Inghilterra, licenziato professore per aver descritto Maometto un falso profeta

Ti è piaciuto? Condividi!

Joshua Sutcliffe, 30 enne docente del St. Aloysius College, è stato licenziato per aver descritto Maometto come “un falso profeta” in un video pubblicato su Youtube.

“So che questo è controverso e che le persone potrebbero essere offese da ciò che dico, ma lo faccio con amore e perché voglio dire la verità”, questo il commento nel video di Sutcliffe, insegnante di matematica al St. Aloysius ‘College, Highgate, un sobborgo verdeggiante del nord di Londra.

Il St. Aloysius ‘College è noto come il più antico superstite del suo genere nell’arcidiocesi di Westminster. Sutcliffe ha iniziato a postare video dall’ottobre 2019 sul suo canale Youtube: “Il 1 novembre, sono stato portato nell’ufficio del mio responsabile ed il suo vice mi ha detto che sarei stato sospeso per cinque giorni per aver detto che Maometto è un falso profeta poichè un genitore musulmano si è lamentato del video”, ha spiegato Sutcliffe.

Durante l’incontro, Sutcliffe si è offerto di dimettersi e ha firmato un pezzo di carta in cui si dichiarava che si sarebbe dimesso. Il giorno successivo però l’insegnante ha ritirato le sue dimissioni scrivendo al preside Andy English: “Come potrà immaginare, ieri le emozioni erano alte per me. Si potrebbe dire che sono stato costretto a scrivere una lettera di dimissioni”, ha scritto Sutcliffe nella sua missiva chiedendo un incontro in presenza di un testimone che gli è stato però negato: da qui la scelta di scrivere una seconda lettera il 4 agosto, ritirando ufficialmente le sue dimissioni.

“Sono stato portato fuori dalla coda del pranzo di fronte a tutti gli studenti. Sono stato poi portato in parata per la scuola, il che è stato molto umiliante, e mi è stato detto che avevo un incontro. Mi è stato poi detto che sarei stato sospeso per cinque giorni!” ha scritto. Tuttavia, il suo contratto è stato risolto il 1 novembre con una ordinanza del tribunale che gli ha impedito di contattato dai media, scaduta lo scorso 1 agosto.

“Non ho intentato procedimenti legali, anche se capisco che ci sono buoni motivi per portarli in tribunale a causa delle pressioni che hanno esercitato durante la riunione”, ha osservato Sutcliffe; nel video egli afferma che Gesù è “l’unico vero profeta perché è Dio nella carne; è la voce di Dio; porta vera rivelazione e comprensione perché è Dio”.

Nel 2017, Sutcliffe ha subito un’azione disciplinare dopo aver rifiutato di riferirsi a uno studente transgender con il suo pronome preferito ed ora ha intrapreso un’azione legale contro la Cherwell School nell’Oxfordshire dopo essere stato licenziato.

L’insegnante ha detto che va regolarmente in pubblica piazza alla ricerca di anime perdute e fa video in cui “discute idee che si oppongono all’ortodossia biblica”.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0
Massimo Notaristefani

Massimo Notaristefani

Laureato in comunicazione, appassionato di giornalismo e cattolico!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.