Il cardinale Romeo: “Unioni gay, il Papa non ha cambiato il Magistero”

Ti è piaciuto? Condividi!

” Tanto rumore per nulla, un’ imboscata mediatica. Il Papa non ha cambiato il Magistero”. Dal buen retiro di Acireale, il cardinale Paolo Romeo, arcivescovo emerito di Palermo commenta in questo modo la controversa intervista a Papa Francesco rilanciata dai media con eccessivo clamore.

Eminenza Romeo, qual è la famiglia in senso cristiano?

” Nel piano di Dio è  composta da uomo e donna, dal cui seno si trasmette la vita in atto di amore ed oblativo”.

Ma il Papa..

” Ha parlato di una legge sulle unioni civili. Tuttavia questo è un aspetto relativo alla società civile. Se due persone stanno assieme da tempo, hanno vissuto come coniugi  per una vita, per quale motivo se uno sta male l’ altro non può andare a visitarlo all’ ospedale?”.

Vi è stata una deroga al Magistero?

” Assolutamente no. Il Papa rimane fermo in quello che ha sempre detto che la famiglia è composta da uomo e donna, altra cosa è parlare di una legge sulle unioni civili. Ma non ha benedetto alcuna unione omosessuale come hanno erroneamente riportato.”.

Pensa che sia stata manipolata o travisata quella intervista?

” E’ stata montata e riportata in modo suggestivo e manipolata , hanno cercato di strumentalizzare il Papa come avvenuto erronemente con l’ Enciclica Fratelli tutti  con una polemica fuori luogo”.

Ma non sarà poco prudente per il Papa rilasciare tante interviste?

” E’ lo stile pastorale latino americano. In ogni caso possiamo dire che il Signore non è stato prudente a scegliere Giuda tra gli Apostoli? La prudenza è cosa buona, una virù, ma non possiamo restare chiusi nella sacrstie o parlare solo ai teologici . Non dobbiamo smarrire l’ ardore missionario”.

E il peccato?

” Lo ha detto sempre il Magistero: il Signore detesta il peccato, ma ama il peccatore, ne vuole la salvezza e nessuno di noi ha il diritto di condannare l’ altro. Solo Dio ci conosce e giudica  . Ricordo che per esserci peccato occorre la deliberata convinzione a commetterlo, cioè che uno sia cosciente di peccare e voglia farlo”.

Le interviste sono Magistero o possono essere discusse?

” Le interviste del Papa non sono Magistero e con rispetto ciascuno è libero di avere la sua idea. Il Papa è infallibile  quando parla dalla Cattedra e su questioni di fede. Ma occorrono sempre rispetto e decoro nelle critiche. Le ripeto che la ormai famosa intervista è una manipolazione a fini suggestivi”.

Bruno Volpe

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

7 pensieri riguardo “Il cardinale Romeo: “Unioni gay, il Papa non ha cambiato il Magistero”

  • Avatar
    24 Ottobre 2020 in 12:50
    Permalink

    …ma il card.Romeo,pensa che siamo tutti ingenui come negli anni ’50?? ….i media a volte sono Faziosi,ma il problema sta’ alla radice,il vescovo di Roma verso i gay deve solo ammonirli di cambiare vita,e non fare l’assistente sociale pro omosessuali….

    Rispondi
    • Avatar
      26 Ottobre 2020 in 15:24
      Permalink

      Michele,scusa la domada inopportuna(capirai dopo perchè te l’ho fatta…),ma tu hai per caso dei figli???,…hai per caso dei nipoti???,e dimmi questi tuoi figli e questi nipoti(maggiorenni!!!) tu pensi facciano sesso senza essere sposati per caso???,se si allora ti invito subito ad ammonirli e a fargli cambiare vita a loro prima di parlare degli omosessuali,questo io te lo dico per evitare di sembrare davanti agli altri un bigotto…..(lo sai che per Gesù Cristo E’ PECCATO FARE SESSO FUORI DAL SACRO MATRIMONIO????).Ti posto li passo del Vangelo dove sono scritte le Sue parole……..

      https://www.interris.it/vangelo-del-giorno/chiunque-guarda-una-donna-per-desiderarla-ha-gia-commesso-adulterio-con-lei-nel-proprio-cuore/

      PS:Poi quando sarà risolto questo problema (che riguarda il 95% dei cristiani),dopo,SOLTANTO DOPO, allora possiamo parlare del ‘problema’ degli omosessuali……….capito???? (spero che i ‘sacri censori del sito’,non censurino le parole del Vangelo e di Gesù Cristo Nostro Signore!!!)

      Rispondi
  • Avatar
    26 Ottobre 2020 in 19:29
    Permalink

    Caro Andrea,io non ho né figli ne nipoti,sono un celibe di quarant’anni che si è convertito circa dieci anni fa’,e con fatica cerco di vivere in castità fino a quando eventualmente dovessi sposarmi, quando ahimè cado nel peccato,ricorro alla confessione,ma vivo il mio essere cristiano Cattolico in maniera coerente, è per questo che mi permetto di criticare Bergoglio, altrimenti se fossi stato un cattolico di facciata,me ne sarei stato zitto!!!

    Rispondi
    • Avatar
      26 Ottobre 2020 in 20:43
      Permalink

      Sono contento per te Michele,ma in tutto ciò che ho scritto io,il problema posto sta nelle parole che ha pronunciato Gesù Cristo,nel passo del Vangelo che ti ho indicato,e la coerenza di chi vorrebbe giudicare tutto e tutti nel Suo nome……(S.Caterina da Siena ne avrebbe avute tante di ragioni per criticare Papa e Cardinali !!!!!-vedi Avignone)

      Rispondi
      • Avatar
        26 Ottobre 2020 in 22:15
        Permalink

        Conosco il vangelo,e anche il passo che mi hai indicato,noi tutti siamo fragili a causa della concupiscenza frutto del peccato originale,ma un conto è essere attratti dal peccato ma combatterlo… …ma amare il peccato e portarselo addosso come una medaglia, è qualcosa di diabolico….

        Rispondi
        • Avatar
          27 Ottobre 2020 in 11:46
          Permalink

          Michele,capisco cosa vuoi dire,ma ti do una notizia molto importante,vecchia quanto la nascita dell’uomo per mano di Dio,il peccato peggiore che una creatura creata da Dio ha fatto nei confronti di Dio, E’ STATO DI NATURA SPIRITUALE (VANITA’-SATANA),tu circoscrivi il ‘peccato’ soltanto dalla cintola in giù, e questo descrive in te,la limitatezza che tu dai a questa parola……(domandalo a un Teologo), I PEGGIORI PECCATI CHE DIO CONDANNA SONO TUTTI DI NATURA SPIRITUALE!!!!ma ,questo non cancella affatto che Egli condanni anche gli altri! Pensa a Giuda Iscariota…..(Gesù lo conosceva bene,…..ma ci ha magiato a tavola,e gli ha anche lavato i piedi prima di esserne tradito con un bacio!) Il peccato di Superbia e molto,molto,molto, ma molto peggiore dei peccati sessuali……….per questo Gesù giustifica il Fariseo rispetto al Pubblicano nel Tempio! (il Pubblicano rispettava tutte le Leggi prescritte,…ma era SUPERBO.)

          Rispondi
          • Avatar
            27 Ottobre 2020 in 12:39
            Permalink

            È vero,ma c’è qualcosa ancora peggio della superbia,ed è la falsa umiltà,o meglio chi vuole essere più “misericordioso” di Dio… …ed è questo che io non sopporto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.