Covid-19, il cardinale Sandoval grida al complotto e Facebook lo censura

Ti è piaciuto? Condividi!

Facebook ha rimosso un videocommento del cardinale Juan Sandoval Iñiguez di Guadalajara, dicendo che diffondeva false informazioni sul Covid-19. Il servizio di informazione gestito dall’arcidiocesi di Guadalajara ha pubblicato uno screenshot del video sulla sua pagina Facebook il 13 gennaio, insieme al seguente testo: “Il cardinale Juan Sandoval ha denunciato l’imposizione di un nuovo ordine mondiale ed ore dopo il suo video è stato censurato.” Il cardinale ha anche pubblicato il video sul suo normale sito web, insieme a una storia sulla sua rimozione.

Facebook ha aggiunto allo screenshot del video inaccessibile un annuncio ben visibile che citava “false informazioni” e spiegava: “Questa pubblicazione ripete le informazioni su COVID-19, che i verificatori di fatti indipendenti hanno indicato come false”.

Nel video – intitolato “Trama di un nuovo ordine mondiale” – Sandoval ha iniziato dicendo: “Andrà avanti per molto tempo”. Ha continuato: “Questa pandemia non finirà in un mese o due mesi, forse non quest’anno, forse non tra tre, quattro, cinque, sei anni. Questo è ciò che vogliono questi uomini.”

Il cardinale ha menzionato in modo cospiratorio il fondatore di Microsoft e filantropo per la salute Bill Gates e ha affermato che un laboratorio statunitense aveva pronto un ceppo di un altro virus. Ha poi iniziato a parlare di un governo mondiale. Il cardinale Sandoval, 87 anni, ha parlato di cospirazioni durante la pandemia ed ha messo in dubbio l’utilità di precauzioni sanitarie come la chiusura di attività commerciali e la cancellazione di servizi. Ha anche minimizzato l’impatto della malattia e dispensato consigli medici errati.

Attualmente è arcivescovo in pensione di Guadalajara – dove è stato pastore per 17 anni fino al suo ritiro nel 2011. Padre Antonio Gutiérrez Montaño, portavoce dell’arcidiocesi, ha detto che Sandoval non ha responsabilità ufficiali nell’arcidiocesi di Guadalajara e le sue opinioni sono solio sue. “Non abbiamo intenzione di censurarlo o bloccarlo o qualcosa del genere”, ha detto Gutiérrez. “Non parla a nome dell’arcidiocesi. Ma l’arcidiocesi non lo censurerà “.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.