Nel 2019 i bimbi assassinati con l’aborto sono stati 42,4 milioni

 

Sono una giornalista e so perfettamente che chi fa questo mestiere deve avere alcune caratteristiche essenziali, tra queste la prima è informare, verificando le fonti con verità e lealtà i lettori. Ebbene mi chiedo: come mai alcune notizie vengono del tutto ignorate e non le leggiamo né sui media né le ascoltiamo nei Tg?

Per esempio la Worldometers, «la calcolatrice più potente del pianeta» (così viene definita), ha per il 2019 rilevato che si siano verificati 58.6 milioni di decessi per diverse cause basandosi sui dati dell’Oms.

Qual è la notizia? I decessi per aborto sono stati 42,4 milioni nel 2019. Bambini abortiti!! Capite? Questo cosa vuole dire? Che la prima causa al mondo per morte è quella dell’aborto.

Nessuna delle cause di morte dei 58 milioni ha questa prevalenza sulle altre. I numeri sono scioccanti e non tengono conto di tutti gli aborti non contabilizzati farmacologici. Queste notizie nessuno le da! Per tanti motivi che non sto qui ad analizzare… è un dato che dovrebbe scuoterci. Non possiamo restare indifferenti davanti a questa strage silenziosa che si consuma sotto i nostri occhi. Lo so è più facile impegnarsi per i bambini che si vedono e che soffrono e facciamo bene, ma finché il grembo materno resterà il posto più pericoloso per vivere avremo perso la nostra battaglia di uomini e di donne al servizio della verità.

Oggi festeggiamo l’Epifania, contempliamo ancora una volta la tenerezza di un Bambino tra le braccia della sua mamma, sogno un mondo dove a tutti i bambini sia garantito questo abbraccio.

 

Giovanna Abbagnara

Da Facebook

 

2 Commenti

  1. Avatar Romina
  2. Avatar Raffaele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.