In Francia mobilitazione contro i libri di Costanza Miriano | lafedequotidiana.it

In Francia mobilitazione contro i libri di Costanza Miriano

Ti è piaciuto? Condividi!

Costanza Miriano Quasi venticinquemila persone hanno già aderito alla petizione online per vietare la vendita dei libri di Costanza Miriano, nota giornalista cattolica della Rai, in Francia. Il fatto che i due libri “Sposalo e sii sottomessa” e “Sposala e muori per lei” sono considerati un “vero scandalo” in quanto la Miriano farebbe “l’apologia della sottomissione come se si fosse in un patriarcato arcaico”. I volumi vengono considerati “nauseabondi” e la cosa è aggravata del fatto che l’editore, la casa Le Centurion, afferma di averne già venduto cinquemila copie.

I firmatari chiedono al sottosegretario con delega ai diritti delle donne, Pascale Boistard di esigere il ritiro dalla vendita di scritti così “totalmente reazionari” che contravvengono “all’uguaglianza dei diritti” e che “minacciano tutte le donne e le identità plurali.”

Già in Spagna era stata sollevata una bufera contro i due libri, al punto che il ministro della Salute, Ana Mato, aveva chiesto di vietarne la vendita. I firmatari della petizione francese rivendicano “la libera disponibilità dei corpi” delle donne, la libertà sessuale e le identità plurali, chiedendo un’ampia mobilitazione di massa. Alla Miriano è già giunta la solidarietà, tra gli altri, di Mario Adinolfi e Marco Scicchitano.

7 pensieri riguardo “In Francia mobilitazione contro i libri di Costanza Miriano

  • Avatar
    30 Dicembre 2015 in 11:21
    Permalink

    Non avrebbe senso mettere in piedi una raccolta di firme in senso contrario?

    Rispondi
    • Avatar
      31 Dicembre 2015 in 0:19
      Permalink

      no … perche’ le vendite sono una risposta …

      e oggi, se un libro che si vuole non si trovo in libreria, lo si puo’ comperare su internet …

      gia’ 5.000 persone hanno mostrato di essere contrari a questa petizione totalitaria (che e’ a un passo dal bruciare i libri in piazza … )

      Rispondi
  • Avatar
    31 Dicembre 2015 in 9:48
    Permalink

    Non temete fratelli; alla fine dio interverrà e colpirà questi vili firmatari; comunisti, bigotti e, quasi certamente, satanisti . Lui può tutto quindi noi dobbiamo solo pregarlo. Amen
    P.S. scusate l’assenza di errori grammaticali

    Rispondi
  • Avatar
    31 Dicembre 2015 in 10:56
    Permalink

    Je suis Charlie Je suis Charlie….voi suis dei benemeriti ipocriti!

    Rispondi
  • Avatar
    31 Dicembre 2015 in 11:37
    Permalink

    Io personalmente non condivido assolutamente le idee di questa scrittrice na non ammetto alcuna censura sul diritto di pensiero e informazione…chi ne ha chiesto per petizione il divieto di vendita penso non abbia fiducia nelle capacità di libera scelta di un essere umano… di decidere . La censura dei libri mai!!!

    Rispondi
  • Avatar
    2 Gennaio 2016 in 13:40
    Permalink

    Boicottare un libro ne fa salire la vendita. È una pubblicità enorme.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.