Monsignor Olmsted, vescovo di Phoenix: “Ogni accusa fatta da Carlo Maria Viganò venga indagata a fondo”

Monsignor Thomas J. Olmsted, vescovo di Phoenix (Arizona, USA), si è unito al numero crescente di vescovi, sacerdoti e fedeli che chiedono che le accuse del vescovo Carlo Maria Viganò siano investigate a fondo.

La diocesi cattolica di Phoenix  ha reso pubblica la seguente dichiarazione del vescovo di Phoenix:

“Ho incontrato l’arcivescovo Carlo Maria Viganò per 39 anni. Siamo stati colleghi del Segretario di Stato della Santa Sede nell’agosto 1979, dove ha lavorato prima di arrivare al servizio di Papa Giovanni Paolo II.

Sebbene io non sappia nulla delle informazioni che rivela nella sua testimonianza scritta il 22 agosto 2018, così da non poter verificare personalmente la sua autenticità, l’ ho sempre avuto e lo ho rispettato come un uomo di verità, fede e integrità.

San Paolo dice dei sacerdoti: “Gli uomini dovrebbero considerarci semplicemente come servitori di Cristo e amministratori dei misteri di Dio. Ora, ciò che è richiesto ad un amministratore è che sia fedele “(1 Cor 4, 1-2). È così che ho sempre visto l’arcivescovo Viganò.

Per questo motivo, chiedo che la testimonianza dell’arcivescovo Viganò sia presa sul serio da tutti e che ogni accusa da lui fatta venga indagata a fondo.

Molte persone innocenti sono state seriamente danneggiate da religiosi come l’Arcivescovo McCarrick; chi ha coperto questi atti vergognosi deve essere portato alla luce “.

Thomas J. Olmsted, è, dal 20 Dicembre 2003, il quarto vescovo della Diocesi di Phoenix.

Prima del suo arrivo a Phoenix ha servito come vescovo di Wichita, nel Kansas, dopo essere stato ordinato vescovo coadiutore il 20 aprile 1999. Prima di servire a Wichita, ha ricoperto il ruolo di rettore/presidente del Pontificio Collegio Josephinum, un seminario cattolico a Columbus, Ohio.

Dal 1974, il vescovo Olmsted è stato membro della confraternita dei sacerdoti della Jesus Caritas, e quindi è stato profondamente influenzato dalla testimonianza e dalla saggezza di Charles de Foucauld e dalle preghiere e incoraggiamento di molti fratelli sacerdoti.

Per 16 anni, il vescovo Olmsted visse a Roma, in Italia, dove conseguì un master in teologia, un dottorato in diritto canonico e ha lavorato per più di nove anni nella Segreteria di Stato della Santa Sede. Durante i nove anni di servizio nella Santa Sede, dove collaborò con mons. Carlo Maria Viganò, risiedette al Pontificio Collegio del Nord America e assistette i seminaristi in direzione spirituale.

Essendo stato allevato in una fattoria di famiglia sul confine tra Kansas e Nebraska, ha frequentato una scuola elementare a Oketo, nel Kansas, e una piccola scuola rurale a Summerfield, nel Kansas. Il suo primo contatto con le scuole cattoliche arrivò quando entrò al St. Thomas Seminary College di Denver, in Colorado, dal quale uscì nel 1969 con una laurea in filosofia.

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *