Pd si lamenta per giornalista con un rosario al collo | lafedequotidiana.it

Pd si lamenta per giornalista con un rosario al collo

Ti è piaciuto? Condividi!

“L’immagine della giornalista del Tg2 che per l’ennesima volta è andata in onda ostentando un rosario come ornamento è provocatoria e offende il sentimento religioso di milioni di italiani. Senza contare il fatto che quel simbolo è stato preso in ostaggio dal leader di una forza politica che ne va facendo uso improprio e strumentale di lotta politica. Se al Tg2 ignorano questa circostanza, sarebbe meglio si dedicassero ad altri mestieri, se la conoscono, si sono resi responsabili di una scelta incompatibile con il ruolo e le caratteristiche del servizio pubblico”.

Hanno avuto il coraggio di scriverlo, in un delirante comunicato, Antonello Giacomelli, Michele Anzaldi e Salvatore Margiotta del Pd.

“Giudichiamo quindi molto grave – hanno proseguito i tre dem – del tutto inaccettabile. Il silenzio del direttore della testata sul ripetersi di questo fatto, ennesima prova di una sua totale inadeguatezza e di una mancanza di consapevolezza del ruolo e delle responsabilità. Crediamo quindi necessario interessare il presidente della Vigilanza perché dalla Commissione arrivi ai vertici dell’azienda un chiaro invito ad interrompere la lunga vacanza ed intervenire su quella che ormai, anche con la loro acquiescenza, non è più la seconda testata della Rai ma il secondo canale di Tele Padania”.

Gli esponenti dem fanno finta di non sapere che la giornalista in questione, Marina Nalesso, non ha mai legato la sua fede a scelte politiche. Indossa il rosario da parecchio tempo. Da tempi non sospetti, prima ancora che irrompesse la polemica sul rosario di Salvini. Il problema è un altro: manca solo che ci si debba giustificare del fatto di portare al collo un crocifisso o un rosario. Questa sì, una vera e propria operazione di regime. Prepariamoci al peggio, qualora si dovesse costituire un governo giallorosso. Tra il Pd di Anzaldi e della Cirinnà (che ostenta la sua avversità alla famiglia tradizionale con il suo slogan contro Dio, Patria e famiglia) e il M5s si prospettano tempi bui per i credenti.

Il giornalista del quotidiano Il Tempo, Pietro De Leo, ha commentato su Facebook: “Leggo un comunicato del Pd in cui si lamenta il fatto che una giornalista del Tg2 sia andata in onda con un rosario al collo. Per ‘l’ennesima volta’, sottolineano gli estensori della nota, quasi avendo a noia quanto hanno visto. Non fanno nomi, ma credo si riferissero a Marina Nalesso, che anche oggi indossava un rosario al collo, allo speciale sulla crisi di governo a cui ho avuto il piacere di partecipare”.

“Io non entro nelle scelte di fede, o di non fede, degli altri. Ho già grane e difficoltà con le mie. Ma vedo l’insistenza su un equivoco secondo cui il mostrare un simbolo come il crocifisso sarebbe un attentato alla laicità dello Stato. Non lo è”, ha spiegato il giornalista. “Innanzitutto perché lo Stato italiano è laico, ma la società, la cultura, sono cattoliche. Siamo il Paese delle chiese, dei campanili, dei Santi Patroni e delle devozioni domestiche. Se una giornalista di una tv pubblica indossa un rosario, mi pare espressione dell’Italia più profonda e più autentica, che sarebbe profondamente ingiusto far finta che non esista. E poi, se proprio vogliamo stare al contenuto della laicità, mi pare sia ravvisabile in ciò: l’esercizio della propria fede non deve mai violare la libertà altrui. Per questo motivo, non vedo possibile che alcuno possa sentirsi turbato dalla visione di un Crocifisso o di una coroncina di Rosario, simboli di amore universale. Gesù e la Madre Celeste sono incompatibili con la paura. L’oscurantismo di chi vuol cacciare indietro la rivendicazione (molto composta e silenziosa, peraltro) di una tensione spirituale, quello sì spaventa un bel po'”.

2 pensieri riguardo “Pd si lamenta per giornalista con un rosario al collo

  • Avatar
    22 Agosto 2019 in 11:25
    Permalink

    In USA non va meglio…..

    https://www.ilpost.it/2019/08/21/donald-leletto/

    …faccio notare ‘Trump looks to the heavens and says, “I am the Chosen One.’ (…guarda al cielo,dicendo sono il prescelto!)
    Di prescelti, che,con presunte ‘crociate’ hanno gettato il Crocifisso e la cristianità nella polvere, è piena la storia,…….chi vivrà vedrà.
    Mi dimenticavo di dirvi questo:

    1-)http://www.ilgiornale.it/news/mondo/trump-annuncia-fine-dello-ius-soli-ridicolo-1742284.html
    Spero lo Stato italiano si prepari per il reimbarco di MILIONI DI ITALIANI di ritorno dall’America, dell’amatissimo Trump. (ed io ero di quelli che l’aveva pure detto!)Mi chiedo, se lui che è tedesco,figlio di tedeschi,e nipote di tedeschi, non debba ritonare nella sua amata Germania!

    Rispondi
  • Avatar
    22 Agosto 2019 in 12:31
    Permalink

    Nessuno si lagna per i simboli di consacrazione a satana che da anni sono esibiti in TV: tatuaggi, pearcing, vestiti sbrindellati, nudità. O per il paganesimo magico degli oroscopi propinati continuamente. Siamo in un mondo capovolto. Dio ci aiuti!
    Bruno PD

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.