Adinolfi: "il Pdf che arrivi al 2-3% è in grado di dettare l'agenda sui principi non negoziabili" | lafedequotidiana.it

Adinolfi: “il Pdf che arrivi al 2-3% è in grado di dettare l’agenda sui principi non negoziabili”

Ti è piaciuto? Condividi!

 

Il primo Marzo a Roma, collegio Roma Uno ( centro), si svolgeranno le elezioni suppletive per un seggio alla Camera dei Deputati, dopo la… promozione europea di Paolo Gentiloni che quel seggio  ha lasciato vacante. Uno dei candidati è Mario Adinolfi, Presidente del PDF, animatore del Family Day, direttore del quotidiano cattolico La Croce. Lo abbiamo intervistato.

Adinolfi, per quale ragione un romano del centro dovrebbe scegliere lei?

“Perchè, e lo ritengo importante, conosco  perfettamente il collegio e il territorio conosce me. Qui sono nato, cresciuto e vivo. Posso pertanto portare, e lo affermo senza alcuna presunzione, il valore aggiunto della conoscenza e del contatto”.

I suoi avversari politici sono però di primo livello rappresentanti  di forze molto strutturate a Roma. Uno è persino il Ministro delle Finanze in carica..

“Non mi nascondo che il mio è un compito molto proibitivo. I miei avversari sono delle vere ed autentiche macchine elettorali con apparati molto più vasti di quello del Pdf. Mi muoverò tra chi, oltre che ministro in carica, è amico personale di Nicola Zingaretti e viene da un retroterra marxista. Dall’altra parte ci sta un esponente  attiguo alla ex giunta Alemanno, una delle peggiori per Roma , un  disastro”.

Vero, ma non teme di essere un manzoniano vaso di coccio tra quelli di ferro?

“Il paragone ci sta. Però lo sapete che amo le battaglie e sono testardo. So perfettamente che non sarà agevole e,una cosa quasi proibitiva.,ma ci provo, guai a rassegnarsi in  partenza e le dico che ogni giorno trovo qualche motivo per sorridere”.

Oltre l’ elezione, quale il suo obiettivo politico?

” Certamente essere eletto, altrimenti a che cosa serve  partecipare. Ma voglio anche guardare più avanti. Penso che sia utile oggi dare voti e spazio al Pdf che è una forza politica cristianamente ispirata  e i cristiani scegliendo Pdf hanno la possibilità di dire la loro. La politica in poco tempo qui è mutata e penso alla repentina implosione dei 5 Stelle. Vogliamo essere una intercapedine di ragionevolezza. Le ripeto: tanti cristiani nel recente passato hanno votato 5 Stelle ed ora vogliono fare un’ altra scelta,  noi ci siamo. Noi guardiamo a questa competizione, ma anche al domani. Una forza di ispirazione cristiana come il Pdf che arrivi al due o tre per cento è in grado di dettare l’ agenda o condizionarla sui cosiddetti principi non negoziabili, penso all’ eutanasia . Insomma, noi ci siamo a cominciare dal primo marzo a Roma”.

Bruno Volpe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.