Enzo Bianchi: "Gesù non ha mai parlato dei gay, la Chiesa taccia. Sì alle unioni civili" | lafedequotidiana.it

Enzo Bianchi: “Gesù non ha mai parlato dei gay, la Chiesa taccia. Sì alle unioni civili”

Ti è piaciuto? Condividi!

Enzo BianchiIl priore di Bose Enzo Bianchi sostiene le ragioni del riconoscimento delle unioni civili tra persone omosessuali ed anche la separazione tra coniugi che non vanno più d’accordo. Lo ha affermato nel corso di una assemblea pastorale diocesana tenutasi a Trento, secondo quanto riporta L’Adige. «La Chiesa non può avvallare il divorzio, ma se due persone non stanno bene assieme, e si avvelenano reciprocamente l’esistenza, è meglio che si separino. – scrive il quotidiano trentino – Diversamente, se due persone dello stesso sesso si vogliono bene e sono propense ad aiutarsi ed a sostenersi reciprocamente è giusto che lo Stato preveda una regolarizzazione del loro rapporto». Il priore della comunità monastica di Bose ha tenuto una lezione magistrale dedicata interamente al valore cristiano della misericordia, poi ha risposto alle domande dei presenti.

«Dobbiamo chiedere scusa – ha detto Bianchi – alle famiglie per la presunta superiorità mostrata dai religiosi nei tempi passati: la vita di coppia è molto difficile, e noi dobbiamo essere in grado di riconoscere il grande merito di chi sceglie di costruire un nucleo famigliare. Tuttavia, in una realtà in cui tutto è precario, dal lavoro alle relazioni, non possiamo aspettarci che l’amore o la famiglia non lo sia. Su questo, però, non possiamo permetterci in alcun modo di giudicare, né, tantomeno, di escludere» riporta ancora l’Adige.

Enzo Bianchi ha spiegato che «se Cristo nel Vangelo parla del matrimonio come unione indissolubile nulla dice in merito all’omosessualità. L’onestà, quindi, ci obbliga ad ammettere l’enigma, a lasciare il quesito senza una risposta. Su questo, io vorrei una Chiesa che, non potendo pronunciarsi, preferisca tacere. Che la Chiesa faccia il matrimonio per persone dello stesso sesso – ha concluso – è una cosa senza senso. Tuttavia, se lo Stato decide di regolarizzare una realtà affettiva, lasciamo fare, applicando la misericordia come vuole il Vangelo, non come la vogliamo noi».

 

327 pensieri riguardo “Enzo Bianchi: “Gesù non ha mai parlato dei gay, la Chiesa taccia. Sì alle unioni civili”

  • Avatar
    22 Settembre 2015 in 13:27
    Permalink

    Allora inizi lui a chiedere scusa a noi che da tempo dobbiamo sorbirci le sue esternazioni eretiche spacciandosi per chissà chi, visto che non è ne un ordinato nè un teologo

    Rispondi
    • Avatar
      23 Gennaio 2016 in 20:22
      Permalink

      Cara Mary hai un☺idea di cosa significhi la libertà di opinione?
      Nessuno ti chiede di credere in qlc di diverso leggendo quell’ ARTICOLO.
      Piuttosto, se si rispettassero di più le persone probabilmente vivremo meglio tutti. Credenti e non.

      Rispondi
        • Avatar
          3 Dicembre 2017 in 22:59
          Permalink

          Forse non vi siete letti bene le Sacre Scritture, nell’Antico Testamento sono citate le cosiddette unioni proibite nel libro del Levitico: “….non avrai con maschio relazioni come si hanno con donna: è abominio.(Lv cap. 18, 22). Inoltre in un passo della lettera di S.Paolo Apostolo ai Romani, sono condannati i rapporti sessuali tra persone dello stesso sesso. Infine e chiudo, la Chiesa in quanto Istituzione Santa fondata da Gesù Cristo non deve chiedere scusa proprio a nessuno. Se in passato vi sono stati degli errori essi sono da addebitarsi ad alcuni uomini che hanno sbagliato. Semmai altri devono chiedere scusa alla Chiesa per le persecuzioni e calunnie contro di essa, religiosi uccisi, violentati, chiese bruciate luoghi santi profanati, ANCORA OGGI…….ecc…ecc.

          Rispondi
          • Avatar
            25 Agosto 2018 in 18:51
            Permalink

            “Non accumulate tesori sulla terra”
            Perchè nessuno mai o quasi prende alla lettera queste parole di Gesù? di certo non le prende alla lettera il Vaticano

          • Avatar
            10 Novembre 2018 in 17:56
            Permalink

            Se il fatto che sia abominio lo ricava dal Levitico, spero non si sia mai mangiato una frittura mista ” Ma tutti quelli che non hanno né pinne né squame, tanto nei mari che nei fiumi, tutti quelli che si muovono nell’acqua e tutti quelli che vivono nell’acqua sono un abominio per voi.” (Lv 11-10). Oppure spero che non abbia mai indossato un vestito metà cotone e metà sintetico (Lv 19 -19): Sono Abominio davanti a Dio. Così anche radersi le tempie. Ecco io non sto sdoganando l’omosessualità, però usare la bibbia come la usa lei mi pare alquanto rischioso: se fosse coerente con questa visione dovrebbe conformarsi a Lv 24-16 (“Chi bestemmia il nome del Signore dovrà essere messo a morte: tutta la comunità lo dovrà lapidare.”) E prendersi la briga di chiamare tutta la città per organizzare la lapidazione: Le assicuro che dalle mie parti dovrei lapidare il 30% della popolazione.

          • Avatar
            2 Dicembre 2018 in 20:54
            Permalink

            Infatti, che il signor Enzo Bianchi, così tanto colto, si studi bene la Bibbia!! certo non troverà la parola”gay”, ma in Levitico, cap. 18,22, troverà la risposta.

          • Avatar
            10 Marzo 2019 in 13:55
            Permalink

            Gentile Signor Massimiliano, non si può neppure usare la Bibbia in modo semplicistico. Credo che qui sia sufficiente farle osservare che non possono essere fatti confronti di questo genere, non per una questione di opinione ma più semplicemente la dovuta, biblica, concezione del Kosher e la distinzione tra questioni alimentari, morali, etiche e religiose. Non è così facile e non si può liquidare con qualche citazione. Rimane aperto, spalancato, l’orientamento verso la misericordia.
            Grazie

          • Avatar
            20 Settembre 2019 in 23:29
            Permalink

            Condivido.
            Maria Giovanna

          • Avatar
            25 Ottobre 2019 in 18:24
            Permalink

            Giusto.

          • Avatar
            25 Ottobre 2019 in 18:24
            Permalink

            Giusto.

          • Avatar
            11 Marzo 2020 in 6:13
            Permalink

            Condividi in pieno e chi afferma che le unioni tra lo stesso sesso sono graditi al buon Dio è solo un folle o amico di Satana !

        • Avatar
          15 Aprile 2020 in 13:47
          Permalink

          Dalla Prima Lettera ai Corinti, capitolo 6 versetti 9-10
          O non sapete che gli ingiusti non erediteranno il regno di Dio? Non illudetevi: né immorali, né ubriaconi, né adulteri, né effeminati, né sodomiti, né ladri, né avari, né maldicenti, né rapaci editeranno il regno di Dio.

          La Parola di Dio parla chiaro.

          Rispondi
          • Avatar
            7 Luglio 2020 in 22:32
            Permalink

            la parola della prima lettera ai Corinti è quella fondante sul problema omosessuali transessuali ecc. La Bibbia dice così .

      • Avatar
        21 Dicembre 2016 in 16:38
        Permalink

        Si da il caso che si sta parlando di religione, di dottrina cattolica, per cui la sua libertà di opinione, può andar bene in cose laiche, ma non in cose teologico dottrinali, per cui è lei che pretende di impedire di parlare a credenti di cose religiose, dottrine e quant’altro, come vede è lei l’illiberale e l’intrusa. Se lei partecipa ad un congresso di abortisti e lgbt, non credo che un credente potrebbe entrare e contestare i vostri discorsi no? In questo caso, è lei che si deve togliere dai maroni. Visto che si parla di dottrina, non di cose laiche.

        Rispondi
        • Avatar
          17 Ottobre 2017 in 15:50
          Permalink

          SERGIO ho letto il commento
          “sergio
          Si da il caso che si sta parlando di religione, di dottrina cattolica, per cui la sua libertà di opinione, può andar bene in cose laiche, ma non in cose teologico dottrinali, per cui è lei che pretende di impedire di parlare a credenti di cose religiose, dottrine e quant’altro, come vede è lei l’illiberale e l’intrusa. Se lei partecipa ad un congresso di abortisti e lgbt, non credo che un credente potrebbe entrare e contestare i vostri discorsi no? In questo caso, è lei che si deve togliere dai maroni. Visto che si parla di dottrina, non di cose laiche.”

          E MI SONO ALZATO DALLA SEDIA … un applauso … è bello vedere che c’è qualcuno ancora in grado dieffettuare un ditinguo … ogni giorno dobbiamo subirci la morale da sinistrati e arcobalenini ritardati per lo più atei che pretendo di insegnare e di avere voce in capitolo in questioni di fede. BRAVO. A ognuno il suo.

          Rispondi
      • Avatar
        2 Febbraio 2019 in 14:28
        Permalink

        Viviamo ormai sotto il dominio della opinione della doxa non considerando il fatto che la verità è quella che conta . La libertà di opinione se non è rispettosa della verità , oltre a riempire la bocca di aria fritta, diffonde la cultura della menzogna . Ora, specialmente se questa opinione riguarda temi religiosi veri, cioè cattolici, essa deve rigorosamente legarsi alle verità rivelate . Il sig. enzo ,detto bianchi , fa una operazione malvaggia perchè confonde i cuori e le menti e lo fa spudoratamente .

        Rispondi
      • Avatar
        29 Settembre 2019 in 23:23
        Permalink

        E tu hai idea di cosa significhi la verità?

        Rispondi
      • Avatar
        29 Settembre 2019 in 23:30
        Permalink

        Enzo Bianchi non è monaco, non sacerdote, non è teologo, non è cattolico.

        Rispondi
        • Avatar
          25 Ottobre 2019 in 18:34
          Permalink

          I buonisti prendono del Vangelo solo per tirare acqua al proprio mulino. Gesù ha cacciato i mercanti dal tempio senza tanti riguardi. Facciamo altrettanto verso questo finto bianco.

          Rispondi
      • Avatar
        25 Ottobre 2019 in 18:25
        Permalink

        Queste non sono opinioni, ma sono oltraggio alla verità del vangelo.

        Rispondi
      • Avatar
        25 Ottobre 2019 in 18:28
        Permalink

        Gesù ha cacciato i mercanti dal tempio nel modo che sai e non puoi certo accusarlo di mancanza di rispetto. Dobbiamo cacciare fuori questi mercanti dal Tempio.

        Rispondi
    • Avatar
      23 Gennaio 2016 in 21:37
      Permalink

      signorina Mary nessuna la obbliga a sobirsi le esternazioni del priore di Bose; certo se lui è eretico Lei è proprio isterica , si faccia curare.

      Rispondi
      • Avatar
        21 Dicembre 2016 in 16:41
        Permalink

        L’unica che si deve far curare è solo lei, visto che lui non è eretico, ma più semplicemente un impostore. Infatti non è affatto priore di alcunchè, visto che è un volgarissimo commercialista che gestisce una comunità laica da lui stesso creata, quindi non è ne un religioso, ne un consacrato, ed è lui che non solo è eretico, visto che dice una evidentemente corbelleria contraria alla verità scritta sulle Sacre Scritture, ma pretende di zittire la chiesa, pur non essendo lui nè teologo, ne consacrato. Come vede siete voi due, ossia lei e lui, a dovervi far curare da uno davvero bravo.

        Rispondi
        • Avatar
          17 Gennaio 2017 in 19:45
          Permalink

          Parole sante. E’ un eretico speculatore e bestemmiatore. Se non avessimo misericordia per la sua boria che vuol cambiare il Vangelo, sarebbe stato lapidato da tempo. Ma GESU’ dice all’Angelo sterminatore:

          Rispondi
        • Avatar
          14 Marzo 2017 in 10:42
          Permalink

          Sbaglio o Gesù disse che “Se qualcuno ti dà uno schiaffo, tu porgi l’altra guancia”.
          Come si può essere cristiani, cattolici professanti eppoi così violenti con chi non la pensa allo stesso modo? E la misericordia? La parabola del figliol prodigo la ricorda?!Chi sono allora i Farisei, se non coloro che credono di essere i depositari della verità assoluta? Ho letto abbastanza di padre Bianchi ed inviterei a farlo prima di inchiodare qualcuno, utilizzando il pregiudizio che portò Gesù sulla croce. Rifletta e non offenda in nome di Dio.

          Rispondi
          • Avatar
            1 Aprile 2017 in 11:13
            Permalink

            Osservare che il signor Enzo Bianchi esprima opinioni contrarie al Cristianesimo basate su falsità non è offensivo. La verità può essere dura e difficile da accettare per alcuni, ma non è offensiva. Sarebbe più onesto che il signor Bianchi, da non cattolico, si astenesse dal pretendere di insegnare che cosa fare alla Chiesa Cattolica di cui non condivide la dottrina.

          • Avatar
            1 Novembre 2017 in 10:23
            Permalink

            Sono gli argomenti che il geometra Bianchi usa a non essere convincenti, “Cristo nulla dice in merito all’omosessualità” se è per questo nulla dice in merito all’incesto, alle orge e a tanti altri comportamenti umani ma questo non significa che tali comportamenti siano per questo ammissibili, oltretutto il priore dimentica che tutta la scrittura è rivelazione di Dio e molti degli argomenti che Cristo non tocca hanno già nella scrittura la loro condanna e non necessitano da parte Sua alcun completamento. Se poi non bastasse il Levitico e l’antico testamento in merito alla condanna per “chi giace con un uomo come si fa con una donna” basta andare a rileggere S.Paolo è ciò che dice contro “malacoi e arsenocoitai”. Forse l’omino di Bose dovrebbe studiare un po’ di più prima di dare fiato alle sue elucubrazioni

          • Avatar
            20 Settembre 2019 in 23:42
            Permalink

            Nicola, ha ragione. Non è possibile, quando si parla di religione, scadere tanto in basso con le offese e le insinuazioni (forse è un gay), ma è necessario limitarsi alle argomentazioni. Enzo Bianchi è veramente il “priore” della Comunità interreligiosa di Bose, da lui fondata. Non è sacerdote, ma questo non sminuisce la sua qualifica. Anche San Francesco non era sacerdote. Appartiene alla cosiddetta “Scuola di Bologna” che, con lo storico della Chiesa, prof. Melloni, è favorevole a un cambiamento radicale della Chiesa. Sembra che ci stiano riuscendo

          • Avatar
            25 Ottobre 2019 in 18:30
            Permalink

            I buonisti prendono del Vangelo solo per tirare acqua al proprio mulino. Gesù ha cacciato i mercanti dal tempio senza tanti riguardi. Facciamo altrettanto.

        • Avatar
          11 Gennaio 2018 in 22:42
          Permalink

          Un consiglio umile: provi a passare qualche giorno a Bose, e poi potrà parlare con cognizione di causa..

          Rispondi
        • Avatar
          29 Ottobre 2018 in 16:48
          Permalink

          Caro sergio ti sbagli in un solo punto: il finto priore è anche un finto commercialista! Non ha mai conseguito la laurea…è soltanto un ragioniere!

          Rispondi
        • Avatar
          27 Dicembre 2018 in 16:51
          Permalink

          Concordo,è più facile seguire la Via larga che wuella stretta.

          Rispondi
        • Avatar
          25 Ottobre 2019 in 18:37
          Permalink

          Hai proprio ragione. Gesù dice di essere semplici come colombe ma prudenti come serpenti.

          Rispondi
        • Avatar
          9 Aprile 2020 in 11:55
          Permalink

          Scusi Sergio, sperando non si tratti di tal Don Sergio..
          la Chiesa..non dovremmo essere noi, la somma di tutti i Cristiani? O per forza ed imprescindibilmente bisogna anche essere o teologi o consacrati per esserne parte?
          Mi rattrista infinitamente vedere ancora che al solito la fratellanza e l’uguaglianza passano in ultimo piano. E se non sbaglio Gesù ci ha insegnato che proprio nei peccatori dovremmo concentrare le nostre forze, non metterli al rogo come già fin troppo ci siamo presi libertà di fare nel passato.

          Rispondi
    • Avatar
      24 Gennaio 2016 in 10:46
      Permalink

      Branco di pecoroni…
      Qualcuno mi spiega l’equazione unione gay : Distruzione matrimonio eterosessuale?
      Se ci fossero le unioni civili… Tutti gli etero si trasformano in omosessuali? …
      Poi x me… Abolirei tutti i matrimoni… Di qualsiasi tipo… Ma é giusto lasciare alla gente scegliere se sposarsi, unirisi, convivere, prendere l’auto o il tram, mangiare pesce o carne, etc etc…
      Che cosa mai distruggerebbe un’unione civile che di fatto esiste già? Guardatevi bene in giro…. C’è chi ha voglia di non vedere il mondo… Che diff vi sarebbe dunque tra le tanto combattute leggi religiose islamiche?

      Rispondi
      • Avatar
        25 Gennaio 2016 in 23:31
        Permalink

        aboliamo tutto e viviamo SENZA NESSUN CODICE UMANO, CIVILE MORALE . mI SA CHE C’è UN VIRUS CHE PRENDE IL cervello

        Rispondi
        • Avatar
          28 Maggio 2020 in 18:02
          Permalink

          Quanti commenti, nel V. T. Dio dice:maschio e femmina li creò e ancora: l’uomo lascia la propria famiglia e va a congiungersi con la propria donna. Poi Gesù spiega agli ebrei che quel matrimonio o quella unione nessuno la può dividere, se non per impudicizia. Quindi è chiaro che non parla di gai perché crea in modo perfetto:se nel tempo vi è stato qualche difetto, questo lo si deve all’uomo e al suo inquinamento sia mentale sia fisico:è questo si può sempre correggere.

          Rispondi
      • Avatar
        19 Maggio 2016 in 17:07
        Permalink

        Un’equazione prevede 4 fattori. Membro del branco di pecoroni.

        Rispondi
        • Avatar
          24 Maggio 2016 in 0:24
          Permalink

          Un equazione al massimo ha due fattori (a=b)…al max ti riferisci ad una proporzione. Cmq prima di dare della pecora faresti bene a tosarti. Capra.

          Rispondi
      • Avatar
        21 Dicembre 2016 in 16:44
        Permalink

        La cosa buffa di ridicola gentaglia come te, è che crede di essere intelligente e di poter dare dei pecoroni agli altri. Si da il caso che il concetto di famiglia, coppia, figli, ha valore sociale e altissimo impatto su un numero infinito di tematiche giuridiche ed economiche, sociali e culturali, per cui non è affatto vero che ognuno può fare quel che vuole, o perlomeno non può pretendere che gli vengano poi riconosciute le sue assurdità sociali, come giuridicamente rilevanti. Tu confondi democrazia e libertà, con anarchia e abuso. Dovresti farti fare un controllo dei neuroni e poi seguire qualche corso serio di sociologia, storia, diritto. Ma fino ad allora, ti consiglierei di tornare a pettinare bambolotti.

        Rispondi
        • Avatar
          9 Aprile 2020 in 12:01
          Permalink

          Dio benedica tutti e sopratutto te caro Sergio!
          Tanta arroganza, tanta superiorità..e chi sei? Poi buffo come ti contraddici ad ogni commento..e ora te ne salti fuori a mischiare fede e religione con “un numero infinito di tematiche giuridiche, economiche, sociali e culturali..” non voglio usare il tuo modus consigliandoti di pettinarne mooooolte altre ancora di bambole perché rischierei di fare il tuo errore..e peccato………
          Pace e amore Fratelli, sopratutto a voi che avete perso la vera strada che Gesù ci ha indicato

          Rispondi
      • Avatar
        17 Gennaio 2017 in 19:50
        Permalink

        In quale ovile sei nato e cresciuto? In una comune? Ho compassione per te e la TUA FAMIGLIA!

        Rispondi
      • Avatar
        21 Dicembre 2016 in 16:49
        Permalink

        Chi ti ha detto questa bufala, povero citrullo? San Francesco, era il fondatore di un ordine religioso che inizialmente, come tutti gli ordini religiosi del monachesimo nascente, doveva presentarsi alle autorità ecclesiatiche, per essere riconosciuta, quindi emettere una “regola”, che doveva essere vagliata dalla Chiesa e definitivamente riconosciuta, come venne poi effettivamente riconosciuta, e quindi era a capo di una comunità religiosa riconosciuta dalla chiesa, e di cui ne era fondatore e priore. Invece di sparare stupidaggini, studia qualcosa di serio. Enzo Bianchi è invece un laico qualsiasi, un commercialista e basta. Che ha fondato una comunità sua personale, laica, e anzi, chiaramente eretica, sincretica ed esoterica. Come vedi non sai una minchia, ma pretendi di sproloquiare idiozie false.

        Rispondi
        • Avatar
          21 Gennaio 2017 in 15:02
          Permalink

          Non utilizziamo determinate terminologie se ignoriamo i fatti. E’ un grossolano errore parlare di ‘monachesimo’ nei confronti dell’ordine francescano. Francesco rifiutò sempre la qualifica di ‘monaci’ per i suoi religiosi. Quindi, prima di consigliare agli altri di studiare bisognerebbe lo facessi tu per primo imparando la distinzione tra ordini monastici e congregazioni religiose.
          Senza offesa eh?

          Rispondi
        • Avatar
          14 Marzo 2017 in 10:58
          Permalink

          Sergio ma in nome di cosa e di chi scrivi simili atrocità,
          Hai le stimmate? Sei stato nominato “Profeta” del terzo millennio? Mi dici per favore cosa significa essere un religioso? La tua intolleranza figlia di un credo molto poco cristiano puzza di settarismo, lo stesso che per anni ha permesso a quelli che sono rappresentanti del Signore in terra di fare cose innominabili. Vogliamo parlare dei clericali pederasti? O dei preti “mangioni”? Ti chiedi perché c’è sempre meno vocazione nell’Occidente e perché hanno fatto Papa un sudamericano? Vedrai che avremo anche un Papa nero, perché la pratica del Vangelo non abita più in casa nostra. La società italiana è malata assai di indifferenza ed ipocrisia, quindi quando ti batterai il petto, recitando il “Confesso a Dio Onnipotente….”, ripensa alle offese che fai in suo nome. Ti vergognerai. Che Dio ti perdoni.

          Rispondi
          • Avatar
            22 Ottobre 2018 in 1:14
            Permalink

            Quale sarebbe il problema con un papa nero?

        • Avatar
          25 Giugno 2017 in 17:37
          Permalink

          ma come mai la chiesa non ha mai preso provvedimenti contro Enzo Bianchi? Anzi mi risulta che vada ancora spesso a parlare nelle comunità e parrocchie. Personalmente l’ho sentito alcune volte e ho letto del suo. Non credo affatto che predichi male, poi ognuno è libero di seguirlo o no. Ma perché tanta cattiveria contro di lui?

          Rispondi
          • Avatar
            21 Marzo 2019 in 17:49
            Permalink

            Marisa, ti rispondo in questo modo sul fatto che la chiesa non ha mai preso provvedimenti sul signor Bianchi: “a parole matte fai orecchie sorde”. E’ l’unica possibilità che si può dare agli idioti.

        • Avatar
          30 Giugno 2018 in 18:08
          Permalink

          Enzo Bianchi: ragioniere fallito che è sempre vissuto di imposture (mai accettato un contraddittorio) che i radical chic come lui si bevono, fingendo di credere nelle sue parole confuse, dette con tono ieratico…Non ha mai spiegato la provenienza dei denari che gli hanno consentito di condurre una vita più che benestante per mezzo secolo !

          Rispondi
          • Avatar
            9 Agosto 2018 in 22:38
            Permalink

            Ma lo sapete che un testo come il Catechismo della Chiesa Cattolica ospita un commento del venerato ” priore”?? Ma quanti chiodi devono ancora trapassare le mani di Cristo? Quante corone di spine devono ancora cingergli il capo? La questione concerne le Verità della Fede, Dio abbia misericordia di noi.

      • Avatar
        18 Febbraio 2017 in 6:02
        Permalink

        S. Francesco disse: “Anche se incontrassi un ministro di Dio indegno, li bacerei le mani perché ogni giorno toccano il corpo di Cristo”.
        Si faccia un po’ i conti.

        Rispondi
      • Avatar
        21 Marzo 2019 in 17:37
        Permalink

        San Francesco ha iniziato la sua via maestra da solo, poi è stato seguito da altri, ma poi ha realizzato numero TRE ordini. Il primo è quello dei frati minori, ispirata dalla Regola bollata di papa Onorio III, poi frati minori conventuali e frati minori cappuccini e quindi de che stai a parlà? Bravo però, non era un sacerdote, ma un frate, in questa c’hai preso 😉

        Rispondi
      • Avatar
        28 Marzo 2020 in 11:04
        Permalink

        Paragonare San Francesco a Enzo Bianchi è folle o semplice malafede.

        Rispondi
    • Avatar
      25 Gennaio 2016 in 13:50
      Permalink

      Se ha detto falsità (cose che purtroppo la chiesa storicamente fa e ripete ciclicamente) dicci dove altrimenti è meglio tacere!!!

      Rispondi
      • Avatar
        30 Marzo 2016 in 8:22
        Permalink

        Basta andare qui . Suvvia!: sono sufficienti un po’ di buona volontà e genuino interesse ad informarsi presso chi ne sa di più, circa la differenza tra eresia ed ortodossia; ed anche a proposito del personaggio de quo.

        Rispondi
        • Avatar
          22 Ottobre 2016 in 14:37
          Permalink

          Quello che consigli è un ottimo articolo, ma bisogna avere nel cuore e nella mente Cristo per comprenderlo.
          Bianchi diffonde un “soave ” pernicioso veleno e molti si sono assuefatti a questo modo di ragionare molto overtoniano ……..e non intensamente cristiano.

          Rispondi
    • Avatar
      5 Febbraio 2016 in 20:24
      Permalink

      Enzo Bianchi? Che ha da fare cotti con la Chiesa Cattolica? Si tratta di un eretico, invito alla lettura degli scritti di Mons. LIVI

      Rispondi
        • Avatar
          25 Novembre 2016 in 6:43
          Permalink

          …del diavolo che fa sembrare bene quello che é male

          Rispondi
        • Avatar
          21 Dicembre 2016 in 16:51
          Permalink

          Enzo Bianchi è molto più semplicemente un noto impostore, che di mestiere faceva il commercialista, mai consacrato e la sua è una volgarissima comunità laica, mai riconosciuta dalla chiesa cattolica, vista la sua evidente deriva esoterico massonica, eretica. Evitiamo di millantare e mistificare idiozie come se fossero vere.

          Rispondi
    • Avatar
      10 Aprile 2016 in 13:13
      Permalink

      Infatti! Non è proprio nessuno, ma ci tiene a farsi chiamare “priore”, fuorviando così migliaia di persone che lo credono cattolico (ma non lo è, ovviamente), o perfino un prete (e non lo è, naturalmente). Diffidiamo dalle sue opinioni personali! Fanno acqua da tutte le parti! Chieda scusa a tutti noi!

      Rispondi
    • Avatar
      26 Aprile 2016 in 15:42
      Permalink

      E’ il frutto della boria intellettuale che la mancanza di umiltà comporta. Enzo Bianchi farebbe bene a studiare di più e parlare di meno: eviterebbe qualche danno!

      Rispondi
    • Avatar
      8 Gennaio 2017 in 15:34
      Permalink

      sicuramente ENZO BIANCHI, fattosi priore per autoacclamazione, non ha letto bene il Vangelo o addirittura lo ha letto molto poco….qualcuno gli ricordi ….Levitico 18, 22
      Non avrai con maschio relazioni che si hanno con una donna: è abominio…..Levitico 20, 13 Se uno ha rapporti con un uomo come con una donna, tutti e due hanno commesso un abominio; il loro sangue ricadrà su di essi. Romani 1:21-32 21 ond’è che essi sono inescusabili, perché, pur avendo conosciuto Iddio, non l’hanno glorificato come Dio, né l’hanno ringraziato; ma si son dati a vani ragionamenti, e l’insensato loro cuore s’è ottenebrato. 22 Dicendosi savi, son divenuti stolti, 23 e hanno mutato la gloria dell’incorruttibile Iddio in immagini simili a quelle dell’uomo corruttibile, e d’uccelli e di quadrupedi e di rettili. 24 Per questo, Iddio li ha abbandonati, nelle concupiscenze de’ loro cuori, alla impurità, perché vituperassero fra loro i loro corpi; 25 essi, che hanno mutato la verità di Dio in menzogna, e hanno adorato e servito la creatura invece del Creatore, che è benedetto in eterno. Amen. 26 Perciò Iddio li ha abbandonati a passioni infami: poiché le loro femmine hanno mutato l’uso naturale in quello che è contro natura, 27 e similmente anche i maschi, lasciando l’uso naturale della donna, si sono infiammati nella loro libidine gli uni per gli altri, commettendo uomini con uomini cose turpi, e ricevendo in loro stessi la condegna mercede del proprio traviamento. 28 E siccome non si sono curati di ritenere la conoscenza di Dio, Iddio li ha abbandonati ad una mente reproba, perché facessero le cose che sono sconvenienti, 29 essendo essi ricolmi d’ogni ingiustizia, malvagità, cupidigia, malizia; pieni d’invidia, d’omicidio, di contesa, di frode, di malignità; 30 delatori, maldicenti, abominevoli a Dio, insolenti, superbi, vanagloriosi, inventori di mali, disubbidienti ai genitori, 31 insensati, senza fede nei patti, senza affezione naturale, spietati; 32 i quali, pur conoscendo che secondo il giudizio di Dio quelli che fanno codeste cose son degni di morte, non soltanto le fanno, ma anche approvano chi le commette.

      Rispondi
    • Avatar
      12 Gennaio 2017 in 0:55
      Permalink

      1) Il Cristo dice chiaro sul matrimonio e sull’amore tra l’uomo e la donna, i quali “lasceranno i loro familiari e si uniranno… ciò che Dio ha unito, l’uomo non lo separi”
      2) Il Cristo insieme alla S. Vergine Maria ha partecipato, insieme ai Suoi santi apostoli, alle nozze di Cana….
      ORA, solo 1) l’amore tra l’uomo e la donna viene da Dio, 2) e solo quest’amore sacralizzato dalle nozze (*non il prematrimonio, e assolutamente per nulla la deviazionie le depravazioni) gode della presenza di Gesù, S. Maria e dei Ss. Apostoli…
      **Grazie, Mary, per la tua risposta cristianamente obiettiva!
      ***Chiunque prende le parti del peccato, o vive in quello stato o è semplicemente lo condivide o sostiene, se non si ravvede di cuore, dovrà spiegarsi direttamente al Cristo per le proprie deviazioni e per le loro conseguenze…

      Rispondi
    • Avatar
      16 Gennaio 2017 in 2:19
      Permalink

      Mamma mia…E che vi fa un povero omosessuale?Non ammazza nessuno! Ma chi siamo noi per giudicare il prossimo? Nel vecchio testamento Dio accetta stupri,incesti e omicidi,e non mi venite a dire il contrario perché la Bibbia l’ho letta e la leggo tutt’ora!Il Vangelo invece è una completa rivoluzione.E infatti in merito all’omosessualità NON DICE NULLA. Il Vecchio Testamento è stato scritto principalmente da persone che rispecchiavano il pensiero e la società a cui appartenevano gli autori,non credo fossero opera dello Spirito Santo…Il Vangelo è tutta un’altra storia, è più umano. C’è una netta contrapposizione.E comunque L’equazione omosessuale=deviato la state creando Voi,gli stessi psicologi hanno tolto da decenni il significato di malattia all’essere omosessuali..Vi scannate a vicenda ,giudicandovi l’un l’altro senza andare a parare a nulla,solo per avere la superbia di avere una ragione che nessuno di noi ha.Sinceramente c’è di peggio per cui incazzarsi, rispetto ad un tema incerto come l’omosessualità. Prostituzione, povertà,traffico,di esseri umani ,aborto,genitori che ammazzano figli e contrario,gente che muore al giorno d’oggi per il freddo,terremotati ecc.queste sono le cose che dovrebbero indignarvi.E voi state ad incazzarvi sugli omosessuali, PERSONE,RIPETO PERSONE perché questo sono,non animali,che non fanno concretamente male.a nessuno.Rubano?Ammazzano?Non mi pare proprio.Ma che razza di cristiani siete?Che razza di esseri umani siete?Se lo siete?

      Rispondi
      • Avatar
        9 Aprile 2020 in 12:16
        Permalink

        Brava Nora, concordo in pieno e non solo, rabbrividisco nel pensare che un Cristiano sia ancora oggi nel 2020 in grado di tali affermazioni, giudizi e sentenze..pochi umani degni di chiamarsi tali lo farebbero anche da atei..e noi Cristiani siamo ancora lì..fermi tra il 300 e il 1900..finalmente domani 10aprile si sistemerà tutto.

        Rispondi
    • Avatar
      1 Maggio 2017 in 8:48
      Permalink

      Verissimo! Il fatto che i media mainstream propagnadino ad ogni occasione le idee di Bianchi è indice di quanto esse siano perfettamente FUNZIONALI al “libero mercato” (la nuova religione di questo mondo an/globalizzato in cui non serve essere ordinati per fare i sacerdoti!). E’ bastato che Povia citasse il nome Israele perchè gli bloccassero la carriera. Chi? I sayanim nazionali. Che manco sanno, poveri illusi, d’essere tali (talmente cedono alle bugie e alle elemosine dei loro maghi caporioni).

      Rispondi
    • Avatar
      4 Aprile 2019 in 7:21
      Permalink

      e tu da quel pulpito di pozzo di conoscenza SCAGLI questa pietra ?? così per capire come fai a bestemmiare il signore con una frase del genere…

      Rispondi
    • Avatar
      10 Maggio 2019 in 15:04
      Permalink

      Si, Enzo Bianchi e’ gnostico alla grande. Sembra che la misericordia (malintesa da lui) possa cancellare non solo i passi specifici dell’antico testamento ma pure la rivelazione dello Spirito Santo all’apostolo Paolo.

      Rispondi
    • Avatar
      23 Luglio 2019 in 21:47
      Permalink

      Noi cristiani di fede cattolica non abbiamo bisogno delle sue lezioni di teologia
      Che non corrispondono alla parola Di DIO SI È creato un Vangelo a suo uso personale per comodo suo

      Rispondi
    • Avatar
      26 Settembre 2019 in 9:21
      Permalink

      Cara signora Mary, nella sostanza sono d’accordo con lei, ma forse lei è un tantino troppo irruenta e così rischia di ottenere l’effetto contrario. però lei è ugualmente lodevole perché dimostra che “lo zelo per la Casa di Dio la divora”. saluti.

      Rispondi
    • Avatar
      29 Settembre 2019 in 23:32
      Permalink

      Enzo Bianchi non è monaco, non sacerdote, non è teologo, non è cattolico.

      Rispondi
    • Avatar
      1 Aprile 2020 in 1:27
      Permalink

      Lei non è un cattolico e perché non segue la parola di DIO

      Rispondi
    • Avatar
      3 Aprile 2020 in 21:30
      Permalink

      Affermazioni in linea con carl Ranner e del modernismo prevalente della chiesa attuale.Eresie che si ripetono,peccato cancellati dalla misericordia e tra poco sostituiti dai peccati ecologici.Preghiamo per la salvezza delle anime e per BenedettoXVI.j

      Rispondi
    • Avatar
      29 Maggio 2020 in 23:16
      Permalink

      Vorrei avere una risposta a questa domanda: ii 10 comandamenti sono sacri o no.!?

      Rispondi
  • Avatar
    22 Settembre 2015 in 16:37
    Permalink

    I santi non sono che dono del Signore. Dopo la morte di Gesu la grazia di Dio si e’ sempre manifestata attraverso i Santi , Lui conosce l’uomo sa della sua debolezza e allora attraverso i Santi il Signore ha parlato, san Paolo e’ stato chiaro e molti altri Santi si sono espressi al riguardo dell’omosessualita’. Accettarla ( sminuendo il fatto che si tratta di una tentazione dalla quale ci si puo’ allontanare solo attraverso il Rosario e una vita in cui si vivono a pieno i sacramenti) significa rinnegare i Santi e il Signore stesso che ce li ha “mandati”!
    http://www.novena.it/catechesi/catechesi05.htm

    Rispondi
    • Avatar
      24 Gennaio 2016 in 12:43
      Permalink

      Amore non ha crimine né peccato.
      Smettiamiola nel ridurre la vita ad insegnamenti considerati divini ma in realtà scritti da semplici uomini in un periodo in cui cultura e limitazioni non permettevano una visione libera e democratica della vita.

      Rispondi
      • Avatar
        25 Gennaio 2016 in 6:13
        Permalink

        Scusa allore che ne facciamo della prima lettera ai corinzi dal versetto 9al versetto 11 sono verita’ svritte nella bibbia e per chi e credente sa che la bibbia e parola di Dio…

        Rispondi
      • Avatar
        14 Ottobre 2016 in 17:13
        Permalink

        Gesù Cristo è lo stesso ieri, oggi e sempre, non lasciatevi sviare da dottrine varie e peregrine (cf. Eb 12): Dio castigò con fuoco e zolfo Sodoma e Gomorra che praticavano la sodomia e in Gd 7 si legge che stanno subendo il castigo in eterno; San Paolo (1 Cor 6) dice che depravati e sodomiti non erediteranno il regno di Dio: gli assoluti morali sono sempre validi, anche se cambia il contesto storico. Dio è Bontà infinita, ma è tremendamente giusto e con Lui non si scherza: all’Inferno -dice S. Faustina- che ce ne sono molti che non vi credevano: Deus non irridetur!

