Seminario americano di Roma accusato di abusi omosessuali

Ti è piaciuto? Condividi!

Il seminario americano di Roma ha comunicato che si difenderà “vigorosamente” contro una causa intentata da un ex studente che afferma che non gli è stato consentito continuare gli studi lì dopo aver assistito a contatti omosessuali inappropriati da parte del vicerettore.

Il North American College (NAC), il suo Rettore p. Peter Harman,il  Vice Rettore p. Adam Park, e il membro della facoltà p. John McDonald sono stati, dunque, denunciati nella contea di Richmond, New York, da Anthony J. Gorgia, un ex seminarista dell’arcidiocesi di New York, che ha iniziato gli studi al NAC nell’estate del 2017. Nella causa di 58 pagine, Gorgia afferma di aver assistito a contatti fisici inappropriati tra Park ed un altro seminarista.

Gorgia accusa Harman, Park e McDonald di aver creato “false accuse” su di lui per impedire il suo rientro in seminario nel 2018. Gorgia afferma che ciò è stato fatto a causa del suo orientamento eterosessuale e del desiderio degli imputati “di proteggersi dall’esposizione di predatori omosessuali al NAC. “

La causa afferma che Gorgia ha presentato una lettera di dimissioni da seminarista dell’arcidiocesi di New York nel gennaio 2019, “sotto costrizione”.

Gorgia chiede 125 milioni di dollari di risarcimento danni in tribunale civile per motivi, tra cui diffamazione, dimissione illegittima, molestie sessuali, stress emotivo, frode, violazione del dovere fiduciario e interferenza con un potenziale vantaggio economico.

La sua causa mette in guardia anche dalla condotta omosessuale in corso da parte di sacerdoti e di almeno un vescovo senza nome affiliato al collegio.

Un portavoce del North American College ha dichiarato in una dichiarazione alla CNA il 4 febbraio che la scuola è stata “rattristata” dalla notizia della causa e prevede di difendersi contro Gorgia “citando i fatti”.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.