Il teologo Barrajon: “La Amoris Laetitia non cambia e non può cambiare la dottrina”

Ti è piaciuto? Condividi!

padre barrajon lIl noto teologo ed esorcista spagnolo padre Pedro Barrajon , Legionario di Cristo e Rettore Emerito del Pontificio  Ateneo Regina Apostolorum, direttore dell’Istituto Sacerdos, esamina l’esortazione post sinodale del Papa Amoris Laetitia.

Padre Barrajon con questa esortazione possiamo parlare di cambi nella dottrina?

“  No. Non è mutato niente e non poteva succedere questo. La dottrina per sua natura, è intangibile. Esiste solo un diverso approccio pastorale, però rispetto al magistero anteriore e penso a San Giovanni Paolo II, non vedo cambiamenti”.

I media hanno scritto o parlato di una apertura a favore della comunione per i divorziati risposati civilmente…

“  Come sempre, esiste la semplificazione giornalistica che porta a risultati non sempre apprezzabili. Il documento del Papa è pastorale nella sua globalità con qualche lieve accenno dottrinale e siamo solo ad un invito  verso  una maggiore attenzione. Non ci sta altro. Del resto, statuire qualche cosa in violazione della indissolubilità del matrimonio avrebbe significato  cadere in eresia, cosa che non esiste. Effettivamente, il linguaggio usato si presta a qualche valutazione discordante, vero”.

Quale valutazione?

“ Questo non era e non è l’ intento del Papa, naturalmente. Però, testo alla mano, sussiste il rischio o la possibilità di una interpretazione relativista . Ritengo che il Papa abbia inteso dire: no ad una visione troppo rigorista dando maggior spazio al discernimento pastorale caso per caso.  Vedremo, ma l’eventualità di un certo relativismo non la escludo”.

Nei  giorni scorsi lei ha tenuto a Roma un corso ai laici di esorcismo, perchè?

“ Perché su questo tema, senza esagerare, bisogna mantenere alta l’ attenzione. Il demonio è scatenato. Non è una novità, visto che da sempre agisce in opposizione a Dio, anche se alla fine perderà. Ma in questi tempi la sua azione pare addirittura potenziata”.

Perché?

“ Perchè si prega poco, viviamo tutti in un clima rilassato prede del relativismo e del secolarismo, correnti di pensiero che Papa Benedetto XVI aveva combattuto con forza. La stessa Europa ha smarrito le sue origini cristiane in preda al laicismo e lo vediamo questo in tante leggi e manifestazioni che urtano contro la sacralità della vita e la sua dignità. Questa Europa è molto più attenta a cose frivole e inutili come la lungheza degli ortaggi che alla cura delle anime e al loro benessere, non è interessata alla protezione della vita umana. E qui il mio pensiero va alla pratica dell’ aborto che è un crimine contro il quale i vescovi hanno il diritto e il dovere di alzare la voce”.

Bruno Volpe

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Un pensiero su “Il teologo Barrajon: “La Amoris Laetitia non cambia e non può cambiare la dottrina”

  • Avatar
    17/04/2016 in 3:48 PM
    Permalink

    “Questo non era e non è l’ intento del Papa, naturalmente.”

    Il Papa in aereo di ritorno da Lesbo ha invece confermato il contrario, in particolare rimandando alla recente intervista di Schoemborn, che – tra altre castronerie – ha tranquillamente detto che è superata la distinzione tra unioni “regolari” ed “irregolari”.

    I pompieri, a questo punto, non sono più utili. Meglio che inizino ad affrontare di petto la realtà.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.