Il teologo Maggi: "Radio Maria fa male a chi l'ascolta, padre Livio è violento e pavido." | lafedequotidiana.it

Il teologo Maggi: “Radio Maria fa male a chi l’ascolta, padre Livio è violento e pavido.”

Ti è piaciuto? Condividi!

” L’ incredibile non è padre Cavalcoli,  che reputo un buon uomo anche coerente con sè stesso, ma la condotta di Radio Maria e di Padre Livio”. Lo dice in questa intervista a La Fede Quotidiana il biblista e teologo  padre Alberto Maggi intervenendo nella rovente polemica scaturita dalle dichiarazioni del teologo domenicano.

Padre Maggi, il terremoto va considerato castigo di Dio per le manchevolezze degli uomini?

” No. Scegliendo questa tesi, che valuto  infondata, vedremmo un Dio spietato e vendicatore, ma anche cretino, permettetemi questa libertà. Se ci sono dei sodomiti e  dei pervertiti peccatori, Dio semmai dovrebbe castigare solo loro, perché mai tutti  gli innocenti? Ma poi anche secondo scienza Cavalcoli sbaglia”.

Perchè?

” I terremoti sono apparsi sulla terra ben prima della presenza dell’ uomo. Con chi se la prendeva allora Dio? Nella Sacra Scrittura, al contrario, vediamo un Dio che dopo la sfuriata, si riconcilia teneramente, è vicino al’ uomo e lo guarda con misericordia. La versione di Cavalcoli è: io litigo con te peccatore e colpisco tutti indistintamente Dio non manda castighi e non gode delle nostre sventure. Va detto che Cavalcoli è in buona compagnia e trovo ingiusto infierire con lui . Lui è tutto sommato un buon uomo, anche coerente e onesto intellettualmente. La cosa incredibile non è Cavalcoli, ma la condotta di Radio Maria e  Padre Livio ”

Come mai?

” Perché nel passato quella emittente ha espresso idee simili a quelle di Cavalcoli. Ora ne prende le distanze per motivi di comodo, perché ha reagito il Vaticano e questo dimostra scarso coraggio da parte di Padre Livio, quello che ne esce peggio di tutti.  Tira le  pietre e nasconde la mano”.

Lei non è benevolo verso Radio Maria che pur è una autorevole voce cattolica…

” No. Quella radio fa male a chi l’ascolta e propaga tesi azzardate e infondate, legate alla teologia preconciliare, fa grimaldello con le vecchiette,  spaventandole. Maria è madre di misericordia e loro la usano come titolo, offendendola. Inoltre Padre Livio è spesso violento ed inopportuno nei toni, ma anche pavido perché non sa e non vuole difendere i suoi collaboratori. Da questo punto di vista  rispetto Cavalcoli che ha avuto la schiena dritta, mentre Padre Livio  ha ceduto . Mi meraviglia come quella Radio non sia stata ancora chiusa. Del resto, ha prosperato sul nulla e sulla confusione di Medjugorje e allora i frutti avvelenati si vedono dall’albero”.

Bruno Volpe

29 pensieri riguardo “Il teologo Maggi: “Radio Maria fa male a chi l’ascolta, padre Livio è violento e pavido.”

  • Avatar
    11 Novembre 2016 in 9:52
    Permalink

    Un altro che non ha ascoltato o letto (trascrizione integrale disponibile su internet – su facciamo uno sforzo!) o non ha capito un tubo di quello che ha detto padre Cavalcoli.
    “La versione di Cavalcoli è: io litigo con te peccatore e colpisco tutti indistintamente Dio non manda castighi e non gode delle nostre sventure.”
    Cosa è questa? Una presa per i fondelli?
    Rido per non piangere.
    Sul resto non mi esprimo: ho seguito le trasmissioni di Radio Maria solo raramente e per un breve periodo qualche anno fa.

