Don Fabio Corazzina: “Sì alle unioni civili gay ed ai matrimoni per i preti”

don-fabio-corazzina2Intervistato da Brescia Today, don Fabio Corazzina, già coordinatore nazionale di Pax Christi, l’associazione portata alla ribalta soprattutto da don Tonino Bello, apre alle unioni gay ed al matrimonio per i sacerdoti.

“Non bisogna essere fondamentalisti ed integralisti ed incapaci di vedere la vita della gente. – ha dichiarato – Non si deve commettere l’errore di erigere dei muri. Tutti siamo chiamati a superare i confini e ad accogliere, a tenere le porte aperte in un continuo confronto con il Vangelo. La Chiesa che trasforma i confini in muri non è la mia Chiesa, è quella contro la quale ho lottato e continuerò a lottare. Credo che lo Stato debba riconoscere le unioni civili, anche quelle tra omosessuali, perché tali coppie devono essere tutelate.Estendendo i diritti (e i doveri pure) e la tutela ad altre forme di famiglie  non si toglie niente alla famiglia tradizionale e non si attacca la sua dignità.”

Rispetto al tema del matrimoni per i sacerdoti, don Corazzina ha testualmente detto che è “giusto che venga concessa la possibilità ai singoli di scegliere e decidere liberamente. Il celibato non è un dogma, ma è una legge vigente nella Chiesa occidentale che potrebbe essere riscritta e motivata in qualsiasi momento.”

 

18 Commenti

  1. Avatar Lancelot
    • Avatar augusto paganuzzi
  2. Avatar GIUSEPPE
  3. Avatar Carmelo G.
  4. Avatar Alessio
  5. Avatar luigi
    • Avatar Peter
  6. Avatar Peter
    • Avatar Silvio
      • Avatar franca maria maria scarpa
  7. Avatar Carlo Zetta
  8. Avatar Ely
  9. Avatar Orietta
  10. Avatar Umberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.