maria”. Ma pure Città di Entità malvagie, rappresentate in quel monumento sulla rotatoria di via Roma, all’entrata della città sulla via per Sforzacosta…
Non basta più dire che ci si voleva sbarazzare del corpo, ma ci si dovrebbe interrogare su chi effettivamente ha fatto quel chirurgico lavoro, “mettendo attenzione e prelevando quelle parti intime”, che sul mercato hanno un costo molto alto… Non potrebbe – la povera giovane – essere stata un obiettivo occasionale per pratiche molto in voga di questi tempi? Ecco perché si deve ricercare il vero movente dello smembramento. Chi lo ha compiuto effettivamente. E per conto di chi. Sperando che gli inquirenti ritrovino l’intero corpo smembrato per il bene di Macerata, saluto cordialmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.