    Rispondi
    • Avatar
      17 Novembre 2016 in 14:33
      Permalink

      Romeo,cosa hai ascoltato,tu? Ti invito a farlo:”Dal punto di vista teologico questi disastri sono conseguenza del peccato originale,si possono considerare veramente come castigo del peccato originale:” QUESTO HA DETTO ( ascolta l’audio,certo la virgola l’ho aggiunta io).Occorre aver la scienza infusa per capire il tubo?Cosa è questa,ti chiedi. Piangi pure,visto che qualcuno “flevit amare” pianse amaramente ,dopo aver detto di non conoscerlo.Uno che dice che un disastro del genere (terremoto) è conseguenza del peccato originale,è un cretino (questo sì…”originale”,e non solo dal punto di vista teologico)Romeo sai qual è la conseguenza del peccato originale,dal punto di vista teologico? Che Dio stesso (suo Figlio,che è Dio),si è fatto mettere in croce,dopo averci insegnato chi è Dio (teologicamente)ed essere stato torturato ( su quella croce portava anche i peccati alla Cavalcoli ,che dà scandalo per quello che ha detto,e per quello che ha continuato a fare,persistendo),oltre ai miei peccati (non so se anche per i tuoi,che hai fatto quello sforzo).

      Rispondi
    • Avatar
      29 Settembre 2019 in 23:10
      Permalink

      Se non ascolti più Radio Maria avrai tutto il tempo per leggere la Bibbia soprattutto l’episodio dell’Arca di Noè, le piaghe d’Egitto, l’Apocalisse di San Giovanni Apostolo… Ma è una lettura sconsigliata a chi ha problemi cardiaci. Altro che Radio Maria.

      Rispondi
      • Avatar
        29 Settembre 2019 in 23:14
        Permalink

        La Chiesa pullula di Giuda Iscariota che sono pronti a criticare anche Gesù e la Madonna.

        Rispondi
  • Avatar
    11 Novembre 2016 in 11:25
    Permalink

    Mi chiedo dove si sia formato questo teologo. E se prima di studiare preghi e quanto e come preghi.

    Rispondi
    • Avatar
      17 Novembre 2016 in 17:17
      Permalink

      Hai perfettamente ragione:occorre pregare,senza se,sempre,con speranza: questi sono scandali di sacerdoti che si credono a livello de Padreterno,sapendo che la sofferenza di quei poveretti sotto le macerie (o 299 sottoterra) è punizione,castigo,di Dio.

      Rispondi
  • Avatar
    11 Novembre 2016 in 14:47
    Permalink

    Non ha letto la trascrizione dell’intervento di padre cavalcoli. Non ha citato fatti concreti contro radio Maria. Solo si e’ accodato ai giornali atei e alle dichiarazioni politiche della segreteria di stato. Se ci fosse qualche cosa di sbagliato teologicamente sarebbe intervenuta congregazione per la dottrina della fede. Cosi’ non e’ stato.
    Tutto il resto e’ fumo (solfureo)

    Rispondi
    • Avatar
      17 Novembre 2016 in 14:37
      Permalink

      Leggi sopra l’audio di Padre Cavalcoli,che ho riportato:non fidarti di me,cerca,fa come Tommaso, che poi trovarlo su internet ed ascoltarlo (il tuo fumo sulfureo svanirà,o vuoi spedirmelo?).Se dubiti che non ci sia qualcosa di sbagliato,vedi sotto e studia (tutto il resto è semplicemente … ignoranza).

      Rispondi
      • Avatar
        5 Dicembre 2016 in 18:48
        Permalink

        Ma lei chi è, l’emissario e difensore di ufficio del Maggi, che ad approfondire davvero le cose (l’invito del resto è il suo, di leggere e ricercare…ed io l’ho fatto, purtroppo per lei!) dell’unico vero propagatore di “eresie” in questione qui, che è semmai proprio il frate servita Alberto Maggi?! Tale sacerdote e religioso, notoriamente, è propagatore nel suo “Centro di Studi Biblici” di Monte Fano (MC) di una visione TUTAT sua della Fede cattolica. In alcuni suoi studi ho potuto notare come egli ponga in dubbio verità di fede come la dannazione (eterna (inferno) ed il peccato originale. Inoltre, continuamente,mette in contrapposizione ad arte la “vera Fede” e la “religione” e la “istituzione religiosa”: insomma un perfetto protestante. Che venga ad attaccare Radio Maria (in modo subdolo, come suo solito) e P.Livio (che sono CATTOLICI, al contrario di Maggi), non stupisce: come può stare simpatica Radio Maria ad un protestante sotto mentite spoglie “cattoliche”? Semmai mi stupisco che questo sito dia spazio- senza “istruzioni per l’uso” a beneficio degli sprovveduti- a simili personaggi…..

