Il cardinale Gerhard Mueller: “La Chiesa non può modificare l’indissolubilità del matrimonio”

Gerhard MuellerIl cardinale Gerhard Ludwig Müller, prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede ha presentato, il 3 maggio scorso, presso l’Università Francisco de Vitoria di Madrid, il suo libro Informe sobre la esperanza, edito in Spagna e prossimamente in Italia da Cantagalli.

Nel libro il cardinale tedesco riflette sul matrimonio, ideologia di genere, divorziati risposati, aborto e altre tematiche. «La Chiesa non ha alcun potere di cambiare la legge divina, non è possibile modificare l’indissolubilità del matrimonio. Non si può dire di sì a Gesù Cristo nell’Eucaristia e no nel matrimonio. Si tratta di una contraddizione oggettiva», ha sottolineato. Il cardinale tedesco ha ricordato che quando una persona è in peccato mortale, “deve ricevere il sacramento della penitenza e questo non può essere cambiato nè dal Papa nè da un concilio ecumenico”.

In ogni caso, ha avvertito, non si possono fare “false interpretazioni che vanno al di là del dogma”. “La Chiesa non gode di alcun potere di rinunciare ai comandamenti per il bene di una presunta visione compassionevole e non può, per esempio, concedere un nuovo matrimonio se il primo è ancora in vita”. Müller ha detto che questo libro mostra “grande dedizione al Papa” e ha elogiato lo “stile personale di Francesco”, “vicino alla gente”, ed ha chiesto di “non fraintendere” e di “non inventare contraddizioni tra i diversi Papi”.

Matteo Orlando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.