        Rispondi
      • Avatar
        21 Dicembre 2016 in 16:57
        Permalink

        Ma smettila di confondere tu l’amore inteso in senso cristiano, dal sesso. Fai morire dal ridere. Le prostitute nella tua mente malata, altrimenti, sarebbero sacerdotesse, ed i clienti discepoli. Quegli “uomini” come tu li chiami, erano gli apostoli prescelti direttamente da Gesù Cristo e su cui lui ha fatto discendere lo Spirito Santo, come vedi non capisci una minchia di fede e religione, ma pretendi ugualmente di sproloquiare assurdità prive di ogni fondamento. ma si può sapere perchè i non credenti pretendono di insegnare dottrina? Forse i credenti pretendono di insegnare ateismo? Visione libera e democratica della vita? A cretinetti, stiamo parlando di fede cristiana, non di referendum di partiti o elezioni politiche, di centri sociali, cooperative rosse, onlus, sindacati. Dio è uno, eterno ed assoluto, non un Presidente del Consiglio eletto che prima o poi finisce il suo mandato. Non sei neanche ridicolo…. ma patetico!

        Rispondi
      • Avatar
        18 Febbraio 2017 in 6:10
        Permalink

        Questo è il pensiero di alcune chiese protestanti liberal, che per giustificare la loro apertura all’omosessualità pubblicano pagine e pagine di tesi estremamente ardite ed assai difficili da leggere, ora se la Sacra Scrittura usa un linguaggio molto semplice e comprensibile a tutti, dover pubblicare stravolgimenti del loro significato letterale, o è il fallimento della parola di Dio, o è il fallimento della loro teologia.

        Rispondi
      • Avatar
        29 Settembre 2019 in 23:34
        Permalink

        Il problema è che lei usa quella scrittura che denigra per portare acqua al suo mulino con la stessa scrittura.

        Rispondi
    • Avatar
      25 Gennaio 2016 in 23:18
      Permalink

      Il Rosario? 150 preghiere una in fila all’altra? “Quando pregate, non usate tante parole come fanno i pagani: essi pensano che a furia di parlare Dio finirà per ascoltarli. Voi non fate come loro, perchè Dio, vostro Padre, sa di che cosa avete bisogno, prima ancora che voi glielo chiediate” (Mt 6, 7-8).

      Rispondi
      • Avatar
        4 Maggio 2016 in 17:49
        Permalink

        Lc 18,1 (parabola della vedova importuna) “Gesù disse una parabola sulla necessità di pregare sempre, senza stancarsi”. E così anche san Paolo in 1 Tess “Pregate incessantemente”. Ef 6,18: “Pregate incessantemente con ogni sorta di preghiere e di suppliche”.
        La preghiera è voluta da Dio per farci ottenere le cose che Egli già vuole donarci, ma per il mezzo della preghiera (vedi san Tommaso)

        Rispondi
    • Avatar
      22 Gennaio 2017 in 0:16
      Permalink

      Il rosario non ha nessun potere ed è un’invenzione della chiesa cattolica in realtà il rosario deriva dalla relugione islamica è semplicemente un oggetto insignificante la parola di Dio ci insegna come pregare il Padre Eterno e lunica via per cui Dio ascolta gli uomini in preghiera è Cristo lunico mediatore fra Dio e gli uomini, morto e risorto per espiare i peccatori

      Rispondi
      • Avatar
        28 Luglio 2019 in 19:42
        Permalink

        E’ falso. Anche in rete puoi trovare la storia del Rosario, e nelle apparizioni (quelle riconosciute dalla Chiesa) la Madonna non solo ha il Rosario tra le mani, ma invita a recitare il Rosario. A Bartolo Longo, che era cadutonelle mani della Massoneria con il compito di combattere la Chiesa Cattolica, la Madonna gli dice: “Ora basta, se vuoi salvarti l’anima recita e divulga il rosario”. E sappiamo cosa è avvenuto a Pompei.

        Rispondi
  • Avatar
    22 Settembre 2015 in 19:13
    Permalink

    Questo personaggio dovrebbe fare la cosa più semplice di tutte: tornare in umiltà a prendere il Vangelo e leggerlo, senza avere la pretesa di conoscerlo senza averlo letto. Perchè se il Sig. Bianchi il Vangelo lo avesse letto, o avesse partecipato con attenzione almeno ad una messa nella sua vita avrebbe sicuramente incontrato il Vangelo di Marco al capitolo 10, versetto 5,9 ” Gesù disse loro: «Per la durezza del vostro cuore egli scrisse per voi questa norma. Ma dall’inizio della creazione li fece maschio e femmina; 7per questo l’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie 8e i due diventeranno una carne sola. Così non sono più due, ma una sola carne. 9Dunque l’uomo non divida quello che Dio ha congiunto»”. Gesù parla di “maschio e femmina” uniti per sempre. Se Bianchi dice che Gesù non ne parla o ha un Vangelo monco o, come divevo prima, non lo ha mai aperto. Poi se Bianchi vuol sapere cosa c’è nella mente di Dio più del Cristo stesso, libero di pensarlo.

    Rispondi
    • Avatar
      24 Gennaio 2016 in 9:36
      Permalink

      Gentile Domenico, le faccio osservare che il passo di Marco da lei citato non parla di omosessualità, ma di unione tra uomo e donna, che diventano una sola carne nel matrimonio. L’affermazione di Enzo Bianchi, pertanto, resta valida: il vangelo non parla di omosessualità.

      Rispondi
      • Avatar
        20 Maggio 2016 in 21:42
        Permalink

        Quanta ignoranza!!!Ma perché prima di dire la vostra non studiate attentamente la Sacra Bibbia.L’omosessualita Gesù non l’ammette.E lo dice in molti punti delle Sacre Scitture.Ovvio che voi le scansate dando del bugiardo a Gesù.Vergognatevi e convertitevi,perché quando andretedavanti a nostro Signore saranno pianti e stridori di denti…volete i passi? 1timoteo cap 1 v10….levitico cap18 v22….levitico cap 20 v24 fino al 32….1 corinzicap 6 v 9 (i sodomiti non erediteranno il Regno dei Cieli)

        Rispondi
        • Avatar
          20 Maggio 2016 in 21:48
          Permalink

          Dimenticavo…Romani cap 1 v dal 24 al32 …

          Rispondi
          • Avatar
            24 Maggio 2016 in 0:32
            Permalink

            Citi tronfia il levitico che è un libro che viene 1200 anni prima di cristo. E ovviamente ti stupisci dell’ignoranza degli altri quando invece sei la prima a non conoscere la religione (ebraica e cattolica)

      • Avatar
        1 Luglio 2016 in 23:01
        Permalink

        “Guai a te, Corazin! Guai a te, Betsaida! Perché se a Tiro e a Sidone fossero avvenuti i miracoli compiuti in mezzo a voi, già da gran tempo avrebbero fatto penitenza cinti di cilicio e ricoperti di cenere. Perciò vi dico: nel giorno del Giudizio Tiro e Sidone sarano trattate meno severamente di voi. E tu Cafarnao, sarai esaltata sino al cielo? Tu discenderai all’inferno: perché se in Sodoma fossero avvenuti i miracoli operati in te, oggi ancora sussisterebbe. E però vi dico, che nel giorno del giudizio il paese di Sodoma sarà trattato meno duramente di te” (Mt 11, 21-24).

        Quindi i sodomiti saranno puniti duramente, gli increduli ancor di piu’.

        Rispondi
        • Avatar
          27 Novembre 2016 in 20:14
          Permalink

          E invece i farisei come te? Quelli buoni solo a giudicare il prossimo senza conoscerne appieno le singole situazioni? Come verranno trattati?

          Rispondi
          • Avatar
            21 Dicembre 2016 in 17:10
            Permalink

            Neanche conosci il significato della parola farisei, ma pretendi ugualmente di pronunciarla a sproposito. I farisei erano i sacerdoti che si comportavano in modo ipocrita, ossia imponevano regole agli altri, che però loro non rispettavano per primi. Quindi, come vedi, non hai capito una mazza. Se una persona ricorda la legge di Dio, non è fariseo, ma osservante. Torna a pettinare bambole, dammi retta. O per caso sai che la persona cui ti riferisci, magari è adultera o divorziata, omosessuale o lesbica? Ripeto, ricomincia dall’asilo, invece di crederti già laureato in teologia: la tua profonda ignoranza in materia è più che evidente!

      • Avatar
        21 Dicembre 2016 in 17:06
        Permalink

        Evitare di sproloquiare idiozie, da emerito ignorante delle Sacre Scritture proprio no eh? Innanzitutto, la Bibbia, ossia le Sacre Scritture non sono solo il Vangelo, che ne rappresenta solo 4 libri …………….. e che racchiude solo il racconto della vita, predicazione, passione, morte e resurrezione di Cristo ……. ma tutto il resto, ivi compresi gli Atti degli Apostoli e l’Apocalisse, ma anche tutto l’Antico Testamento. E tu sei pregato di evitare di strumentalizzare ai tuoi volgari scopi propagandistici, usando quella che si chiama “estrapolazione” di singole frasi e scritti, da utilizzare a mo di aforismi strumentali ai tuoi scopi. Non capisci una minchia di Sacre Scritture e di teologia, non sei credente, non conosci la Dottrina? Cavoli tuoi, ma non venire a pretendere di insegnare le tue ridicole stupidaggini agli altri. L’unica visione ammessa, possibile per la Trinità, ossia il Dio padre creatore, il figlio Gesù Cristo e lo Spirito Santo, di amore, affettività famiglia e sessualità procreazione, è quella riferibile alla famiglia costituita da un padre di sesso maschile ed una madre di sesso femminile, così come Dio crea (non esistono altri generi sessuali in natura!) sposati regolarmente con vincolo di matrimonio monogamo indissolubile e consacrato davanti a Dio. Tutto il resto è ADULTERIO, prima, durante e dopo le nozze. Evitate di ergervi a teologi, se non sapete e non capite una minchia.

        Rispondi
        • Avatar
          29 Maggio 2020 in 0:53
          Permalink

          E tu un gran maleducato ad esprimerti con tanta superbia. Lo Spirito non fa queste distinzioni e parla più spesso per bocca di un analfabeta che di un titolato

          Rispondi
    • Avatar
      24 Gennaio 2016 in 11:52
      Permalink

      chi San Paolo, quello che ha sterminato tutti gli altri apostoli , per non avere nessuno che la raccontasse diversamente da lui, ultimo San pietro consegnato col tradimento ai sui carnefici a Roma?
      Consegnando alla storia il pensiero distorto di un profeta di cui ha mistificato ogni insegnamento, a favore di una religione inventata, adattata all’esigenze dell’impero romano, farcita di ellenismo, mitraismo e paganesimo. Bel santo.. santificato da una chiesa sporca di sangue che dell’insegnamento vero del Cristo non ha riportato nulla.

      Rispondi
      • Avatar
        26 Gennaio 2016 in 20:15
        Permalink

        Lei di religione e storia, davvero non sa nulla. Sta credendo alle tesi complottiste di inventori senza scrupoli accusando altri di credere ai mistificatori. Povero mondo

        Rispondi
      • Avatar
        25 Novembre 2016 in 7:16
        Permalink

        la Chiesa sono anche io se mi permette e non vedo dove sarei sporco di sangue e come e quando non avrei riportato NULLA dell’insegnamento di Gesu che nei mie limiti personali seguo. Lei mi conosce per dirmi cose del genere cose che io non oserei nemmeno pensare e dire su di Lei? Pietro é tornato indietro perché Gesu gli ha detto di farlo sulla Via Appia mentre stava scappando dalla persecuzione (ll famoso “Quo vadis” ,) si informi con onestà

        Rispondi
      • Avatar
        21 Dicembre 2016 in 17:22
        Permalink

        Quand’è l’ultima volta che ha avuto a disposizione un neurone non allucinato da droghe pesanti?

        Rispondi
    • Avatar
      24 Gennaio 2016 in 12:59
      Permalink

      Il fatto che parli di unioni etero, non significa che escluda radicalmente quelle omosessuali. Non mi risulta ci sia scritto “le unioni tra persons delle stesso sesso vanno condannate” o frasi simili. Afferma con fermezza le unioni tra uomo e donna, ma non condanna quelle omosessuali, quindi non vedo proprio la logica delle tue citazioni.

      Rispondi
      • Avatar
        25 Novembre 2016 in 7:04
        Permalink

        Elena, Lei sta compiendo il classico errore di chi si autoconvince che il peccato non sia peccato, mille scuse e ragionamenti per non seguire la strada tracciata da Gesu. Come Renzi che dice non ho firmato sul Vangelo ma sulla Costituzione e poi vorrebbe magari dirsi cattolico e pure prendere la comunione

        Rispondi
        • Avatar
          29 Maggio 2020 in 1:03
          Permalink

          Ma allora chi gli ha creati gli omosessuali ? Satana in persona. Gesù supera il vecchio testamento, certo non lo rinnega perché è ebreo. Che sia abominio lo deciderà Dio, ma ne dubito conoscendolo. Certo lo Stato deve fare il suo lavoro con leggi che non discrimino una diversa volontà di amore per i suoi cittadini

          Rispondi
      • Avatar
        25 Novembre 2016 in 7:28
        Permalink

        E aggiungo che Gesu (che comunque conosce passato, presente e futuro) non poteva dire cose che la gente non poteva neanche immaginare di pensare. Ad esempio non poteva dire a quel tempo che non si attraversa la strada con il semaforo rosso

        Rispondi
      • Avatar
        17 Gennaio 2017 in 18:50
        Permalink

        Mi scusi se mi permetto di risponderLe: Gesù Cristo non parla mai di omosessuali ne di unioni omosessuali, però dice che Lui è venuto non ad annullare le Sacre Scritture, ma a compierle. E chiunque trasgredirà anche solo uno iota di ciò che è scritto…………………..E nella Bibbia si parla sovente di omosessualità ed in ogni passo che tratta questo argomento c’è la condanna per tutti gli atti contronatura

        Rispondi
        • Avatar
          29 Maggio 2020 in 1:09
          Permalink

          Se una cosa esiste non può essere contro natura. È la mia natura. Il solo decalogo viene confermato da cristo, dove peraltro la chiesa ha fatto diventare il non commettere adulterio in non commettere atti impuri.

          Rispondi
    • Avatar
      24 Gennaio 2016 in 15:28
      Permalink

      Esatto! Se tanta gente è confusa, il merito non è delle associazioni gay e / o lesbiche, ma per colpa di questi personaggi, che interpretano la Parola di Dio, in modo molto soggettivo e che fanno presa verso la folla piu’ debole ..Che Dio ce ne scampi di tali personaggi.

      Rispondi
    • Avatar
      29 Febbraio 2016 in 18:54
      Permalink

      e meno male che ci sei TU che glielo insegni!

      Rispondi
    • Avatar
      28 Luglio 2019 in 19:43
      Permalink

      E’ falso. Anche in rete puoi trovare la storia del Rosario, e nelle apparizioni (quelle riconosciute dalla Chiesa) la Madonna non solo ha il Rosario tra le mani, ma invita a recitare il Rosario. A Bartolo Longo, che era cadutonelle mani della Massoneria con il compito di combattere la Chiesa Cattolica, la Madonna gli dice: “Ora basta, se vuoi salvarti l’anima recita e divulga il rosario”. E sappiamo cosa è avvenuto a Pompei.

      Rispondi
    • Avatar
      25 Maggio 2020 in 23:28
      Permalink

      Certo Gesù qui spiega come vanno le cose nel loro corso normale e nessuno nega che sia così. Ma ciò non significa automaticamente escludere altre possibilità, c’ero non procreativi, ma sempre espressione di amore. La natura è fatta di sfumature, ogni tanto si trovano dei quadrifogli ed anche loro hanno diritto di amare seguendo la loro indole, la loro natura. È Dio che li ha fatti così. E comunque sarà lui a giudicare, è un problema di Dio non nostro. Il nostro dovere è amare, perdonare, usare misericordia. Lo stato correttamente ha il dovere di regolamentare ciò che accade in una società, indipendentemente da una nuova Legge, chi crede nellimportanza dell’aiuto di Cristo continuerà a sposarsi in Chiesa

      Rispondi
  • Avatar
    22 Settembre 2015 in 21:56
    Permalink

    Parola di Dio non sono solamente i 4 Vangeli, Sig. Bianchi, ma anche il resto del Nuovo Testamento e tutto quello Antico. E lì Dio parla, eccome, dell’omosessualità, e senza ambiguità alcuna pronuncia il suo verdetto in merito: omosessualità=abominio.

    Rispondi
    • Avatar
      23 Gennaio 2016 in 22:15
      Permalink

      Ti consiglio di svegliarti ! Siamo soli! Dio non esiste! Ognuno è libero di amare chi vuole! Sveglia !!! Sveglia e sveglia!

      Rispondi
      • Avatar
        24 Gennaio 2016 in 9:09
        Permalink

        Dio non esiste per chi non si vuole avvicinare a lui. Chissà quante volte ti si è manifestato e tu hai non l’hai colto, parlando sicuramente di caso,fortuna,destino.

        Rispondi
        • Avatar
          24 Gennaio 2016 in 11:57
          Permalink

          Se dio esistesse manderebbe un bel diluvio universale

          Rispondi
          • Avatar
            20 Maggio 2016 in 21:54
            Permalink

            Tranquilla..siamo gia dentro l’apocalisse…altro che diluvio…convertitevi presto ci sarà il giudizio…Dio è stufo di vedere i suoi figli in perdizione

      • Avatar
        24 Gennaio 2016 in 10:12
        Permalink

        E io ti consiglio di aprire gli occhi. Siamo agli sgoccioli. Vedi quel che sta accadendo nel mondo intero. Convertiti finché sei in tempo.

        Rispondi
      • Avatar
        24 Gennaio 2016 in 15:33
        Permalink

        Caro gay 2016,se tu non credi , sono affari tuoi: sei felice della tua condizione ? Buon pe te, ma lascia, che chi crede in Dio, segua la Sua “sveglia” ; di certo non necessita di suonare in piazza, ma suona nella quotidianità in cui Dio si manifesta nella vita di ogni credente: occhio a non addormentarti con quel ticchettio.. ipnotico.

        Rispondi
      • Avatar
        25 Gennaio 2016 in 20:55
        Permalink

        Si sarebbe proprio ora di svegliarsi “le religioni sono l’oppio dei popoli” e l’oppio si sa cosa produce!

        Rispondi
        • Avatar
          26 Gennaio 2016 in 20:17
          Permalink

          Infatti quello che l’ha detto era bella personcina. L’oppio dei popoli è la stupidità di una frase fatta e senza senso come quella da te citata Fabrizia

          Rispondi
        • Avatar
          21 Dicembre 2016 in 17:12
          Permalink

          Chi scrisse quella frase idiota, caro, era esoterico occultista luciferiano, ossia satanico, pensa te, da che pulpito veniva la predica. E al posto della religione, permise l’imposizione di ben altro che l’oppio sprituale: una ideologia sanguinaria che istituì dittature sanguinarie in tutto il mondo. Come vedi, il bue che pretende di dir cornuto all’asino. Prima di citare a sproposito frasi di cui non conoscete neanche l’origine, studiate qualcosa di più serio che novella 2000.

