Fedriga (Lega Nord): "Con la legge Cirinnà si calpestano i diritti dei minori" | lafedequotidiana.it

Fedriga (Lega Nord): “Con la legge Cirinnà si calpestano i diritti dei minori”

Ti è piaciuto? Condividi!

fedriga“Renzi? Ha giurato sullo statuto dell’ Arcigay, non sulla Costituzione”. Ecco l’affondo di Massimiliano Fedriga, capogruppo alla Camera della Lega Nord che interviene sulla legge Cirinnà.

Fedriga, le piace la legge Cirinnà?

” Assolutamente no. E’ una legge vergogna, sia nel contenuto, che per come è stata approvata. La cosa più grave di tutto questo è l’ assimilazione delle unioni civili omosessuali alla famiglia basata sul matrimonio tra uomo e donna, così come prevista dalla Costituzione”

A che cosa si potrà arrivare?

” Lo ha detto giustamente il cardinal Bagnasco. Alla adozione per sentenza e per giurisprudenza creativa, cosa che già si è verificata. In questo modo si calpestano platealmente i diritti dei minori che sono la vera, grande parte lesa di questa legge. Essere genitori è un desiderio del  tutto rispettabile, ma non  un diritto o arbitrio da soddisfare a qualunque costo. Rischiamo seriamente di creare un orribile mercato dei bambini  con la pratica dell’ utero in affitto. La vita non si può mai comperare, è un abominio pensare questo”.

Renzi sulla Cirinnà ha messo la fiducia…

” Anche questa è una vergogna, specialmente su una legge di iniziativa parlamentare. E’ mancato il dibattito e la fiducia è stata un insulto alla democrazia. L’ Italia è in una deriva autoritaria della quale bisogna preoccuparsi. Passo dopo passo, stiamo arrivando al regime e basta vedere come si danno le notizie nei tg o la censura ad alcuni programmi”.

Renzi ha detto che è stata una giornata di festa e che lui ha giurato sulla Costituzione e non sul Vangelo…

” In quanto alla festa non so che cosa abbia da celebrare, se non la morte della famiglia o l’ attentato. Lui ha giurato sullo statuto dell’ Arcigay e non sulla Costituzione, perchè se così fosse stato avrebbe dovuto rispettarne l’ art 29. A Renzi i bambini non intessano, perchè non votano”.

Che cosa pensa  del ruolo della Chiesa cattolica durante l’ iter di approvazione della Cirinnà?

” Speravo sinceramente in una posizione più forte. Senza voler insegnare niente ai vescovi e all’ attuale Papa, ritengo che con Ratzinger e Giovanni Paolo II sarebbe stato tutto diverso e più difficile”.

Problema immigrati, che cosa fare?

” Essere responsabili e  fare entrare solo chi ha diritto, mandando a casa i clandestini. Il Papa chiede accoglienza per tutti i migranti e dal canto suo segue la logica della Chiesa, interpreta il suo ruolo. Ma io dico che se un genitore ha un solo piatto di minestra, lo da prima a suo figlio e dopo a chi arriva. Piuttosto sono rimasto sorpreso  quando sull’ aereo di ritorno da Lesbo ho visto solo islamici.  Gradirei anche qualche parola su Asia Bibi”.

Bruno Volpe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.