Vescovo svizzero chiese ordinazione femminile: si dimette con cinque anni di anticipo

Ti è piaciuto? Condividi!

Papa Francesco lunedì ha accettato le dimissioni di un vescovo svizzero che ha recentemente chiesto un concilio per discutere dell’ordinazione femminile. La sala stampa della Santa Sede ha annunciato l’8 febbraio che il papa aveva accettato le dimissioni dall’ufficio di vescovo ausiliare della diocesi di Basilea, Svizzera, presentate da monsignor Denis Theurillat.

Theurillat ha dichiarato al sito web kath.ch della Chiesa cattolica svizzera di aver chiesto di dimettersi cinque anni prima dell’età pensionabile consueta per i vescovi a causa dei crescenti oneri del suo ufficio.

Ha detto che in seguito a un incidente lo scorso anno, “ho capito che era giunto il momento di dimettersi e pensare a un nuovo capitolo della mia vita”. In un’intervista rilasciata lo scorso settembre a kath.ch, Theurillat aveva detto che vorrebbe partecipare a un consiglio sulle donne sacerdote. Aveva detto: “I fatti sono sul tavolo, i tempi sono maturi. Tutti i vescovi del mondo dovrebbero riunirsi e decidere: sì o no “, aggiungendo che la questione non dovrebbe essere decisa dal solo Papa Francesco, “altrimenti sperimenteremo uno scisma”.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.