          Rispondi
          • Avatar
            29 Maggio 2020 in 1:13
            Permalink

            A proposito tu Sergio che titoli hai ? Il tuo eloquio è aggressivo e imbarazzante

      • Avatar
        17 Gennaio 2017 in 19:13
        Permalink

        tu sei solo! io so che Dio c’è e mi conduce e mi ama ed ama anche te, solo che tu sei sintonizzato su altre stazioni e non puoi sentire il suo amore. Prova ad invocarlo e a chiedergli aiuto e si fara sentire. Lui solo ti può far felice perchè dalle tue parole si evince che sei un infelice

        Rispondi
    • Avatar
      24 Gennaio 2016 in 9:42
      Permalink

      Gentile Anila, nell’antico testamento, come lei sa, vige ancora la legge del taglione, cioè ci si basa ancora sulla vendetta privata, sulle faide. Nell’antico testamento c’è un Dio autoritario, discriminante, razzista, dedito all’odio e alla vendetta. Il Cristianesimo si basa sul messaggio nuovo di Gesù, che supera le dinamiche veterotestamentarie della Torah e propone un modello nuovo, basato sull’amore verso il prossimo. Ecco perché Enzo Bianchi fa riferimento solo al vangelo, perché è sul vangelo che il Cristianesimo e la stessa Chiesa Cattolica si basano.

      Rispondi
    • Avatar
      24 Gennaio 2016 in 13:59
      Permalink

      Perché non ricordare anche quello che San Paolo scrisse sulle donne: “Non concedo a nessuna donna di insegnare, né di dettare legge all’uomo; piuttosto se ne stia in atteggiamento tranquillo. Perché prima è stato formato Adamo e poi Eva; e non fu Adamo ad essere ingannato, ma fu la donna che, ingannata, si rese colpevole di trasgressione. Essa potrà essere salvata partorendo figli, a condizione di perseverare nella fede, nella carità e nella santificazione, con modestia”. Ed ancora ” Se vogliono imparare qualche cosa, interroghino a casa i loro mariti, perché è sconveniente per una donna parlare in assemblea. Forse la parola di Dio è partita da voi? O è giunta soltanto a voi?” Quello che San Paolo scrisse sugli omosessuali va bene, quello che scrisse sulle donne invece no?

      Rispondi
      • Avatar
        25 Gennaio 2016 in 21:01
        Permalink

        Confesso di non averlo mai letto, ma se è vero quello che Lei scrive Attilio, ritengo che (Paolo) fosse persona con turbe psicologiche molto gravi.

        Rispondi
        • Avatar
          23 Maggio 2016 in 0:09
          Permalink

          Si tratta di tempi diversi e situazioni psicologiche diverse , san paolo come tutti i santi era illuminato dallo spirito santo, non dobbiamo interpretarlo nel male , ma col cuore

          Rispondi
          • Avatar
            25 Maggio 2020 in 23:46
            Permalink

            Ma la natura non è bianco o nero. E cosa c’è di più naturale di ciò che si sente dentro di se ? E questa a quanto pare può essere attrazione per persona del tuo sesso, visto che succede. Non naturale è invece uccidere. E prendere il posto di Dio a giudicare , cosa che fa anche Paolo che non è Cristo, ricordiamoci

      • Avatar
        25 Novembre 2016 in 6:59
        Permalink

        Si tratta di un notissimo passaggio che va preso senza giudizi anacronistici, col “senno di poi ” tipici di chi non conosce la Storia.Allo stesso modo si guardi la schiavitu che non era vista come negativa in assoluto ma anzi normale e accettata anche da persone per bene per moltissimi secoli. Schiavitu che a volte era l’unica soluzione per chi rimaneva senza nessuna possibilità per sostenersi da solo, e non intendo certo ora dire che la schiavitu oggi, che comunque esiste ancora sia cosa buona.chi puo’ capire intenda.

        Rispondi
    • Avatar
      24 Gennaio 2016 in 18:48
      Permalink

      Il problema è che noi non viviamo in uno stato religioso, ma laico. Lei è cattolica e ha tutta la libertà di giustificare il suo disprezzo verso le persone omosessuali e le loro unioni attraverso i testi biblici. Ma uno stato laico deve farsi carico delle domande che provengono dalla società civile e assicurare tutele a quelle realtà che rimangono prive di diritti e riconoscimento proprio in virtù di un credo religioso in cui molti nemmeno si riconoscono.
      Questa non è più libertà, ma è un voler imporre il proprio credo agli altri e creare esclusione sociale.

      Rispondi
      • Avatar
        25 Gennaio 2016 in 0:21
        Permalink

        Daniele condivido in pieno il tuo pensiero!

        Rispondi
      • Avatar
        4 Agosto 2016 in 17:53
        Permalink

        1: “uno stato laico deve farsi carico delle domande proveniente dalla società civile”, ah sì? E da quando un fatto concreto diventa norma di diritto? Le leggi si fanno su basi astratte, è per questoche si va in tribunale a vedere dove sta il torto e dove sta la ragione, è in tribunale che si fa il diritto, le leggi non si fanno su basi reali e soprattutto non si impongono dall’alto. Questa legge ce la impone l’Europa massonica.
        2: “realtà che rimangono prive di diritti”, si sbaglia anche qui Daniele. Gli omosessuali (nonchè transessuali, bisessuali, ecc) non chiedono di essere riconosciuti come persone (come tali hanno gli stessi diritti di tutti) ma vogliono, anzi pretendono, di essere riconosciuti in base all’orientamento sessuale. In pratica chiedono di essere riconosciuti e tutelati non in quanto persone, ma in quanto omosessuali. Roba fuori dal mondo. Le leggi devono tutelare le persone, non le categorie di persone. Se si tutela una categoria infatti vengono discriminati tutti gli altri, in barba ad ogni principio democratico alla faccia dell’equità sociale e della libertà. Il fatto che molta gente non si riconosca nel credo cattolico è irrilevante. In genere chi non ci si riconosce è totalmente ignorante sul cattolicesimo (un po’ come lei e altri utenti di questo topic). Chi ha la responsabilità di governare ha il dovere morale di vedere se la Verità esista, dove Essa si trovi e legiferare in base ad Essa. Daniele la Verità esiste ed è la fede cattolica. Lo stato in quel cxaso rimarrebbe comunque laico. Uno stato laico non è una stato che legifera senza avere alla base principi religiosi. Non confonda laico con ateo. Tra l’altro l’ateismo è una religione, con i suoi dogmi e i suoi oscurantismi, e sarà sempre un credo religioso fino a quando gli atei non saranno ingrado di dimostrare l’inesistenza di Dio.

        Rispondi
        • Avatar
          4 Agosto 2016 in 18:05
          Permalink

          nel post precedente mi sono firmata stefania. Metto una p alla fine per distinguermi dalla stefania qui sotto

          Rispondi
        • Avatar
          29 Maggio 2020 in 1:25
          Permalink

          Leggi fatte su basi astratte ? Ma scherza , è proprio il contrario e nei tribunali vengono applicate e al limite interpretate creando giurisprudenza. Le persone che vengono discriminate per il loro orientamento sessuale non hanno altra scelta che unirsi e diventare categoria, come la categoria dei lavoratori

          Rispondi
    • Avatar
      25 Gennaio 2016 in 12:27
      Permalink

      Se fai fede a San Paolo oppure all’Antico testamento, tu donna, dovresti stare in silenzio e sottometterti, se mangi crostacei compi abominio e potrei continuare per righe e righe in questa risposta per farti capire quanto la Chiesa si è adattata ai tempi. La Chiesa è fatta di uomini e come tale può sbagliare, ma una sola è la questione che tutti voi state sottovalutando mettendovi al di sopra di Dio, state calpestando in libero arbitrio di ogni altro figlio di Dio, sul quale vi state innalzando come giudici supremi, mossi da antichi passi del vecchio testamento. Dovreste vergognarvi di andare a battervi il petto a Messa.

      Rispondi
    • Avatar
      29 Maggio 2020 in 1:02
      Permalink

      Ma allora chi gli ha creati gli omosessuali ? Satana in persona. Gesù supera il vecchio testamento, certo non lo rinnega perché è ebreo. Che sia abominio lo deciderà Dio, ma ne dubito conoscendolo. Certo lo Stato deve fare il suo lavoro con leggi che non discrimino una diversa volontà di amore per i suoi cittadini

      Rispondi
  • Avatar
    22 Settembre 2015 in 22:44
    Permalink

    A me questo Enzo Bianchi intriga molto, mi piacerebbe sapere “come nasce”, come si diceva una volta. Cioè chi siano stati i suoi genitori, con chi sia cresciuto, che educazione abbia ricevuto, scolarità, religione, affetti, etc.
    Perché ci sarà bene una ragione per cui è diventato un uomo che ogni volta che apre bocca fa uscire i cattolici (quelli veri) dai gangheri… Vorrei tanto trovargli delle giustificazioni e, se il merito è tutto suo, mi piacerebbe fargli i complimenti: è da Guiness.

    Rispondi
    • Avatar
      26 Gennaio 2016 in 21:59
      Permalink

      Si informi su Enzo Bianchi. Due pontefici gli hanno espresso stima e fiducia affidandogli ruoli di rilievo. … Non sono cattolici veri????

      Rispondi
  • Avatar
    23 Settembre 2015 in 1:44
    Permalink

    É solo un eretico che spara a zero..

    Rispondi
    • Avatar
      25 Gennaio 2016 in 21:04
      Permalink

      Ma si tutti quelli che hanno opinioni diverse sono eretici e sparano a zero e perchè non li mettiamo pure al rogo?

      Rispondi
  • Avatar
    23 Settembre 2015 in 9:13
    Permalink

    Carissimi fratelli e sorelle in Cristo,
    Fidatevi di Gesù e di Maria, e, invocate Loro in ogni circostanza della vostra vita!
    Dio ha una risposta per tutti e una Sua soluzione per ognuno!
    Quando Gesù ci dice nel S. Vangelo:
    1) “Siate santi, perché Santo è il Padre Mio”, credo sia ESPLICITO contro tutte le devianze ispirate dall’egoismo (piacere personale fine a sé stesso) e superbia (non riconoscenza verso Dio e verso il prossimo).
    “Nessuno può servire Dio e Mammona nello stesso tempo”
    “”Vedi, Io pongo oggi davanti a te la vita e il bene, la morte e il male … Scegli dunque la vita…!” (Deuteronomio 30:15.19). “Guai a quelli che chiamano bene il male, e male il bene, che cambiano le tenebre in luce e la luce in tenebre…” (Isaia 5:20)
    2) “Chi invece scandalizza anche uno solo di questi piccoli che credono in Me, sarebbe meglio per lui che gli fosse appesa al collo una macina girata da asino…” Mt 18,1-20
    3) “Beati i puri di cuore perché di loro è il Regno dei cieli” *cuore=mente; purezza non esiste nella devianza e nel mettersi contro natura;
    4) Mt 5, il discorso di Gesù sulle beatitudini, è spiegato assai limpidamente in San Gregorio Nazianzeno.
    ecc.
    Il S. Vangelo, come pure la S. Scrittura (Antico e Nuovo Testamento) risponde a quelli veramente e profondamente interessati a Dio, all’avvicinamento di Lui, a quelli assettati dalla presenza di Dio, non della carne o del fare un dio delle loro tentazioni… tutte queste giustificazioni non portano alla vista di Dio, ma alla rovina.
    “Umiliatevi sotto la potente mano di Dio” perché chiunque sfida Dio, si travolge da solo.
    Cristo è risorto! Chiunque crede e desidera risorgere rinnunci al peccato e con umiltà si pieghi devotamente di fronte a Dio, chiedendogli aiuto, luce e benedizione per trovar grazia di fronte ai Suoi santissimi occhi!…

    Rispondi
    • Avatar
      24 Gennaio 2016 in 12:50
      Permalink

      Caro Domenico, nel vangelo qualcuno parla di omosessualità? ?…..le opinioni sono libere?

      Rispondi
    • Avatar
      24 Gennaio 2016 in 13:01
      Permalink

      Io non sono un teologo, ma credo che, quando una fede si fonda su 4 libri, scritti per convenienza politica/economica diversi secoli dopo gli eventi descritti. da un imperatore romano, si faccia fatica a creder a tutto il castello che si crea intorno.
      Inoltre una persona è cristina, mussulmana, induista (Ecc ecc ecc) perchè quando nasce i suoi genitori le hanno dato quella istruzione ??
      Sarò cinico, sarò stupito, ma non lo capisco.

      Io ero cattolico, e quello che mi ha fatto la chiesa romana (nella persona dei suoi rappresentanti), mi ha fatto scappare. Ero rimasto cristiano, ma crescendo ho cancellato tutte le religioni dalla mia vita. Sono solo parole usate per distrarre le persone dai veri problemi.

      Dimostratemi il contrario, senza dogmi di fede, e potremo discutere.

      Rispondi
      • Avatar
        24 Gennaio 2016 in 16:25
        Permalink

        ..Solo il fatto che da 2000 e passa anni si parla del Vangelo, e viene testimoniato , dovrebbe porre a te una domanda.. Un aiutino… Se la Chiesa è ancora in piedi , non è di certo per chi l’ha calpestata, l’ ha abbruttita, l’ha violentata! E’ in piedi perché, nonostante l’infedeltà dei certi “credenti”, Dio è dentro e sopra di Essa, testimoniata da milioni di “altri” credenti che vivono concretamente il Vangelo. Io resto sono solo opinioni rispettabili, ma pur sempre opinioni. Dio , non è un ‘opinione. Dio, ..E’.

        Rispondi
      • Avatar
        24 Gennaio 2016 in 19:44
        Permalink

        Caro Ale, anch’io sono in profonda crisi… ma so che tutte le volte che leggo i vangeli, lo so che la Verità è lì… leggiti quando chiede di porgere l’altra guancia, leggiti quando parla dei talenti, ci sono 1000 esempi di vita vera tra quelle pagine. Perdonare, perdonare, perdonare, Ha portato la pace, ha cacciato i mercanti dal tempio, il Vitello grasso, La pagliuzza e la trave nell’occhio, scagliare la prima pietra, Le Beatitudini… Lascia stare tutto quello che l’ UOMO ci ha ricamato sopra…solo i Vangeli sono importanti. A volerlo leggere è tutto scritto lì…
        Io non sono un uomo di Chiesa, non vado a Messa, ma so qui nel profondo di sbagliare e non campo scuse (non dico che tu lo faccia) sulla Chiesa che sbaglia,…caxxo è fatta da uomini cosa ti vuoi aspettare … ma so che quella nei vangeli è una bella verità.

        Rispondi
        • Avatar
          24 Gennaio 2016 in 22:54
          Permalink

          Sig. Nicola Lei ha ragione ma vorrei porrerle una domanda: ma quando caxxo di volte dobbiamo leggerlo sto vangelo per capirlo?? Ci sono delle cose che quando le hai lette e le hai capite cerchi di metterle in pratica. Daccordo che non si riuscira´ sempre ad essere coerenti ma se si ha capito la direzione da prendere, il senso umano, qualcuno dira´ cristiano, si intraprende almeno la giusta strada. Il resto forse é solo superfluo. Saluti.

          Rispondi
          • Avatar
            23 Maggio 2016 in 0:18
            Permalink

            Sig plusminus la conversione dura tutta la vita e per quanto possiamo leggerlo non riusciremo forse mai a interpretarlo come Gesù ci insegna , per questo è così importante partecipare assiduamente alla messa

      • Avatar
        4 Maggio 2016 in 21:28
        Permalink

        L’ultimo Vangelo è stato scritto dall’apostolo Giovanni alla fine del I secolo.. Già questo la dice lunga non solo sulle sue competenze teologiche, ma anche solo storiche.. E se quei fatti fossero stati inventati, chi li ha mandati migliaia di cristiani, spesso volontariamente (e tra essi i primi discepoli), a morire per una favola? Chi, da un gruppo di pescatori, cambiavalute, e poco più, ha fatto far loro migliaia di chilometri per annunciare una balla e in luoghi con lingue e usanze diverse patire spesso torture e incomprensioni varie? (il tutto senza citare i miracoli tutt’oggi accertati da persone di scienza e non credenti, senza il cui parere la Chiesa non canonizza il defunto). Cristo non è un’idea, un mito o meramente un grande filosofo del passato. Mi spiace degli scandali che la Chiesa per prima patisce a causa di alcuni suoi membri, ma non dimentichi che non è composta solo di mele marce

        Rispondi
      • Avatar
        5 Settembre 2016 in 13:18
        Permalink

        gentile ..Ale
        E’ meglio che non sei un teologo ,o un “super” intellettuale ,perchè da ex cattolico sai che ,”questo sapere lo chiama Stoltezza” l’unico sapere vero è quello che Dio ci permette di capire. Ma tornando alla tua esposizione ,scusa ma ho studiato ,tanto ,e questa convenienza politica economica non mi risulta ,Che Gesù sia diventato ricco ,intendo il personaggio “storico che ho studiato” non mi pare avesse questo genere di tendenze e se ti sembra il contrario ,non ti pare che sia sciocco,dopo aver guadagnato tanto come tu dici ,va e” si fa” Uccidere.Gesù non ti obbliga ,anzi ti lascia libero di accettarlo o di rifiutarlo, avvertendoti ,della conseguenze e tu ne sei la prova .Come cattolico /laico,mi sento in “dovere” di dirti solo una cosa ” che Il Cristianesimo ,”non è un libro ,una teoria ecc ecc.ma è una persona e solo se vorrai conoscere e capire sino in fondo Gesù”solo cosi diventerai un vero Cristiano ,come Gesù ci chiede.La cosa non sarà uno scherzo ,però posso dirti che L’umiltà ti permetterà di capire veramente il Cristianesimo. giu

        Rispondi
    • Avatar
      27 Novembre 2016 in 20:29
      Permalink

      Caro P. Sebastian, lei dice “mettersi nella devianza”. Esattamente cosa intende? Io non ho mai avuto la possibilità di scegliere il mio orientamento sessuale. Magari il buon Dio m’avesse interpellato. E a dirla tutta forse neppure avrei scelto di venire al mondo. La vita non ci chiede il permesso, neppure Dio, ci mancherebbe. Insomma, ciò che sto cercando di dire è che il fatto che voi cristiani cerchiate di ferire noi omosessuali con questo tipo di sentenze non vi fa onore e non fa onore nemmeno al Signore penso. Siete così freddi e calcolatori da arrivare a ferire vostri fratelli con parole di odio e disprezzo, dimenticando che ci sono moltissime persone LGBT che credono, sono praticanti e sono nell’astinenza. Ma puntualmente si odono queste cattiverie, questi giudizi. E’ veramente strano il cristianesimo, perché da un lato predica l’amore per il prossimo ma dall’altro è una fabbrica senza fine di giudizi, disprezzo e divisioni crudeli.

      Concludo dicendo che un essere umano NON è solo il suo orientamento sessuale.