        Rispondi
  • Avatar
    12 Novembre 2016 in 15:15
    Permalink

    Secondo questo “teologo” – lo scrivo fra virgolette, perché altrimenti come dovrei definire S.Tommaso d’Aquino? – Radio Maria ha fatto danni in tutti questi anni. Questo prete si guardi allo specchio per vedere se nei suoi occhi vi sono delle grosse travi. I danni li fanno e li hanno fatti preti come lui. La fede è stata distrutta, non solo, ma anche e soprattutto per le eresie propalate da preti che la pensano come lui.

    Rispondi
    • Avatar
      17 Novembre 2016 in 14:39
      Permalink

      E non come la pensano come Padre Cavalcoli?

      Rispondi
      • Avatar
        5 Dicembre 2016 in 18:57
        Permalink

        Lei evidentemente sig. Umberto o è poco informato, o è in mala fede. Tertium non datur. Radio Maria diffonde da sempre il vero Magistero e la Dottrina Cattolica (che ha sempre parlato anche di castigo di Dio, e di morte e disgrazie entrate nella creazione proprio a causa dell’invidia del Diavolo e del peccato originale; addirittura nella Sacra Liturgia, nel Messale Romano, vi erano almeno fino alla riforma liturgica post conciliare, riferimenti ai flagelli e castighi di Dio, sempre tesi alla conversione ed al richiamo dell’uomo ai fini della sua salvezza…).Purtroppo (basta ascoltare le sue “omelie” sul web o leggere i suoi “testi scritti”: non le consiglio a chi non ha le sufficienti difese catechetiche, perché l’errore in esse veicolato è subdolo e pericoloso), la verità è che in questo caso si erge a critico- evidentemente per senso di rivalsa o di avversione alla Verità, questo lo sa lui- un religioso che quotidianamente diffonde ambiguità e false rappresentazioni della Fede Cattolica, avendo lui deragliato da tempo su vere e proprie eresie di stampo protestante e modernista. Stiamo parlando di un grande amico e fiancheggiatore del “teologo ateo” Vito Mancuso , prete spretato e propagatore del verbo scalfariano e finto-cattolico. Il peggio che c’è nel panorama della falsa teologia italiana. Sfido io che attacca malignamente Radio Maria!!!!!!!

        Rispondi
        • Avatar
          10 Novembre 2018 in 17:34
          Permalink

          Si vede che il peccato originale devono averlo fatto i dinosauri (magari erano tutti gay) o qualcuno prima di loro, visto che la morte esisteva già a quei tempi… O forse certe interpretazioni delle sacre scritture senza conoscere il testo ebraico o greco originale magari rischiano di farci prendere sonore cantonate. La morte esiste da quando c’è la vita. Forse non si parla della morte biologica. Su questo fior fiore di teologi si stanno interrogando.

          Rispondi
  • Avatar
    13 Novembre 2016 in 6:12
    Permalink

    A prescindere da quello che si può pensare su padre Cavalcoli, le parole di Maggi sono decisamente offensive e fuori posto.
    Maggi dimostra di avere poca familiarità con il palinsesto della radio e con la catechesi di padre Livio; il suo stile provocatorio ricorda i giudizi grossolani della stampa laicista.
    Aggiungo che ho letto alcuni libri di Maggi e li ho trovati di una mediocrità sconcertante, come teologo mostra di non valere nulla; il suo intervento puzza di quell’ esibizionismo

    Rispondi
    • Avatar
      17 Novembre 2016 in 14:44
      Permalink

      Marina,io di libri di studiosi della Bibbia ne ho letti non meno di un centinaio ( e se vieni a casa mia te li mostro).Puoi riportare il titolo dei libri alcuni che hai letto? Io non ne ho letto nessuno dei suoi.

