Boscia (Medici cattolici): “Messa di Natale, giusta la linea della prudenza”

Ti è piaciuto? Condividi!

” Non farei della messa della mezzanotte una questione di bandiera.” Lo dice il noto luminare della medicina e Presidente dei Medici Cattolici italiani prof. Filippo Maria Boscia.

Prof. Boscia, messa del Natale alla mezzanotte anticipata. Che ne pensa?

” Che occorre senso di responsabilità e condivido la linea della prudenza. Trovo singolare questo strapparsi le vesti  di tanti che  vogliono andare in chiesa a mezzanotte, quando i dati sull’ affluenza alle messe la domenica di giorno sono molto bassi e solitamente  ci vanno in pochi. Ho il sospetto che la messa possa diventare un alibi  per uscire e fare bagordi. Dunque ben venga un anticipo compatibile con le norme in atto”.

La tradizione, però…

” Capisco, ma la liturgia, che pur è importante, non è un totem,  è fatta a gloria di Dio per gli uomini. Insomma, io non ne farei una questione  di bandiera,piuttosto di fede. L’ importante è la qualità della preghiera, come si prega e non conta  l’ orario della celebrazione. Del resto non sta scritto da nessuna parte che Gesù sia nato a quell’ ora e se proprio lo vuol sapere io alla messa della notte non sono mai andato, ho partecipato a quella  del giorno. In ottica cattolica conta la tutela  dei vicini e dell’ integrità di vita e salute. L’ amore  ci spinge a relazionarci con senso di responsabilità”.

Vaccini, quale la sua posizione?

” Sono importanti e con i vaccini la nostra qualità di vita è aumentata. Io sono per la gratuità ,ma non obbligatori”.

Ci sono controindicazioni?

” Con i vaccini è sempre giusta la prudenza. In altre parti forse hanno corso troppo, in Italia siamo iper prudenti e devo dire che mi sento tutelato visti i controlli. Indubbiamente sorge spontanea la domanda perchè tante case farmaceutiche sono arrivate tutte adesso e nello stesso momento al vaccino, come fossero auto elettriche. La risposta non la ho, tuttavia è innegabile che i colossi dell’ industria farmecutica, che non sono benefattori, ma imprenditori, fanno enormi guadagni da questo”.

Bruno Volpe

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.