      Rispondi
      • Avatar
        29 Maggio 2020 in 1:36
        Permalink

        Grazie per questo pensiero. Sono etero e ti chiedo di perdonare i giudizi degli uomini. Conta solo quello di Dio

        Rispondi
    • Avatar
      29 Maggio 2020 in 1:31
      Permalink

      Omosessualità non è piacere personale fine a se stesso. Non è masturbazione, è amore verso altro essere umano, come ci chiede Gesù

      Rispondi
  • Avatar
    23 Settembre 2015 in 10:46
    Permalink

    Molto educatamente e senza manie di protagonismo vorrei chiedere ai due commentatori precedenti perché lo stato Italiano, stato laico, dovrebbe essere interessato di quello che dicono i Santi o la Chiesa. La Chiesa non è un istituzione come tutte le altre? Più antica, d’accordo, con più iscritti magari, d’accordo, molto potente, d’accordo, presente sul nostro territorio, d’accordo, ma perché negare la libertà a chi non ne fa parte, quando questa libertà non danneggia nessuno, di non farne parte e poter godere di diritti basilari come la.possibilità di seguire i propri compagni in ospedale, di poter babalnebte ricevere posta allo stesso indirizzo firmando per il nucleo famigliare, non aver paura di andare in giro e finire pestati sugli autobus perché si è “immorali”, e tante altre cose che solo chi è ipocrita non vede. Io, concludendo, chiedo, perché io proprio non trovò risposta e vorrei essere illuminato come tanti probabilmente lo sono: ma io, italiano, perché mi devo interessare di cosa dicono i Santi quando chiedo al mio stato, che sottolineo ancora laico, di sopperire ad una mancanza legislativa? Perché il peso della chiesa cattolica deve essere tanto grande? Cosa centra con lo stato (ovviamente questa domanda VUOLE essere provocatoria)? Il divorzio tanto osteggiato dalla chiesa è ormai diventato normale, tanto che la chiesa so è dovuta chiedere come trattare quei fedeli divorziati che volevano partecipare alla vita comunitaria (mangiando l’ostia, che prima era negata loro, mentre ora solo alcuni preti la negano). È stata una sconfitta? La chiesa si è indebolita? Si è indebolita la fede? Quando parlò di bambini a coppie che ne hanno mi viene spesso detto ” tu non ne hai, lascia fare che non puoi capire”. Beh, io vorrei dire la stessa cosa a chi non vive questa situazione. Io sono eterosessuale e conbivo da 5 anni con la mia compagna, lavoro con persone omosessuali con cui abbiamo un rapporto di amicizia stima e fiducia. non mi sento di dire che ledono la mia libertà vivendo bene la loro vita, se lo facessero sarebbe un mio problema, vivendo io in uno stato laico. Se fosse un problema cercherei uno stato che apprezza i miei gusti e i miei dogmi. Probabilmente mi arruolerei nell’ISIS.
    Detto ciò, vi auguro di avere una vita felice. Simone

    Rispondi
    • Avatar
      23 Settembre 2015 in 17:48
      Permalink

      Perché la Chiesa è il Corpo Mistico del Cristo, non una semplice istituzione al pari delle altre, e le verità che esprime sono verità (e realtà) universali valide per tutti (vedasi, ad esempio, la cosiddetta legge morale naturale, valida per tutti gli uomini e non solo per i cattolici). Tra l’altro, le cose che elenchi i gay ce le hanno già tutte, quindi non si vede a cosa serva il matrimonio, che è finalizzato a ben altro. Pertanto, la Chiesa fa bene a parlare in materia di fede e di morale ed i cattolici fanno benissimo ad esigere che lo Stato si ordini secondo i principi della Regalità Sociale del Cristo e non su dei, presunti e fasulli (principalmente inesistenti, dato che sono mutevoli), “principi laici” (meglio sarebbe dire atei, laico può essere anche il cattolico no chierico).
      Peraltro, Bianchi non parla assolutamente a nome della Chiesa, già in passato ha espresso varie eresie (vedasi Gesù Cristo solo uomo, non Dio) e, nonostante abbia purtroppo credito nel mondo ecclesiale, non deve essere seguito (anche perché non ha titoli per parlare). Detto questo, dire che il divorzio è diventato normale è la prova più grande che il “matrimonio” gay non deve passare: proprio perché il divorzio è ormai accettato in ambito civile (e da alcuni cattolici, come i preti che tu citi, chiaramente fuori da ciò che la Chiesa insegna), e pure aborto e FIV, allora non deve passare anche quest’altra oscena bestemmia, questa offesa urlata con odio a Dio e colpo di maglio contro la Sua Sposa.

      Rispondi
      • Avatar
        3 Novembre 2015 in 14:23
        Permalink

        buongiorno, ” Amatevi l’un l’altro come Io ho amato voi” ” Ama il tuo prossimo come te stesso” Dio-Amore………….
        La chiesa e i cristiani non dovrebbero avere questi comandamenti quale priorità della propria esistenza?
        Nei Vangeli , anche in quelli apocrifi, Gesù parla solamente d’Amore, in tutte le parabole e in tutti i discorsi mette sempre in primo piano l’Amore.
        Lui è morto per Amore, è risorto per Amore…………
        l’Amore vive….non condanna,non giudica………….
        l’Amore ama………..semplicemente Ama…
        Ricordatevi che Dio vi Ama, sempre e comunque…………
        ” Chi è senza peccato scagli la prima pietra”
        La Pace sia con voi……..

        Rispondi
        • Avatar
          15 Dicembre 2015 in 12:04
          Permalink

          Stupidaggine: l’amore comprende anche il retto giudizio, l’adesione alla Verità rivelata e la correzione del prossimo, non certo ridurre il tutto (alla fine della fiera) ad un “vivi e lascia vivere” che è più satanico che cristiano. Voler ridurre l’amore (in special modo quello divino) ad un banale “non giudicare” (dimentichi del proseguo) significa non aver capito cosa sia la divina carità.
          P.S.: non me ne frega niente dei “vangeli” apocrifi, a me bastano ed avanzano i canonici.

          Rispondi
          • Avatar
            23 Gennaio 2016 in 18:13
            Permalink

            E’ vero ..ma qual è il suo retto giudizio riguardo la pedofilia tra i preti e gli abusi nei collegi e negli orfanotrofi?

          • Avatar
            29 Agosto 2016 in 18:18
            Permalink

            Che chi ha commesso tali crimini deve essere severamente punito, sia religiosamente che civilmente.

        • Avatar
          24 Gennaio 2016 in 0:02
          Permalink

          L’Amore è senza limiti, ma ha bisogno di essere accolto. Ora, è del tutto inutile parlare di amore a chi fa delle scelte dettate dalla perversione accettata e fatta sistema e dal proprio egoismo, Cristo dice anche “non date le vostre perle ai porci”. Se una persona soffre per la sua condizione di omosessualità la Chiesa lo abbraccia e lo consola, ma se uno irride la Chiesa con Gay Pride, non è certo disposto a pentirsi e l’Amore su di lui non ha nessun effetto.

          Rispondi
        • Avatar
          24 Gennaio 2016 in 21:04
          Permalink

          Caro Salvatore, ti sei dimenticato di terminare il brano del Vangelo:
          «Chi di voi è senza peccato, scagli per primo la pietra contro di lei» … Rimase solo Gesù con la donna là in mezzo… E Gesù le disse: «Neanch’io ti condanno; va’ e d’ora in poi non peccare più»

          Rispondi
      • Avatar
        24 Gennaio 2016 in 14:44
        Permalink

        “Perché la Chiesa è il Corpo Mistico del Cristo, non una semplice istituzione al pari delle altre, e le verità che esprime sono verità (e realtà) universali valide per tutti”

        Eh si, Le piacerebbe che fosse anche vero quello che dice… Quanto mi dispiace per Voi e quanto mi dispiace per la razza umana tutta che deve essere ancora trascinata nel baratro della più gretta ignoranza perché alcuni eletti mantengano la loro carica e il loro potere sulle menti instupidite.

        Rispondi
    • Avatar
      23 Settembre 2015 in 17:51
      Permalink

      Tra l’altro, non vedo perché non dovrei votare secondo coscienza; io sono cattolico sul serio, quindi voglio che lo Stato sia conforme ai dettami della Dottrina Sociale della Chiesa, e voto di conseguenza. Non ci vedo nulla di male, e non capisco perché debba adattarmi ai diktat del politicamente corretto. Allo stesso modo, non vedo perché, in virtù della libertà di espressione che tanto proclamate, non possa protestare contro simili personaggi e simili idee, in chiaro contrasto col Cristo e la Sua Chiesa.

      Rispondi
      • Avatar
        24 Gennaio 2016 in 13:07
        Permalink

        Quindi, per estensione, giustifichi l’ISIS, in quanto anche loro sono convinti di essere nel giusto ?????????????????????????
        niente è peggio di chi, non ragiona con la sua testa, non valuta, non critica, accetta quello che gli viente inculcato.
        Purtroppo come lei ce ne sono troppi.

        Rispondi
        • Avatar
          29 Agosto 2016 in 18:21
          Permalink

          Non dire idiozie, per favore. E taci, ché non ti fa onore una così bassa capacità di comprensione del testo.

          Rispondi
    • Avatar
      24 Gennaio 2016 in 9:58
      Permalink

      Ma stai scherzando? Nessuno vuole negare la libertà agli altri. Ma la propria libertà finisce dove inizia quella altrui. Pensiamo quindi alla libertà e al diritto dei bambini a crescere con MAMMA E PAPÀ. Poi in camera da letto ognuno pensa per sé. Nessuno lede i diritti di nessuno. ISIS? Ma certo… Vedrai quando arriveranno qua, e ci arriveranno, che fine faranno fare a gay, lesbische, trans e bisex… Li odiano quanto e più di noi cristiani. Noi siamo preparati e subiremo in nome di Cristo, loro e chi li appoggia, abituati a piagnucolare e ottenere tutto con la parola omofobia, come se la caveranno???

      Rispondi
      • Avatar
        24 Gennaio 2016 in 14:20
        Permalink

        Io se potessi ti darei non uno ma dieci figli tutti omosessuali e poi dato che ti ritieni cristiano vorrei sapere cosa faresti grazie

        Rispondi
      • Avatar
        24 Gennaio 2016 in 17:35
        Permalink

        Tu del cristianesimo non hai capito proprio nulla purtroppo…
        Numero 1 i VERI CRISTIANI non odiano nessuno.
        Numero 2 se tu fossi in grado di morire per amore a Cristo invece di fartela sotto dalla paura non credo che tu possa affermarlo con tanta sicurezza perché in questo modo diresti che è tutto merito tuo e invece il VERO CRISTIANO sa che non può nulla senza il Signore, altro che andare in contro alla morte! Perfino Cristo, sapendo che doveva morire, sudava sangue…o forse tu hai più fede di Cristo?
        Numero 3 quando non si passa da certe cose e/o non si capiscono determinate realtà un VERO CRISTIANO dovrebbe comportarsi come MARIA che serbava tutto nel suo cuore in silenzio…DIO sa cosa deve fare anche senza i vostri giudizi!

        Rispondi
  • Avatar
    23 Settembre 2015 in 11:30
    Permalink

    ma Bianchi non sta avvallando l’omosessualità, sta dicendo un altra cosa, dice infatti : ” se due persone dello stesso sesso si vogliono bene e sono propense ad aiutarsi ed a sostenersi reciprocamente è giusto che lo Stato preveda una regolarizzazione del loro rapporto”, si sta parlando di amicizia e di reciproco aiuto… e queste cose non sono condannate da nessuno, l’amicizia non è condannata da nessuno… Qualcuno potrebbe obiettare che se due omosessuali stringono amicizia potrebbero abusare e fare sesso ma: 1) nessuno può fare il processo alle intenzioni, quel che accade dietro la porta di casa nessuno lo sa, si può solo illazionare e spettegolare e questo non è affatto cristiano; 2) il rischio di abuso non deve precludere l’uso di un bene e l’amicizia è un grande bene, anche per chi vive la condizione omosessuale, un bene a cui non si deve rinunciare anche a rischio di abusare.

    Rispondi
  • Avatar
    23 Settembre 2015 in 17:41
    Permalink

    Volevo precisare che si scrive AVALLARE, con una sola V.

    Rispondi
  • Avatar
    23 Settembre 2015 in 18:08
    Permalink

    Sento molti commenti bacchettoni e da cattolico sono rammaricato. Il fatto che Gesù parli di maschio e femmina e che prediliga il matrimonio etero, non significa che gli omosessuali siano maledetti. E’ vero che esiste il peccato di sodomia, ma ricordiamoci che si riferisce all’atto sessuale. Finché due omosessuali convivono senza compiere atti sessuali non fanno peccato. Diversamente da tanti dongiovanni adulteri che accanto alla loro famiglia numerosa seminano ovunque figli illegittimi… Enzo Bianchi non è un eretico…

    Rispondi
    • Avatar
      23 Settembre 2015 in 18:40
      Permalink

      Mi permetto di dissentire: Bianchi aderisce ad un arianesimo de facto, pertanto non è cattolico (ne ho parlato l’altro giorno sul mio blog: https://almenoilcielosistaaprendo.wordpress.com/2015/09/20/falsi-monaci-e-falsi-storici-le-origini-del-pensiero-bianchiano/). Tra l’altro, il fatto che gli omosessuali non siano maledetti (come ricorda anche il Catechismo), non implica né che Vecchio e Nuovo Testamento siano a favore dei rapporti (o “matrimoni”) gay, né che questi siano leciti e non, invece, peccati che gridano vendetta al cospetto di Dio.

      Rispondi
      • Avatar
        23 Settembre 2015 in 21:19
        Permalink

        L’omosessualità che grida vendetta al cospetto di Dio. Mi sembrano toni un poco apocalittici. Molto peggio l’adulterio…Da essere leciti a gridare vendetta c’è una bella differenza. Ricordati che spesso i gay hanno problemi psicologici e che non è cristiano criminalizzarli. La linea di papa Francesco è proprio questa: chi sono io per giudicare? Attenzione…Siamo nell’anno della misericordia.

        Rispondi
        • Avatar
          24 Settembre 2015 in 8:19
          Permalink

          Catechismo della Chiesa Cattolica, al punto 1687: ” La tradizione catechistica ricorda pure che esistono « peccati che gridano verso il cielo ». Gridano verso il cielo: il sangue di Abele; 124 il peccato dei Sodomiti; 125 il lamento del popolo oppresso in Egitto; 126 il lamento del forestiero, della vedova e dell’orfano; 127 l’ingiustizia verso il salariato. 128″
          Catechismo Maggiore di san Pio X (in “Verità maggiori della fede cristiana”): “I quattro peccati che gridano vendetta al cospetto di Dio
          Omicidio volontario;
          Peccato impuro contro natura;
          Oppressione dei poveri;
          Frode nella mercede agli operai. ”

          Cercare di “tirare per i capelli” (per usare una tua espressione) le parole del Papa (che erano ben di più rispetto ad un semplice, e banale oltreché scorretto, “chi sono io per giudicare?”) ed inventarsi ipotesi teologiche che non hanno riscontro nella Tradizione: da questo bisogna stare attenti.

          Rispondi
          • Avatar
            24 Gennaio 2016 in 10:54
            Permalink

            giusto! e quando avete fatto la giornata contro l’ingiustizia al salariato? o contro i lamenti dei forestieri? perché tanto accanimento contro le unioni omo? perché a tutto il resto della nazione deve interessare cosa pensano i credenti in questo o quel culto? cosa distingue il vostro fondamentalismo che studia i minimi particolari di frasi scritte migliaia di anni fa e anche mal tradotte, da chi fa lo stesso con parole di profeti arabi o indiani? ognuno creda in ciò che vuole, ma perché ossessionato gli altri?

          • Avatar
            24 Gennaio 2016 in 13:17
            Permalink

            Il peccato dei sodomiti……
            e tutte quelle donne che praticano il sesso anale ????????
            cancelliamo dalle legioni dei bravi cattolici un terzo (approssimando per difetto) delle donne ?

          • Avatar
            29 Maggio 2020 in 1:50
            Permalink

            La chiesa deve stare attenta a non fare gli errori come ai tempi di copernico, salvo poi ravvedersi

          • Avatar
            29 Maggio 2020 in 1:52
            Permalink

            E quando le lotte operaie servivano a difendersi dalle frodi, la chiesa come si è posta ?

        • Avatar
          23 Gennaio 2016 in 18:17
          Permalink

          Ben detto e chi non e’ misericordioso non e’ neanche un vero cristiano.

          Rispondi
        • Avatar
          24 Gennaio 2016 in 13:13
          Permalink

          Buona questa.

          “spesso i gay hanno problemi psicologici”

          da dove verrebbe fuori ?

          io credo che i gay cattolici abbiano il problema di confrontarsi tra la loro fede, che dice che sono malati, e la realtà, che dice che sono persone normali, uguali a tutte le altre

          Rispondi
    • Avatar
      24 Gennaio 2016 in 10:10
      Permalink

      E tu sei un Cristiano? non hai capito una mazza! Leggiti bene vangelo e sacre scritture va’…

      Rispondi
      • Avatar
        24 Gennaio 2016 in 14:23
        Permalink

        Io ho letto bene ma sei tu che non conosci neppure la religione!!!!

        Rispondi
    • Avatar
      24 Gennaio 2016 in 19:15
      Permalink

      Enzo Bianchi Priore della Comunità Monastica di Bose è un uomo di DIO mi sembra che molti cattolici siano poco informati e scagliano pietre senza conoscenza dire che Bianchi è un eretico c’è ne vuole .

      Prima di scrivere bisognerebbe informarsi Grazie

      Rispondi
  • Avatar
    23 Settembre 2015 in 21:26
    Permalink

    Ma caro EquesFidus ho letto il tuo articolo. Ma come ci permettiamo di giudicare? Di gettare fango su Enzo Bianchi con argomentazioni che mi sembrano tirate per i capelli? Dandogli dell’ateo? E poi giudichiamo i gay? Stiamo attenti che anche la calunnia non è certo gradita a Dio…

    Rispondi
    • Avatar
      24 Settembre 2015 in 8:14
      Permalink

      La calunnia? Gettare fango? Ora sei tu che stai insultando me: io faccio delle osservazioni, puntuali, su ciò che ha scritto o dichiarato pubblicamente Bianchi. Punto. Se a te ed ai seguaci di Bianchi non stanno bene, rifatevela con lui che le ha fatte e non con il sottoscritto.

      Rispondi
      • Avatar
        24 Gennaio 2016 in 13:47
        Permalink

        Leggerla fa avere paura dei cattolici, del cristianesimo e della spiritualità tutta.
        Dalle sue parole emerge astio, cattiveria, arroganza e prepotenza.
        Oltre al fatto che si nasconde, non pubblicando neppure il suo vero nome. Come nel blog.

        Rispondi
        • Avatar
          29 Agosto 2016 in 18:23
          Permalink

          Perché, lei lo ha pubblicato, a parte aver trollato sotto tutti i miei interventi lo stesso giorno (guarda strano, tutti gli interventi negativi nei miei confronti risalgono al 24 gennaio, questi sì prove di astio e di cattiveria, specie nei confronti della Santa Dottrina).