      Rispondi
  • Avatar
    13 Novembre 2016 in 6:14
    Permalink

    …di chi pur di comparire è disposto a sparare a zero su tutti, pur di non ammettere di essere arrivato alla frutta.

    Rispondi
  • Avatar
    13 Novembre 2016 in 6:27
    Permalink

    Al Sig. Maggi ( padre l’ ho tolto di proposito) vorrei ricordare che le vecchiette da lui citate in modo così snob, facendole passare per delle stupide, in realtà fanno parte di quella schiera di semplici e umili a cui Dio rivela ciò che nasconde ai ” sapienti e scaltri”, di cui Maggi sente di fare parte.
    Mi sa tanto che il sedicente teologo ha bisogno di rispolverare il vangelo…
    Aggiungo inoltre che radio Maria è l’ emittente radio cattolica più diffusa e ascoltata, da persone anche non anziane, lo so per esperienza diretta; di sicuro sono molti di più gli utenti di radio Maria che i lettori di Maggi…….

    Rispondi
    • Avatar
      17 Novembre 2016 in 14:51
      Permalink

      Marina,anche se hai ragione nel criticare la battuta sulle vecchiette,guarda che Dio (cioè suo Figlio) rivela a loro ed ai semplici ed umili non le stupidaggini di Padre Cavalcoli (che per fortuna tiene nascosto ai sapienti e scaltri,mentre in quella trasmissione (invito sempre ad ascoltare l’audio) non lo si è tenuto nascosto

      Rispondi
  • Avatar
    14 Novembre 2016 in 22:59
    Permalink

    Sarebbe bene che il teologo Maggi , oltre a leggersi attentamente la trascrizione di quanto ha detto Padre Cavalcoli, si ripassasse anche lui il Catechismo della Chiesa
    Cattolica come ha suggerito Padre Cavalcoli a chi lo ha rampognato dal vaticano!

    Rispondi
    • Avatar
      17 Novembre 2016 in 14:12
      Permalink

      Io ho ascoltato la registrazione, e non la “trascrizione”, di ciò che ha detto Padre Cavalcoli, ed ha detto(se non c’era un ventriloquo che parlava per lui)che il terremoto potrebbe essere un castigo di Dio. (il “potrebbe”,anche se esprime doppia possibilità ,data dal verbi e dal modo,condizionale, è sempre un’affermazione;altrimenti ,Padre Cavalcoli e lei Carlo,ripassate voi ,o studiate, la grammatica e sintassi italiana).Lei Carlo,ed il suo “suggeritore”,poi studiate (si ripassa ,infatti, solo ciò che si è già studiato prima,e per voi dubito) il catechismo (che ho analizzato altrove, e di una sciocchezza del genere (punizione di Dio con una tale ,o altre simili, catastrofe) non parla):mi riferisco al Catechismo ultima versione voluta dal defunto papa (ma a memoria anche quello di Pio X.Chi ha rampognato dal Vaticano non è un somaro come il Padre e lei; fosse solo somaro,un velo pietoso. L’aver insistito quel “Padre”(?)manifesta testardaggine ed alterigia (come quel non “padre”,ma monaco ribelle tedesco, o ai nostri tempi, quel vescovo d’oltralpe guida dei tradizionalisti franco-svizzeri (Lefebre).Noi laici siamo più attenti ai richiami ed all’ubbidienza se veniamo “ripresi” da uomini di Chiesa;ripassiamo il catechismo della nostra coscienza:l’ubbidienza (e l’ammettere i propri errori)non solo è una virtù,ma indice di saggezza ed intelligenza (per la quale non esiste nessun titolo accademico).

