Il vescovo di Anversa: "La Chiesa cambi posizione su contraccezione e omosessualità" | lafedequotidiana.it

Il vescovo di Anversa: “La Chiesa cambi posizione su contraccezione e omosessualità”

Ti è piaciuto? Condividi!

BonnyIl vescovo di Anversa, la più popolosa città belga, Johan Bonny, chiede che, nel corso dell’ormai imminente Sinodo straordinario sulla famiglia la Chiesa cattolica cambi le proprie posizioni su contraccezione ed omosessualità. La richiesta è contenuta in un libro in lingua tedesca di recente uscita.

Bonny spiega che “rispetto agli atti omosessuali i progressi scientifici ci permettono di modificare il nostro punto di vista. Sappiamo che l’omosessualità esiste anche nel mondo degli animali” e per questo Dio potrebbe aver scelto di non instillare istinti eterosessuali in tutti gli uomini. Secondo il prelato, “nella nostra cultura l’interdizione delle relazioni omosessuali deve essere vista come una discriminazione inaccettabile. Ci sono uomini e donne che non hanno diritto a vivere la loro sessualità solo perchè non vivono nello stesso modo della grande maggioranza della gente.” Secondo Bonny, il fatto che molto omosessuali vivano problemi di alcolismo, abuso di droghe e scatti d’ira è legato al fatto che sono costretti a reprimere la loro sessualità.

Rispetto al tema della contraccezione, Bonny critica Paolo VI e la Humanae Vitae, chiarendo che dovrebbe essere lasciato più spazio alla coscienza individuale sul tema, chiarendo che l’enciclica del pontefice non aveva il consenso dei vescovi e della Chiesa. “Questa politica ecclesiale – ha scritto – si è lasciata indietro una profonda traccia di tensioni, conflitti e rotture. Questa divisione non deve più restare così.”

3 pensieri riguardo “Il vescovo di Anversa: “La Chiesa cambi posizione su contraccezione e omosessualità”

  • Avatar
    15 Settembre 2015 in 17:11
    Permalink

    Benissimo: vuol dire allora che è gay o (peggio ancora) ha dei benefici (economici o di altra natura) dalle coppie gay. E’ inutile illudersi: gli ultreprogressisti ossessionati dal denaro e dal sesso non vorrebbero una Chiesa più povera o casta; al contrario, vogliono che questa ratifichi i loro peccati mortali e soddisfi i loro appetiti. Lo dico da laico: con tutto questo parlare di sesso, sempre e solo sesso, scopare con chiunque, ovunque e sempre, nei modi più perversi possibili non solo è fuori dalla realtà ed estraneo a qualunque persona normale (e non, quindi, sessuomane frustrata) ma ha proprio stufato. Magari il Pontefice intervenisse, punendo questi zozzi (prima ancora che eretici) e rimettendo ordine tra le file della Chiesa, a partire dalla testa (ché tanto è sempre la prima a puzzare: la perversione sessuale, morale e di fede del popolo altro non è che un riflesso delle ossessioni e delle mancanze del clero).

    Rispondi
    • Avatar
      15 Settembre 2015 in 23:05
      Permalink

      Perchè non diventa lui un sacerdote della falsa chiesa cristiana protestante, invece di pretendere di far diventare protestante la chiesa cattolica? E in risposta a chi pretende l’intervento dell’attuale altrettanto papa impostore: sarebbe ora che ti rendessi conto che certi prelati cominciano a pretendere cose eretiche assurde, proprio perchè il papa impostore ha loro dato supporto e appoggio …..

      Rispondi
      • Avatar
        18 Settembre 2015 in 11:31
        Permalink

        …”proprio perchè il papa impostore ha loro dato supporto e appoggio” Oh, no, è solo l’incenso che fa parlare i diavoli. Quando spruzzi l’insetticida, le piccole bestiole nere escono allo scoperto e non sanno più dove scappare. Si provoca un disordine, un caos e poi il silenzio. Queste “bestiole” stanno nascoste già da un paio di decenni e finalmente mostrano il loro volto. Tutti escono dai sepolcri, dai cimiteri dove si nascondevano e turbavano la pace dei vilaggi e della gente. Finalmente si tolgono i tralci che non davano frutto perchè staccati dalla vigne e si pulisce il resto.

        Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.