          Rispondi
    • Avatar
      24 Settembre 2015 in 12:26
      Permalink

      Immaginati il Gesù entrando nel Tempio di Gerusalemme, il luogo centrale del culto ebraico, e lì Lui vede i cambiavalute e i vari venditori, proprio al di dentro del Tempio diventato una piazza di merce – come la morale di oggi di tanti -, cosa doveva fare il Cristo seguito dalla gente normale (?!):
      1) passar avanti e far finta di non vedere nulla?! Sarebbe stato una complicità al male che stava accadendo per dare la sensazione di normalità visto che convenva ad alcuni, pochi numericamente (i commercianti e i loro benefettori/protettori);
      2) intervenire a nome della giustizia e della verità morale, come Gesù ha fatto, illuminando la via morale del popolo veramente interessato a non vivere nella falsità e nell’ipocrisia?!
      Prova ad immaginarti cosa significhi queste parole del Cristo:
      “Beati quelli che non si scandalizzerano di Me”
      “Beati quelli che saranno coerenti sino alla fine”
      “Abbiate fiducia in Me, perché Io ho vinto il mondo”
      “Senza di Me non potete far nulla”
      “Io sarò con la Mia Chiesa sino alla fine dei tempi, e le porte degli inferi non prevaranno su di Essa”
      *= Nessuno vince contro il Cristo e contro chi sta con Lui!
      Pure la S. Scrittura dice lo stesso: Dio è l’Alfa e l’Omega, l’inizio e la fine… di Lui dipende tutto, “perché è in Lui che viviamo, esistiamo e ci muoviamo… e fuori di Lui non esiste nulla!

      Rispondi
  • Avatar
    23 Settembre 2015 in 23:31
    Permalink

    Perché Dio distrusse Sodoma e Gomorra ? Perché si erano traviati nella loro libidine uomini con uomini e donne con donne e Dio dice io sono Dio non cambio ! Lo vogliamo far cambiare noi come una moda ? Dio e’ Dio bisogna avere timore di Lui, come dice la scrittura: Il timore di Dio è il principio della sapienza.

    Rispondi
  • Avatar
    24 Settembre 2015 in 12:57
    Permalink

    Vorrei consigliare a E. Bianchi, all’autore dell’articolo e a tutti coloro interessati all’argomento il libro di R. A. J. Gagnon, The Bible and the Homosexual Practice. Text and Hermeneutics, Nashville 2001

    Rispondi
  • Avatar
    27 Settembre 2015 in 18:28
    Permalink

    Gesu’ per il tuo Nome, salvaci. Rm 10,13

    Rispondi
  • Avatar
    28 Settembre 2015 in 23:45
    Permalink

    “L’uomo lascerà il padre e la madre, e si stringerà alla sua moglie, e saranno due in un corpo solo”. (Gen 2,24)

    Rispondi
  • Avatar
    2 Ottobre 2015 in 19:08
    Permalink

    Io non condanno Enzo Bianchi, ma le sue eresie! Che Dio abbia misericordia di lui!

    Rispondi
  • Avatar
    19 Ottobre 2015 in 4:57
    Permalink

    Enzo bianchi é la prova vivente della mia umanità: stimola tutte le mie funzioni base di evaevacuazione

    Rispondi
  • Avatar
    27 Ottobre 2015 in 2:23
    Permalink

    Pazzo eretico! Vergogna! Taci tu!

    La distruzione di Sodoma e Gomorra viene citata tre volte da Gesù come esempio di punizione esemplare di chi si ostina nel peccato: Mt 10,15; 11,24; Lc 10,12; 17,29.

    Rispondi
  • Avatar
    23 Gennaio 2016 in 16:44
    Permalink

    Accidenti, il medioevo è ancora fra noi!!!!

    Rispondi
    • Avatar
      24 Gennaio 2016 in 20:09
      Permalink

      Non mi sembra Medioevo,direi piuttosto,qualche secolo prima,Torre di Babele.

      Rispondi
  • Avatar
    23 Gennaio 2016 in 20:55
    Permalink

    Io sono un cattolico praticante, ma non ammetto che la mia fede possa interferire con le leggi dello Stato! Lo stato ha il dovere di tutelare ogni forma di unione tra due persone, a prescindere dalla loro fede, dalla loro nazionalità e dal loro sesso. Io professore la mia fede nei luoghi ad essa deputati, e come lo stato non “mette parola” in chiesa, la chiesa non deve mettere parola negli affari dello stato. Domenica pregherò affinché chi si vuole bene possa beneficiare di ogni diritto, a prescindere dal loro sesso.

    Rispondi
    • Avatar
      24 Gennaio 2016 in 3:21
      Permalink

      Grazie, le persone come te, buone, ci fanno sentire meno soli. Io credo che la maggioranza di chi crede sia come te. ‘Sto mondo ha tanto bisogno di rispetto, di amore e di comprensione reciproca. Grazie.

      Rispondi
    • Avatar
      24 Gennaio 2016 in 13:22
      Permalink

      Finalmente uno sano, sopratutto di testa !!!!!!!!!!!

      Rispondi
    • Avatar
      25 Gennaio 2016 in 14:47
      Permalink

      Giulio quando si tratta dei veri valori della vita come la famiglia la chiesa deve intervenire

      Rispondi
    • Avatar
      28 Gennaio 2016 in 14:08
      Permalink

      Sono dalla tua parte Giulio,ma non vorrei vedere queste coppie omosex con figli,non posso averli per natura e così si devono attenere!altrimenti che senso ha tutto questo…i figli non sono un diritto ma un desiderio non egoistico,e i figli si fanno solo in una maniera,mi dispiace!

      Rispondi
    • Avatar
      25 Giugno 2017 in 11:59
      Permalink

      Deduco che ella approvi Sodoma e Gomorra. Sarebbe un Cattolico, per giunta praticante?

      Rispondi
    • Avatar
      29 Maggio 2020 in 2:05
      Permalink

      Esatto Gesù stesso rispettava le leggi romane e disse che era lecito pagare il tributo a cesare

      Rispondi
  • Avatar
    23 Gennaio 2016 in 23:01
    Permalink

    Ma scusate…non capisco. La chiesa dovrebbe tacere e lui no??

    Rispondi
  • Avatar
    23 Gennaio 2016 in 23:29
    Permalink

    Vorrei rispondere a chi pur professandosi cattolico critica così duramente Enzo Bianchi. “I veri cattolici non sono quelli che vanno a messa tutte le domeniche e magari si mettono sempre in prima fila, ma quelli che cercano nella quotidianità di seguire concretamente l’insegnamento di Gesù senza dimenticarsi di due concetti fondamentali MISERICORDIA e PERDONO”

    Rispondi
    • Avatar
      24 Gennaio 2016 in 1:40
      Permalink

      Sì, ma come si fa a perdonare e misericordiare chi non è consapevole di essere nell’errore e – soprattutto – non chiede scusa a nessuno?

      Rispondi
      • Avatar
        24 Gennaio 2016 in 23:12
        Permalink

        …ci vorrebbe una specie di vangelo di massimo 3 pagine nel quale siano elencate le azioni buone e quella cattive con le istruzioni da seguire se qualcosa non é stata elencata… Cosa ne pensa? Saluti e sana salute!

        Rispondi
  • Avatar
    24 Gennaio 2016 in 0:34
    Permalink

    Esci dalla chiesa sei un eretico, e lascia lo stupendio che il vaticano ti elargisce mensilmente

    Rispondi
  • Avatar
    24 Gennaio 2016 in 5:01
    Permalink

    Mt 10,15 e così Lc: In verità io vi dico che il paese di Sodoma e di Gomorra, nel giorno del giudizio, sarà trattato con meno rigore di quella città… Quindi Gesù ne parla

    Rispondi
  • Avatar
    24 Gennaio 2016 in 9:07
    Permalink

    La Chiesa non può “avvallare” il divorzio, o forse intendevate scrivere che non può “avallare” il divorzio? Perché “avallare” ed “avvallare” hanno significato diametralmente opposto

    Rispondi
  • Avatar
    24 Gennaio 2016 in 10:05
    Permalink

    Quanto veleno, quanta presunzione. Misericordia e umiltà qui non sono di casa

    Rispondi
  • Avatar
    24 Gennaio 2016 in 12:40
    Permalink

    Non ho mai letto cosi tanto odio, intolleranza, paura della diversità come in questa pagina di commenti. Oggi, se mi è concesso (vi ricordo che uno dei doni più grandi che Dio ci ha fatto è il libero arbitrio e voi, ma chi siete voi?, volete toglierlo al prossimo) cerco Dio altrove, direi ovunque lontano da qui.

    Rispondi
  • Avatar
    24 Gennaio 2016 in 13:01
    Permalink

    Bianco é fuori!é un modernista e quindi eretico.
    Il passo evangelico che dice :ne adulteri,ne idolatri,ne sodomiti (leggi gay ),ne immorali ne negromanti,ne maghi ne effemminati entreranno.nel regno dei cieli gli dice nulla?
    Bianco sra facendo danni immani e ne risponderá a Dio. 1 cor 6,1-11

    Rispondi
    • Avatar
      24 Gennaio 2016 in 16:11
      Permalink

      San Paolo è più esplicito:Dice San Paolo: “…Per questo Dio li ha abbandonati a passioni infami; le loro donne hanno cambiato i rapporti naturali in rapporti contro natura. Egualmente anche gli uomini, lasciando il rapporto naturale con la donna, si sono accesi di passione gli uni per gli altri, commettendo atti ignominiosi uomini con uomini, ricevendo così in se stessi la punizione che si addiceva al loro traviamento….. E pur conoscendo il giudizio di Dio, che cioè gli autori di tali cose meritano la morte, non solo continuano a farle, ma anche approvano chi le fa” (Rm 1, 26-32);

      Rispondi
    • Avatar
      27 Novembre 2016 in 19:57
      Permalink

      Tu invece ci entrerai di sicuro…Quanta superbia avete dentro! Fate paura!

      Rispondi
  • Avatar
    24 Gennaio 2016 in 13:03
    Permalink

    Ma andate a cagare e legalizzate ‘sti matrimoni, idioti.

    Rispondi
  • Avatar
    24 Gennaio 2016 in 16:05
    Permalink

    Con quale autorità parla ‘sto Enzo Bianchi, facciamo parlare, invece, chi ha ricevuto Autorità: Dice San Paolo: “…Per questo Dio li ha abbandonati a passioni infami; le loro donne hanno cambiato i rapporti naturali in rapporti contro natura. Egualmente anche gli uomini, lasciando il rapporto naturale con la donna, si sono accesi di passione gli uni per gli altri, commettendo atti ignominiosi uomini con uomini, ricevendo così in se stessi la punizione che si addiceva al loro traviamento….. E pur conoscendo il giudizio di Dio, che cioè gli autori di tali cose meritano la morte, non solo continuano a farle, ma anche approvano chi le fa” (Rm 1, 26-32);

    Rispondi
  • Avatar
    24 Gennaio 2016 in 18:00
    Permalink

    Romani 1:26-32

    1:26 Perciò Iddio li ha abbandonati a passioni infami: poiché le loro femmine hanno mutato l’uso naturale in quello che è contro natura, 27 e similmente anche i maschi, lasciando l’uso naturale della donna, si sono infiammati nella loro libidine gli uni per gli altri, commettendo uomini con uomini cose turpi, e ricevendo in loro stessi la condegna mercede del proprio traviamento. 28 E siccome non si son curati di ritenere la conoscenza di Dio, Iddio li ha abbandonati ad una mente reproba, perché facessero le cose che sono sconvenienti, 29 essendo essi ricolmi d’ogni ingiustizia, malvagità, cupidigia, malizia; pieni d’invidia, d’omicidio, di contesa, di frode, di malignità; 30 delatori, maldicenti, abominevoli a Dio, insolenti, superbi, vanagloriosi, inventori di mali, disubbidienti ai genitori, 31 insensati, senza fede nei patti, senza affezione naturale, spietati; 32 i quali, pur conoscendo che secondo il giudizio di Dio quelli che fanno codeste cose son degni di morte, non soltanto le fanno, ma anche approvano chi le commette.

    Rispondi
  • Avatar
    24 Gennaio 2016 in 18:15
    Permalink

    Non sono un credente, e non faccio parte di nessuna religione o pensiero mistico sulla vita. Tutti parlano dei propri diritti, è protestano in piazza per averli, ma esiste un essere vivente che non conosce nulla di questa umanità malata che si crede sana di corpo e di mente. Tutti lo vogliono come si vuole il desiderio più grande di averlo in grembo e poi abbracciarlo al petto, educarlo è integrarlo al nostro mondo malato, piccolo o grande che sia. Ma nessuno si è mai chiesto in milioni e milioni di anni, cosa vuole questo essere completamente estraneo al nostro vivere lontano dal suo corpo senza barriere libero di esprimere se stesso? Il giorno che smetteremo di pensare solo a noi, iniziare finalmente ad ascoltare il suo messaggio che ogni volta ci urla in faccia piangendo, per farlo arrivare a penetrare la nostra corazza che non ci permette di sentire, decifrare il suo linguaggio di vita che abbiamo dimenticato, allora inizieremo a capire quanto male abbiamo fatto a noi stessi, e saremo noi a urlare e piangere dal dolore fino a quando la nostra corazza si scioglierà è saremo finalmente liberi dalla prigione caratteriale e somatica che ci siamo costruiti con le nostre stesse mani.

    Rispondi
  • Avatar
    24 Gennaio 2016 in 18:34
    Permalink

    Equesfidus uomo (o donna) pericoloso. Residuo quasi incredibile di tempi buii. Fossile occidentale sopravissuto alla storia del pensiero, anche cattolico, degli ultimi 5 secoli. Il tuo, mutatis mutandis, é esattamente l’approccio delle violente teocrazie contemporanee. Con l’aggravante (per te) che le societa di quelle teocrazie non hanno vissuto Umanesimo, Rinascimento, Illuminismo, Romanticismo, 900… Sono come era l’occidente 600 anni fa. Equesfidus sei portatore di una malattia sociale che abbiamo sconfitto ed eradicato al prezzo di morte e sofferenza e che ora fa orrore e terrore. Sei un ceppo di virus culturale da isolare e avversare in ogni modo… Questo, nel rispetto di ogni regola democratica e civile, il mio impegno.

    Rispondi
    • Avatar
      29 Gennaio 2016 in 12:57
      Permalink

      Equesfidus hai tutto il mio appoggio (e anche quello di Nostro Signore Gesù Cristo)

      Rispondi
  • Avatar
    24 Gennaio 2016 in 18:49
    Permalink

    Sono rimandata a questo sito da un commento estraneo: ragionevolmente capisco
    il perchè di una lettera aperta al Papa per un giudizio sulla cattolicità di Enzo Bianchi.

    Rispondi
  • Avatar
    24 Gennaio 2016 in 18:52
    Permalink

    Io non capisco l’ipocrisia di chi dice che la famiglia naturale (che poi naturale non è bensì culturale e sociale) è formata da uomo e donna e poi impedisce che i propri appartenenti si sposino e realizzino quella famiglia che ora difendono tanto. Persino il dio in cui credono non è e non ha famiglia. Nella visione più aperta è padre (madre), figlio (figlia) e spirito: un unicum difficile da accettare a lume di logica. Lo stesso profeta figlio del dio non ha messo su famiglia fino a oltre 30 anni e ha vissuto nell’ultimo periodo con numerosi seguaci tutti uomini. La madre è una signora che accetta di dare alla divinità un figlio ( utero in affitto ante litteram?) mentre il padre non svolge nessun ruolo attivo…anzi nell’iconografia classica è dipinto come un vecchio insinuando così che non abbia mai potuto e voluto adempiere agli obblighi matrimoniali, lasciando la moglie sempre vergine anche dopo il parto. Detto così sembra un ragionamento rozzo, crudo e forse blasfemo ma è esattamente la trama di un racconto che ci è stato narrato ben infiocchettato da piccoli per indottrinarci e farci credere a cose che solo la fede può giustificare non certo la ragione. Bisogna anche riconoscere che non tutte le confessioni dipartitesi dal tronco principale la pensino allo stesso modo. Personalmente non sindaco su nessuna credenza: tutti sono liberi di credere in quello che vogliono se non contravviene alle leggi, come allo stesso modo sono liberi di non credere. A me pare che nessuno voglia imporre a una parte dei credenti di unirsi in matrimoni o in unioni diverse da quelle in cui credono. Mi chiedo su quale basi si vogliano invece imporre le proprie convinzioni a chi non crede? Non è forse questa una forma di violenza di chi dice di portare solo amore e giustizia nel mondo?

    Rispondi
    • Avatar
      5 Settembre 2016 in 13:34
      Permalink

      Giuni ,oltre alle cose che dici sul naturale ecc dovresti riguardarti un po di cultura scientifica prima di dire certe cose.Poi dovresti usare più rispetto a chi crede ,scrivendo Dio ….”maiuscolo” e non minuscolo.Ma quello che non capisco è come mai vi scagliate contro i cristiani ,voi che dite che Dio non esiste ,mi chiedo .Ma se Dio non esiste ,perchè attaccare qualcosa che non esiste? Forse “razionalmente ” c’è qualcosa che non quadra,è come fare la “guerra” ai mulini a vento. giu

      Rispondi
  • Avatar
    24 Gennaio 2016 in 19:45
    Permalink

    ” Le leggi civili sono principi strutturanti della vita dell’uomo in seno alla società, per il bene o per il male. Esse « svolgono un ruolo molto importante e talvolta determinante nel promuovere una mentalità e un costume ». Le forme di vita e i modelli in esse espresse non solo configurano esternamente la vita sociale, bensì tendono a modificare nelle nuove generazioni la comprensione e la valutazione dei comportamenti. La legalizzazione delle unioni omosessuali sarebbe destinata perciò a causare l’oscuramento della percezione di alcuni valori morali fondamentali e la svalutazione dell’istituzione matrimoniale”.

    (CONGREGAZIONE PER LA DOTTRINA DELLA FEDE,
    CONSIDERAZIONI CIRCA I PROGETTI DI RICONOSCIMENTO LEGALE
    DELLE UNIONI TRA PERSONE OMOSESSUALI, Prefetto Card. Joseph Ratzinger, approvato dal Sommo Pontefice Giovanni Paolo II, 3 giugno 2003)

    https://www.facebook.com/notes/benedetto-xvi/occorre-che-i-cattolici-difendano-la-famiglia-voluta-da-dio-anche-combattendo-le/1060473387308054

    Rispondi
  • Avatar
    24 Gennaio 2016 in 20:22
    Permalink

    giusto perchè alcuni di qui sopra si schiariscano le idee, a proposito del priore di Bose.
    Non credete che se il papa (rappresentante di Dio in terra) ha deciso che Enzo Bianchi è un esperto di Chiesa e Cristianità, sia sufficiente ad annoverare la sua (di Bianchi) Fede e Buonafede? E tacete tutti una buona volta?

    ( “Nel 2008 e nel 2012 ha partecipato come esperto nominato da Papa Benedetto XVI alle Assemblee generali del Sinodo dei vescovi, dedicate la prima alla Parola di Dio e la seconda alla Nuova evangelizzazione…” wikipedia)

    Rispondi
  • Avatar
    24 Gennaio 2016 in 21:26
    Permalink

    Mi dispiace ma tutto ciò non è assolutamente vero, riporto alcuni versi sia del nuovo che del vecchio testamento:

    Levitico 18:22 “22 Non avrai con maschio relazioni come si hanno con donna: è abominio”

    Romani 1:26 “Per questo Dio li ha abbandonati a passioni infami; le loro donne hanno cambiato i rapporti naturali in rapporti contro natura. 27 Egualmente anche gli uomini, lasciando il rapporto naturale con la donna, si sono accesi di passione gli uni per gli altri, commettendo atti ignominiosi uomini con uomini, ricevendo così in se stessi la punizione che s’addiceva al loro traviamento.”