      Rispondi
  • Avatar
    16 Novembre 2016 in 17:50
    Permalink

    Quindi secondo questo gran teologo (parola che ultimamente associo ad eretico) è da abolire tutto ciò che è preconciliare?!

    Rispondi
    • Avatar
      17 Novembre 2016 in 17:49
      Permalink

      Quindi giulia sai leggere? “Tutto ciò” lo dici tu,lui ha detto:”tesi azzardate e infondate”.SE oltre a leggere quelle parole hai letto anche quelle dei documenti del Vaticano II sai che qualche tesi,sia azzardata ed infondata, è stata corretta.Se associ parola teologo ad eretico,e ti riferisci al teologo Cavalcoli,sbagli:non è eretico,ma ignorante;se al teologo Maggi : questi sbaglia nello “stile”(ma non è meglio uno stile franco,duro,verso alcuni,soprattutto preti, di quello ipocrita di chi non vuole farsi nemici,anche se la pensa diversamente?).

      Rispondi
  • Avatar
    16 Novembre 2016 in 20:45
    Permalink

    A chi si scaglia contro Padre Maggi (e difende la pecorella innocente di Padre Livio )ricordo che prima del padre che fa bestemmiare il padreterno dicendo che punisce i peccatori con mezzi come il terremoto ( e a qualche sapientone di sopra che si chiede se p.Maggi ha ascoltato le parole di p. Cavalcoli chiedo se lui lui ha fatto,io sì),ripeto :ricordo che ,prima di quel padre,Don Livio è quello che si è messo al posto del Padreterno dicendo parole offensive verso quella signora (Cirinnà)ancor prima che la legge venisse approvata,dicendole che quel giorno verrà anche per lei. A scanso d’equivoci:io ho criticato la legge Cirinnà,denunciando nei miei interventi su blog l’ipocrisia di chi parla di unioni civili(mentre si tratta di matrimonio omosessuali,e questo distrugge il concetto di famiglia,alterandolo)ma mai mi permetterò di offendere una PERSONA come fece Don LIvio,da Radio Maria, contro la sig.ra Cirinnà. BEI PRETI che abbiamo!;io cattolico non più giovane,sempre coerente nella mia non breve vita, con la fede che mi è stata donata,mi vergogno che oggi nella chiesa ci siano preti come questi ( ed il male che fanno si vede dal fatto che trascinano coloro che fanno certi commenti:coloro,cioè, che li difendono). Se seguissi la loro logica direi: l’ira del signore non colpisca i poveri di Amatrici (vergognatevi:ne sono morti 299,bambini compresi:che gravi peccati avevano commesso? o il Padreterno ha la mira difettosa?peggio colpisce a casaccio?) ma …Invece:”Padre,perdona loro perchè non sanno cosa dicono”.CARI SIGNORI,studiate un po’ la storia della chiesa:i suoi nemici più testardi sono quasi sempre stati dentro la Chiesa;anche oggi li si vede (aggiorniamoci:non sono più i preti pedofili,o gay come quel monsignore:ve ne siete dimenticati?)

    Rispondi
    • Avatar
      5 Dicembre 2016 in 19:02
      Permalink

      “io cattolico non più giovane,sempre coerente nella mia non breve vita, con la fede che mi è stata donata,mi vergogno che oggi nella chiesa ci siano preti come questi ( ed il male che fanno si vede dal fatto che trascinano coloro che fanno certi commenti:coloro,cioè, che li difendono).” PIU’ CHE ALTRO LEI BRILLA PER LA VISTU’ DELL’UMILTA’, non c’è che dire….

      Rispondi
  • Avatar
    10 Giugno 2017 in 21:54
    Permalink

    Nei toni c’è molto astio e acredine. Non mi sembra un buon cristiano, per giunta teologicamente poco preparato.

    Rispondi
  • Avatar
    28 Agosto 2020 in 20:33
    Permalink

    P Livio spesso fa nomi e cognomi, lingua a livello mondiale persone che forse non hanno fatto niente anche non pubbliche. Letteralmente il “demonio della porta accanto” .In casa sentono Radio Maria io se e quando riesco spengo.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.