    1 corinzi 6:9. “9 Non sapete voi che gli ingiusti non erediteranno il regno di Dio? Non v’ingannate: né i fornicatori, né gli idolatri, né gli adulteri, né gli effeminati, né gli omosessuali”

    Rispondi
    • Avatar
      27 Novembre 2016 in 20:04
      Permalink

      Proprio un Dio di Misericordia il vostro eh…Pensa se fosse un Dio freddo e severo! Poveri noi!

      Rispondi
  • Avatar
    24 Gennaio 2016 in 21:58
    Permalink

    Scusa sig.Bianchi, vorrei dissentire, il Vangelo è chiaramente contro le unioni dello stesso sesso in più punti, vada pure a rileggerselo. cordiali saluti
    Giovanni

    Rispondi
  • Avatar
    25 Gennaio 2016 in 7:13
    Permalink

    Credo che il problema religioso, di qualsiasi religione si tratti, debbano porselo i credenti e stabilire, anche in rapporto all’insegnamento della chiesa, nel caso dei cattolici, cosa fare. Il tema delle unioni civili che quì si discute investe tutta la società, costituita da credenti e non credenti, e dunque va affrontato unicamente in base ai cosiddetti “Diritti naturali” poi successivamente declinati come diritti umani. La discussione però andrebbe affrontata senza barricate senza forzature e soprattutto cercando da tenersi distanti dainteressati condizionamenti dall’una e dall’altra parte.
    Che due persone adulte omo, etero, trans o pansessuali decidano di vivere insieme e di costituire un’ unione civile fa parte dell’espressione della libera volontà che non può essere limitata da alcuna legislazione e ciò è intuitivo! A tale unione, ovviamente, vanno applicati gli istituti del diritto civile garantiti a tutti i cittadini, anche quelli relativi alla successione, reversibilità, assistenza. Più difficile è definire la denominazione dell’unione in quanto si tratta di problema culturale e sociale, più difficile ancora è il tema della prosecuzione della specie e dunque della procreazione con ciò che ne deriva. Le due aree problematiche andrebbero affrontate separatamente, anzi occorrerebbe, a mio avviso, tenerle distanti fra loro. Culturalmente parlando al termine famiglia si associa l’immagine di una donna e un uomo che liberamente, con o senza matrimonio, decidono di stabilire una convivenza e, se del caso, generare dei figli provvedendo alla loro educazione e al loro mantenimento. Lo stato, fatto più recente, con il suo intervento, aiuta più o meno, questa situazione, perchè interessato al ricambio generazionale e alla prosecuzione della specie. Fin quì nulla di strano, la storia dell’umanità dimostra che in questo modo siamo arrivati fin quì, quindi il sistema funziona. Ovviamente non è un fatto culturale ma naturale, altrimenti i cambiamenti culturali avvenuti nei millenni avrebbero cambiato anche questo stato di cose, e questo è un fatto incontrovertibile!! Chi è avvezzo agli studi di pediatria conosce il termine “Diade” applicato al complesso rapporto madre-feto, poi madre-neonato e poi madre bambino, e sa che è essenziale allo sviluppo armonico della persona e questo è un fatto naturale di cui non si può dubitare, per cui le fattrici, donne che cedono non solo l’utero, ma tutta la loro persona, obbligate. come nel caso di pulizie etniche, a pagamento, come spesso accade, volontarie come pure talvolta succede, sono un fatto innaturale che considera la procreazione una caratteristica produttiva della donna e non un fatto riproduttivo! La differenza è sostanziale. Nello specifico è bene sottolineare che il diritto umamo da rispettare e promuovere è quello del bambino ad avere la madre naturale, in primis, e poi entrambi i genitori. Gli altri sono desideri, che soggiacciono al caso, non diritti umani. Il desiderio di avere dei figli non va contrastato, ma non rappresenta un diritto umano da promuovere, va invece promossa la tutela della maternità in primis e, successivamente quella della genitorialità. Le adozioni, in tutto ciò sono un rimedio eccezionale a casi particolari, non la regola. Per questi ed altri motivi sarebbe proficuo tenere distanti i due problemi, semplificherebbe enormemente la loro soluzione.

    Rispondi
  • Avatar
    25 Gennaio 2016 in 12:04
    Permalink

    Ci vuole tanto a capire che è inutile che voi cattolici argomentiate le vostre “opinioni” con passi presi dalle vostre sacre scritture? Non riuscirete MAI a convincere le persone atee, agnostiche o di altre religioni continuando ad appellarvi al vostro Dio: se uno non crede, le vostre parole valgono meno di zero. E poi questa storia del “chissà quante volte Dio ti ha parlato e tu non lo hai ascoltato”. NO. Allora chissà quante volte non hai ascoltato Allah, o Krishna, o lo spirito della pioggia. Potrete anche credere che la vostra religione sia la Verità, ma anche le altre religioni affermano la stessa identica cosa: chi ha quindi la facoltà di decidere chi ha ragione? Nessuno, quindi tenete le vostre argomentazioni religiose per voi e discutete con gli altri in modo laico e razionale.

    Rispondi
    • Avatar
      20 Maggio 2016 in 22:08
      Permalink

      Caro ateo convinto…la prova che Gesù è Via Verità e Vita è la Resurrezione….ora dimmi un po’ chi e morto ed è Risorto?Quale dio esiste?nessun’altro dio all’infuori di Lui,Gesù.

      Rispondi
  • Avatar
    25 Gennaio 2016 in 13:35
    Permalink

    Mi chiedo: in base al ragionamento del priore Enzo Bianchi si potrebbe anche legalizzare la pedofilia? E il cannibalismo? E la necrofilia?
    Nel Vangelo di Marco si parla di maschio e femmina perché a qual tempo – e nonostante la sodomia fosse ampiamente praticata da alcuni per esercitare il proprio potere su altri – a nessuno veniva in mente che due persone dello stesso sesso potessero sposarsi. Gesù, a mio avviso, non ha mai parlato di omosessualità e della possibilità per due persone dello stesso sesso di sposarsi semplicemente perché allora non avrebbe avuto senso parlarne come, in fondo, non avrebbe senso nemmeno parlarne ora…

    Rispondi
  • Avatar
    25 Gennaio 2016 in 22:54
    Permalink

    Molti cristiani cattolici mi sembrano fondamentalisti tanto quanto i deprecati integralisti islamici, del resto l’origine delle due religioni e comune a quella ebraica poi il business si è triplicato. Calma che tanto il sole sorge lo stesso.

    Rispondi
    • Avatar
      4 Agosto 2016 in 18:10
      Permalink

      sei parecchio ignorante. Studiale le religioni che è meglio!

      Rispondi
  • Avatar
    27 Gennaio 2016 in 19:58
    Permalink

    La lezione non era “magistrale”, era attestata sul livello binario si/no, mentre ciò che si sta facendo è un altro colpo di piccone all’istituto stesso del matrimonio. Non è un allargamento di diritti economici, che già in Italia sono previsti, è una battaglia simbolica nell’ambito di un progetto di mutamento della società e della concezione dell’essere umano.

    Rispondi
  • Avatar
    31 Gennaio 2016 in 19:56
    Permalink

    se qualcuno vuole prendersi la briga di conoscere ” questo enzo bianchi” vada qualche giorno presso la comunità di bose ( cercate nel sito della comunita indizizzo ed attivita.
    non giudichiamo ……la verità non ce l’ha nessuno in tasca …… e nel dubbio tacciamo

    Rispondi
    • Avatar
      16 Febbraio 2017 in 15:56
      Permalink

      La verità non ce l’ha nessuno in tasca? Falso. Gesù ha detto “Io sono la via, la VERITA’ e la vita”.
      La verità è quindi riconoscibile, ben identificabile e disponibile, sempre che la si voglia raggiungere.

      Rispondi
  • Avatar
    8 Febbraio 2016 in 12:08
    Permalink

    Nella Bibbia sono scritti esplicitamente più volte, sia nell’antico che nel Nuovo Testamento, versi che riguardano gli atti omosessuali. Riguardo Gesù, il suo focus non era tanto denunciare il peccato, ma salvare il peccatore, quindi non si sofferma troppo sulle questioni morali, ma neanche le esclude (“Non pensiate che io sia venuto ad abolire la Legge… sono venuto a darle compimento”) … La Chiesa allora nell’emanare la dottrina non tiene conto solo del Vangelo, ma di tutta la Rivelazione biblica e della Tradizione Apostolica. Nessuno sta giudicando chi non la pensa come la Chiesa, ma non si dica che non ha elementi sufficienti per parlarne. D’altronde, vorrei capire perchè gli altri soggetti sociali ne avrebbero diritto, e la Chiesa no, che raccoglie milioni di persone credenti in tutto il mondo.

    Rispondi
  • Avatar
    26 Febbraio 2016 in 8:41
    Permalink

    Ma ci rendiamo conto? E questo tale, che si oppone palesemente alla dottrina enunciata nel Catechismo della Chiesa Cattolica (che fino a prova a contraria rappresenta per un cattolico l’interpretazione autorevole del Vangelo di Cristo!), oltre che essere portato in palma di mano anche da vescovi e cardinali, è pure stato nominato da Papa Francesco consultore del Pontificio consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani! Siamo alla manifesta apostasia. Che qualche vescovo intervenga. Per amore della verità.

    Rispondi
    • Avatar
      3 Marzo 2016 in 0:49
      Permalink

      La verità è l’amore. Perché Dio é Amore. L’amore ha tanti nomi. Uno di questi è rispettare le opinioni e i pensieri degli altri. Cerchiamo di rispettarci e rispettare tutti maschi, femmine e chi ha orientamenti sessualità diversi. Solo vivendo il comandamento principale dell’amore tra gli uomini riusciremo ad amare Dio. E non si può amare Dio senza amare tutti. Ad amare incondizionatamente e gratuitamente non si sbaglia mai. I giudizi lasciamoli al Dio che è amore che nel giudizio finale si esprimerà su come abbiamo vissuto il comandamento dell’amore. Cordialità, grande rispetto per tutti i vostri pensieri e pace a tutti.

      Rispondi
    • Avatar
      14 Aprile 2016 in 12:55
      Permalink

      Chiedo scusa se mi intrometto in faccende che tutto sommato non mi riguardano non reputandomi cristiano… Papa Francesco è stato quello che alla promulgazione della legge Cirinnà Scalfarotto ha esplicitamente dichiarato di non volersi immischiare in questioni di politica italiana.
      Credo che ogni commento sia superfluo.
      Perdonatemi se oso criticare il vostro capo spirituale.

      Rispondi
  • Avatar
    18 Marzo 2016 in 22:39
    Permalink

    non so se Gesù abbia parlato dei gay e ammesso che fosse anche vero. ma è verissimo che Gesù era venuto nel mondo per completare la legge del vecchio testamento ma non per annullare la legge di Mosè e degli altri profeti che essendo la voce di Dio hanno detto che Dio creò l’uomo (essere umano) e lo creò maschio e femmina perché si moltiplicassero. Poi altri profeti ammonirono Sodoma e Gomorra, sa cosa sono i sodomiti?, i quali non ascoltandoli furono distrutti dal fuoco le città e i loro abitanti. ancora se ne vuol sapere persino nella lettera, mi sembra di Paolo, e comunque e certamente sicuro, (se lo cerchi che lo troverà) viene detto che ne ladri, ne effeminati, ne sodomiti etc…, etc…. entreranno nel regno dei cieli. quindi la smetta di farsi sapiente della bibbia visto che parla di cosa ha detto o no Gesù, anzi si preoccupi della sua anima che prima o dopo si troverà davanti a Gesù e dovrà tenerne conto di ciò che ha detto di suo e non di Gesù cambiando cosi molto di più di uno iota la Parola di Dio. di questo ne è più responsabile lei che travia molte anime facendole perdere che un gay che per debolezza di carne è tale ma che ravvedendosi può chiedere l’aiuto di Gesù e salvarsi. Perciò : NO ALLE UNIONI CIVILI TRA UOMINI, che gia per amarsi sessualmente peccano contro natura ma soprattutto contro Dio: MAledetto l’uomo che si unirà nella carne con un altro uomo (dalla BiBBIA per bocca di profeti che sono la voce di DIO. Ma gli uomini in tal modo traviati possono ravvedersi e con un cambiamento di vita salvarsi. Dio ama il peccatore ma non il peccato e se Gesù non lo disse neanche contraddisse ciò che disse suo Padre ovvero DIO,

    Rispondi
  • Avatar
    28 Marzo 2016 in 14:24
    Permalink

    Bianco é un poveraccio,é fuori da ogni legge di Dio e sta danneggiando la chiesa di Cristo.Voglio solo ricordare la parola di Dio sull’incompatibilità della famiglia, generata da un uomo e una donna, con l’omosessualità: ‘La donna non si vestirà da uomo e l’uomo non si vestirà da donna poiché il Signore, il tuo Dio, detesta chiunque fa tali cose’. E ancora: ‘Non ti coricherai con un uomo come si fa con una donna: è cosa abominevole. Non rendetevi impuri con nessuna di tali pratiche, poiché con tutte queste cose si sono rese impure le nazioni che io sto per scacciare davanti a voi.

    Rispondi
  • Avatar
    28 Marzo 2016 in 14:28
    Permalink

    Chiunque praticherà qualcuna di queste abominazioni, ogni persona che le commetterà, sarà eliminata dal suo popolo

    Rispondi
  • Avatar
    18 Maggio 2016 in 15:41
    Permalink

    dott. Enzo Bianchi, Gesù non ha mai parlato della Juventus e allora non si può parlare di calcio?
    P.S.

    Rispondi
  • Avatar
    19 Maggio 2016 in 15:21
    Permalink

    lezione magistrale…???
    se, come dice lui: “una Chiesa che, non potendo pronunciarsi, preferisca tacere”, ancor più dovrebbe tacere un suo psudofiglio (Enzo Bianchi)…!!!
    ulteriore conferma che ANCHE persone intelligenti, come Enzo Bianchi, interpretano La Sacra Scrittura in modo errato (nella migliore delle ipotesi…)!!!
    NON mi permetto di demonizzare/giudicare chi va dove va il vento o segue le onde del momento…
    IL PUNTO è che Gesù ha attraversato La Via Dolorosa e si E’ consegnato LIBERAMENTE alla morte per indicarci La Strada da seguire… che NON E’ QUELLA DEL MONDO!!!

    Rispondi
  • Avatar
    22 Maggio 2016 in 19:11
    Permalink

    Fra non molto faranno il gay pride in piazza San Pietro! Nei vangeli i gay sono chiamati espressamente SODOMITI e sono destinati agli inferi, inutile che la si rigiri, le scritture NON SI CANCELLANO.

    Rispondi
  • Avatar
    23 Maggio 2016 in 9:58
    Permalink

    Ho letto più volte i 4 vangeli e sulla questione ho questa idea piuttosto ortodossa,che tutto sommato concorda con la dottrina plurisecolare della Chiesa. So che la parola dottrina oggi non piace a nessuno, nemmeno a molti cristiani cattolici, ma tant’è. E nei vangeli ho chiaro questo: Gesù è ebreo,figlio di ebrei, tutti osservanti. Gesù afferma di non essere venuto a cambiare la Legge, la Torah, anzi afferma che di essa non cadrà neppure un iota, più piccola lettera dell’alfabeto ebraico. Chi ha orecchie per intendere intenda , come dice sempre Gesù a tutti anche a noi di oggi. Non siamo ciechi e sordi a questo richiamo di Gesù e non cerchiamo alibi ai nostri vizi che ci precludono la serena felicità nella pace del cuore con il Creatore e poi la felicità eterna che è una continuazione di questa pace del cuore che dovrebbe iniziare in questa vita con la fiducia che Colui che ci ha creati da di cosa abbiamo bisogno per essere felici. Felicità è non avere ombre e ambiguità nascoste dentro al cuore, davanti a Dio. In questo mondo senza pace, la pace del cuore è certo un dono, ma anche una conquista che inizia riconoscendoci a vari gradi infelici peccatori bisognosi di profonda guarigione. Gesù si è lasciato squarciare il Cuore perché noi fossimo in grado con fiducia nel Suo perdono di aprirgli il nostro di poter cambiare.

    Rispondi
  • Avatar
    30 Maggio 2016 in 13:05
    Permalink

    “Ed egli rispose: «Non avete letto che il Creatore da principio li creò maschio e femmina e disse: Per questo l’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie e i due saranno una carne sola? Così che non sono più due, ma una carne sola. Quello dunque che Dio ha congiunto, l’uomo non lo separi»” (Matteo 19, 4-6). Il Signore Gesù qui riprende esattamente le parole della creazione umana nella Genesi per parlare dell’unica matrimoniale uomo-donna come “sola carne” indissolubile, a fondamento del Suo disegno sull’umanità. Forse Enzo Bianchi voleva pure che nostro Signore specificasse il divieto di matrimonio per due omosessuali?
    Chi studia il codice della strada, che indica di mantenere la corsia destra, ha bisogno che venga specificato il divieto di circolazione in quella sinistra?

    Rispondi
  • Avatar
    21 Giugno 2016 in 23:18
    Permalink

    La Chiesa non ha coraggio di vedere tutto il marcio che si trova al suo interno: gay, pedofili, affaristi, papponi…. scandali su scandali, soldi, sesso e altro. CHE SI VERGOGNI E PREDICHI NELLE SUE CHIESE ma che non pretenda che lo stato laico faccia le leggi che vuole lei. Prima di tutto paghi le tasse, poi faccia pulizia a casa sua e si ricordi che solo i fanatici sono sicuri di essere gli unici che possiedono la verità!

    Rispondi
    • Avatar
      4 Agosto 2016 in 18:17
      Permalink

      sapevi che le chiese protestanti hanno più casi di pedofilia ripetto a quella cattolica? E sapevi anche che abbiamo la ragione per riconoscere la Verità? E sapevi anche che VOLENDO uno può studiare storia e filosofia delle religioni per arrivare a capire qual è e dove sta la Verità? Studia invece di spararle così grosse. Faccia pulizia a cas sua, paghi le tasse bla bla bla…i soliti luoghi comuni di chi non ha argomenti

      Rispondi
  • Avatar
    17 Luglio 2016 in 14:51
    Permalink

    Enzo Bianchi con queste affermazioni evidentemente ha fatto la sua seppur drammatica scelta:
    EGLI E’ FUORI DAL PIANO DI REDENZIONE IN CRISTO, EGLI NON VIENE DA DIO E CHI NON VIENE DA DIO VIENE DAL NEMICO.
    ANATEMA!

    Rispondi
  • Avatar
    17 Luglio 2016 in 14:56
    Permalink

    ENZO BIANCHI MENTE SPUDORATAMENTE SAPENDO DI MENTIRE…
    * * * * *
    È falso dire che NS Gesù Cristo non ha condannato l’omosessualità – I Vangeli dimostrano esattamente il contrario
    Giorni fa eravamo stati costretti a leggere le seguenti dichiarazioni di Enzo Bianchi, il sedicente “priore” nominato, dal papa regnante, consultore al Pontificio Consiglio per L’Unità dei Cristiani, molto gettonato in ogni occasione formativa nella maggior parte delle diocesi d’Italia :

    «se Cristo nel Vangelo parla del matrimonio come unione indissolubile nulla dice in merito all’omosessualità. L’onestà, quindi, ci obbliga ad ammettere l’enigma, a lasciare il quesito senza una risposta. Su questo, io vorrei una Chiesa che, non potendo pronunciarsi, preferisca tacere. Che la Chiesa faccia il matrimonio per persone dello stesso sesso – ha concluso – è una cosa senza senso. Tuttavia, se lo Stato decide di regolarizzare una realtà affettiva, lasciamo fare, applicando la misericordia come vuole il Vangelo, non come la vogliamo noi». [Fonte]

    Paolo Pasqualucci, che ringrazio di cuore, non poteva mancare di farci avere le sue puntualizzazioni.
    È falso dire che NS Gesù Cristo non ha condannato l’omosessualità
    I Vangeli dimostrano esattamente il contrario

    L’assordante propaganda omosessualista e omofila, sostenuta da tutti i grandi mezzi d’informazione, in cre­scendo nell’imminenza del Sinodo sulla Famiglia del 5 ottobre p.v., continua a ripetere a beneficio dei cattolici un vieto ritornello e cioè che Gesù Cristo non avrebbe mai parlato dell’omosessualità, ragion per cui la sua condanna non si potrebbe reperire nei Vangeli ma solo nelle Lettere apostoliche, segnatamente in quelle di san Paolo. Come se questo, annoto, facesse la differenza! Le Epistole paoline non vengono lette durante la Messa come “Parola di Dio”, allo stesso modo dei Vangeli? Ma prescindiamo da questa scorretta separazione tra le varie parti del corpo neotestamentario, del tutto inaccettabile, spiegabile solo alla luce della miscredenza attuale, che vuole escludere di fatto l’insegnamento di san Paolo dalla Rivelazione con l’argomento singolare che egli dettava norme e concetti validi solo per il proprio tempo!

    Ciò che la propaganda omofila vuole insinuare a proposito dei Vangeli, è parimenti assurdo: non avendovi il Cristo mai nominato esplicitamente l’omosessualità, non la si dov­rebbe ritener da Lui condannata! La fornicazione e l’adulterio li ha con­dannati apertamente mentre la sodomia e affini (che sono fornicazione contro natura) li avrebbe invece assolti con il suo (supposto) silenzio? Ma ci rendiamo conto delle castronerie che vengono oggi propinate alle masse, peraltro ben felici di esser ingannate, a quanto pare?

    Dove si trova, nei Vangeli, la condanna dell’omosessualità da parte di Nostro Signore? In maniera diretta tutte le volte che Egli porta ad esempio il destino toccato a Sodoma come condanna esemplare del peccato; in maniera indiretta in un passo nel quale elenca i vizi e peccati che ci mandano in perdizione.

    1. La distruzione di Sodoma e Gomorra citata tre volte da Gesù come esempio di punizione esemplare di chi si ostina nel peccato: Mt 10, 15; 11, 24; Lc 10, 12; 17, 29.

    Vangelo di san Matteo

    Nel dare le istruzioni ai Dodici Apostoli mandati per la prima volta a predi­care e convertire i peccatori, il Verbo incarnato disse, a proposito di coloro che si fossero rifiutati di riceverli o ascoltarli:

    “In verità vi dico: nel giorno del Giudizio il paese di Sodoma e Gomorra sarà trattato meno severamente di quella città” (Mt 10, 15).

    Il concetto fu da Lui ribadito poco dopo. Di fronte ai discepoli di Giovanni Bat­tista, Egli fece l’elogio del Battista per passare poi a rampognare l’incredulità di “questa generazione”, concludendo con un durissimo rimprovero alle città im­penitenti, che non avevano voluto pentirsi, nonostante i miracoli che Egli vi aveva fatto.

    “Guai a te, Corazin! Guai a te, Betsaida! Perchè se a Tiro e a Sidone fossero avvenuti i miracoli compiuti in mezzo a voi, già da gran tempo avrebbero fatto penitenza cinti di cilicio e ricoperti di cenere. Perciò vi dico: nel giorno del Giudizio Tiro e Sidone sarano trattate meno severamente di voi. E tu Cafarnao, sarai esaltata sino al cielo? Tu discenderai all’inferno: perchè se in Sodoma fossero avvenuti i miracoli operati in te, oggi ancora sussisterebbe. E però vi dico, che nel giorno del giudizio il paese di Sodoma sarà trattato meno dura­mente di te” (Mt 11, 21-24).

    Il parallelo con le antiche città pagane ha lo scopo di mettere nel massimo rilievo la gravità del peccato delle città ebraiche, che avevano rifiutato la “conversione” pur avendo visto i miracoli operati da Nostro Signore. Avevano peccato nella fede, contro lo Spirito Santo, possiamo dire. Tiro, Sidone, Sodoma, Gomorra erano diventate per gli Ebrei simboli della corruzione del mondo pagano, privo del vero Dio e nell’ignoranza della Salvezza. Ma questo non si poteva dire de­gli Ebrei, ragion per cui il loro peccato era più grave: più grave degli abomini carnali dei pagani era la loro incredi­bile mancanza di fede.

    Per quanto riguarda Sodoma e il suo particolare peccato: nel giorno del Giudizio essa sarà trattata “meno duramente” delle città ebraiche impenitenti ma non sarà certamente assolta. Anzi, proprio la condanna di Sodoma serve da punto di riferimento, da metro di giudizio per determinare la gravità di un peccato e quindi per affermare che l’incredulità degli Ebrei è addirittura più grave di un peccato così grave come quello di Sodoma e Gomorra, di “Tiro e Sidone” in quanto ad esso assimilabile: la corruzione dei costumi spinta sino alla ribellione contro la legge naturale stabilita da Dio, in odio a Dio.

    Il carattere esemplare del peccato e della condanna di Sodoma erano già ben presenti nella tradizione profetica. Li ritroviamo nel libro di Ezechiele.

    Dio ammonisce Israele per i suoi tradimenti e le sue “abominazioni idolatriche”, tramite la voce dei Profeti. Nel libro di Ezechiele già compare il parallelo tra le colpe di Ge­rusalemme e quelle dei pagani, utilizzato anche da Nostro Si­gnore: le colpe di Gerusalemme verso Dio sono più gravi di quelle dei pagani, pur di per sé gravissime. Gerusalemme ha, infatti, avuto la Rivelazione, al contrario dei pagani.

    “Com’è vero che io vivo, dice il Signore Dio, tua sorella Sodoma e le sue figlie [le città dipendenti] non furono sì perverse come te e le figlie tue. Ecco, questa fu la colpa di Sodoma, tua sorella e delle sue figlie: superbia, sovrabbondanza di cibo e pigrizia: non aiutavano il povero e l’indigente; ma insuperbirono e fe­cero ciò ch’è abominevole davanti a me: per questo io le distrussi non appena vidi la loro condotta” (Ez 16, 48-50).

    Sodoma è rappresentata qui dal profeta come “sorella” nella colpa di Ge­rusalemme, “adultera” nella fede. La punizione di Sodoma sarà anche quella di Gerusalemme colpevole, ed anzi ancor più colpevole; sarà la punizione inferta alle “adultere e omicide” (ivi, 38). Il profeta, ispirato da Dio, descrive la colpa di Sodoma: la superbia innanzitutto, nutrita dal benessere materiale, che comportava pigrizia e disprezzo per “il povero e l’indigente”. L’ozio prodotto dal benessere è il padre dei vizi, come si suol dire. E alla base della ribellione contro la legge divina e naturale nei rapporti sessuali c’è la superbia e la mancanza di giustizia: “insuper­birono e fecero ciò ch’è abominevole davanti a me”. Un gran benessere materiale, il narcisismo e la superbia all’origine dell’omosessualità. Dal narcisismo e dalla superbia la ribellione contro Dio e le sue leggi. Tutto ciò lo vediamo riprodursi oggi, nelle nostre sventurate società, e in molti casi con la complicità dello Stato.

    Vangelo di san Luca

    Luca riporta l’invettiva di cui a Mt 11, 21-24, in modo quasi identico, aggiungendovi un illuminante commento del Signore stesso.

    “Io vi dico che, nel gran giorno [del Giudizio], Sodoma sarà trattata meno rigorosamente di quella città [dove non vi avranno accolti]. Guai a te , Corazin!, guai a te, Betsaida! […] E tu Cafarnao, sarai forse elevata fino al cielo? Tu sarai precipitata sino all’inferno! Chi ascolta voi, ascolta me, e chi disprezza voi, disprezza me. Chi disprezza me, disprezza colui che mi ha mandato” (Lc 10, 12-15).

    Ma Nostro Signore nominò di nuovo Sodoma nelle profezie sugli ultimi tempi, che avrebbero visto il ritorno del Figlio dell’uomo, predetto quale avvenimento improvviso e fulminante, che non avrebbe lasciato scampo a nessuno.

    “E come avvenne al tempo di Noè, così avverrà al tempo del Figlio dell’uomo: mangiavano e bevevano, si sposavano e facevano sposare i propri figliuoli, fino al giorno in cui Noè entrò nell’arca; ma venne il diluvio e li fece tutti perire. Altrettanto avvenne al tempo di Lot: mangiavano e bevevano, compravano e vendevano, piantavano e costruivano; ma il giorno in cui Lot uscì da Sodoma, Dio fece piovere fuoco e zolfo dal cielo e fece perire tutti”. (Lc 17, 26-29).

    Continuando nella profezia, Nostro Signore aggiunse:

    “Lo stesso avverrà nel giorno in cui il Figlio dell’uomo dovrà apparire”. In quel giorno nessuno dovrà voltarsi indietro, non gli sarà consentito: “Ricordatevi della moglie di Lot! Chi cercherà di salvare la sua vita, la perderà; e chi la perderà, la conserverà” (ivi, 30-32).

    Il Diluvio e la fine di Sodoma sono dunque proposti più volte da Nostro Signore quali esem­pi della giustizia divina, esempi classici, si potrebbe dire, nella cultura e nella mentalità ebraiche. Ciò significa che Egli approvava quelle condanne e quei castighi; riteneva giusto che l’umanità fosse punita per i suoi peccati nel modo che Dio ritenesse opportuno, a seconda della loro gravità. Riteneva quindi giusto che il peccato contro natura dei sodomiti fosse stato punito col fuoco e lo zolfo caduti subitaneamente dal cielo. Si noti la sfumatura: ricorda che al tempo di Noè gli uomini, tra le altre cose, “si sposavano e facevano sposare i propri figli”; al tempo di Lot invece, cioè a Sodoma e Gomorra, tra le loro molteplici attività (“piantavano e costruivano”) mancava ovviamente il costruir famiglie, lo sposarsi e far figli secondo natura, realtà dalle quali i sodomiti (omosessuali e lesbiche) si escludono a priori, perché da loro detestate.

    Riscontrato tutto ciò sui Sacri Testi, come si fa a dire che Gesù non ha mai parlato dell’omosessualità e quindi non l’ha (per ciò stesso) mai condannata? Nella più perfetta tradizione ebraica, ha portato o no più volte a monito, approvan­dola, la condanna di Sodoma quale esempio di condanna divina esemplare dei peccati gravi e ostinati di un’intera comunità? E ciò non basta a dimostrare che Egli ha condannato l’omosessualità e la conseguente falsità radicale della tesi degli omofili? Che altro doveva dire? Aveva forse bisogno di fare tanti discorsi per condannare il peccato e un peccato come quello? Invece di cercare di falsare il senso autentico delle Sacre Scritture, i propagandisti e sostenitori a vario livello della presente, terrificante deriva omosessualista (attivi purtroppo anche nella Gerarchia!), non farebbero meglio a meditare le parole stesse di Nostro Signore sul giusto castigo di Sodoma sventurata? Sembrava ai depravati che tutto dovesse continuare in eterno come prima, immersi nel benessere, nelle loro intense attività e nei loro vizi, ma improvvisamente un giorno, “il giorno in cui Lot uscì da Sodoma, Dio fece piovere fuoco e zolfo dal cielo e fece perire tutti”. Senza preavviso fece perire tutti di una morte orribile, tutti inceneriti in un batter d’occhio, come i poveri giapponesi a Hiroshima e Nagasaki, peraltro vittime innocenti della crudeltà della guerra. Anzi, peggio, perché in Giappone ci furono dei superstiti e la vita è tornata nelle città ricostruite. A Sodoma e Gomorra, invece, non si è salvato nessuno e il luogo, inizialmente fertilissimo, è da allora un tetro e spettrale deserto di sale, acqua salmastra e bitume. Se si continuerà ad offendere gravemente Dio, come a Sodoma, andrà a finire anche per noi come a Sodoma, quale che sia la forma specifica del castigo, se l’acqua o il fuoco o la terra, che si spalancherà sotto di noi.

    2. L’omosessualità deve ritenersi inclusa da Gesù nella condanna di tutte le “fornicazioni” .

    Polemizzando contro il legalismo dei Farisei e la loro ossessione con le purificazioni rituali, Gesù dissse ai discepoli, che ancora non avevano afferrato adeguatamente il concetto:

    “Non capite che quanto entra per la bocca, passa nel ventre e va a finire nella latrina? Ma quel che esce dalla bocca viene dal cuore, ed è questo che contamina l’uomo; poiché dal cuore vengono i cattivi pensieri, gli omicidi, gli adulteri, le fornicazioni, i furti, le false testimonianze, le bestemmie: queste cose contaminano l’uomo, ma il mangiare senza lavarsi le mani non contamina l’uomo” (Mt 15, 17-20).

    Egli distingue nettamente tra “adulteri” (adulteria, moichetai) e “fornicazioni” (fornicationes, porneiai).
    L’adulterio è l’infedeltà coniugale. E le fornicazioni? Evidentemente, tutti i rapporti sessuali di persone non sposate. E quindi tutte le violazioni del Sesto Comandamento, secondo natura e contro natura che siano. Anche l’adulterio è “fornicazione”, però con aggiunto il peccato della violazione della fede coniugale. Nell’adulterio ci sono due peccati in un unico atto.
    Potrebbero le “fornicazioni” qui menzionate dal Signore escludere quelle contro natura? Non potrebbero, evidentemente: per la natura stessa del concetto, tale da impedire di per sé simile eccezione. Inoltre, il termine porneia (scortatio, fornicatio), che risale a Demostene ed è usato dai LXX, anche nel Nuovo Testamento indica “ogni uso illegittimo della venere, compreso l’adulterio e l’incesto. In Mt 15, 19 si distingue dalla moicheia ossia dall’adulterio. Vedi anche Mc 7, 21, [passo parallelo]”. E a riprova di tale impossibilità abbiamo l’evidente approvazione manifestata (tre volte) da Gesù per la condanna di Sodoma e Gomorra, rappresentate addirittura come esempio di grave peccato che merita di esser colpito anche in questo mondo dall’ira divina, con tutta la sua terribile potenza, quando un intero popolo vi si induri.

    Lo scopo di quest’articolo è solo quello di ricordare la condanna evidente e manifesta del peccato di omosessualità da parte di Cristo, per sbarazzare il campo dalle falsità pullulanti sulla nostra religione e ristabilire il vero. Per completezza di documentazione, voglio ricordare che Sodoma e Gomorra sono rammentate anche nella Seconda Lettera di san Pietro, allo stesso modo di Nostro Signore e con ulteriori precisazioni, relative alla sopravvivenza e comunque alla salvezza dell’anima dei giusti che siano costretti a vivere in una società dominata dall’empietà.

    “[…] se Dio condannò alla distruzione e ridusse in cenere le città di Sodoma e Gomorra, perché fossero di esempio a tutti gli empi futuri, e se liberò il giusto Lot, rattristato dalla condotta di quegli uomini senza freno nella loro disso­lutezza – poiché quest’uomo, pur abitando in mezzo a loro, si manteneva giu­sto di fronte a tutto quello che vedeva ed ascoltava, nonostante che tormen­tassero ogni giorno la sua anima retta con opere nefande – il Signore sa liberare dalla prova gli uomini pii e riserbare gli empi per esser puniti nel giorno del Giudizio, specialmente quelli che seguono la carne nei suoi desideri immondi e disprezzano l’autorità. Audaci e arroganti, essi non temono d’insultare le glorie dei cieli, mentre gli stessi angeli ribelli, pur essendo supe­riori a costoro per forza e potenza, tuttavia non osano portare contro di esse un giudizio ingiurioso davanti al Signore” (2 Pt 2, 6-11).

    http://chiesaepostconcilio.blogspot.it/2015/09/e-falso-dire-che-ns-gesu-cristo-non-ha.html

    Rispondi
    • Avatar
      27 Novembre 2016 in 19:37
      Permalink

      Scusa ma tu dici che “lo sposarsi e far figli secondo natura, realtà dalle quali i sodomiti (omosessuali e lesbiche) si escludono a priori, perché da loro detestate”. Ma ti rendi conto di quello che hai scritto? Attività detestate? Pensi sul serio che l’orientamento sessuale si possa scegliere? Tu hai scelto di essere eterosessuale? Se sì, quando lo avresti fatto? E come?

      La verità è che è facile giudicare e pensare di sapere tutto di tutto, ma nella vita è importante anche avere quel minimo di umiltà e pazienza per cercare di provare a comprendere una questione, non solo per dogmi ma anche cercando di parlare con le persone, di conoscere le vite delle persone, le loro sofferenze, i loro pensieri, le loro fatiche. Il mio non è un attacco, sia ben chiaro. Solo mi ha colpito quella frase terribile che hai inserito nel commento. Che ne sai di quello che può desiderare una persona omosessuale? Credi che un essere umano sia fatto solo di “orientamento sessuale”? Beh direi che la religione ti ha regalato un’immagine molto, molto, molto riduttiva del prossimo. Complimenti!

      Rispondi
  • Avatar
    9 Settembre 2016 in 14:35
    Permalink

    scusate…..ammetto che di quanto scritto sopra non ho proprio letto niente ma il titolo in testa mi è bastato……forse si, Gesù non avra mai parlato di gay però ha detto che una FAMIGLIA è formata da un UOMO e una DONNA non da due uomini o due donne; allora già con questo vorrei che quanti la sopra hanno scritto stupidaggini soprattutto il professorone all’inizio dell’articolo…..vadano a nascondersi……ma poi…..le “istituzioni” per i minorenni, magari adottati che già hanno sofferenze per la perdita di genitori…….come possono permettere che questi bambini si ritrovano con due mamme….due papà ………sembrate tanti moscerini in balia del vento…….alla fine vi spiaccicherete sui parabrezza delle auto…..anche lo stato una volta aiutava le famiglie numerose addirittura ora si lamentano di mancanza di matrimoni e nascite certo, dico io, ora ti sposi hai più tasse, se hai figli ne hai ancora di più, se poi come nel mio caso anche invalido…….le dita negli occhi…..non fanno male…..meditate gente meditate…..onestamente….ho un amico gay, prima ha avuto due figlie, poi è successo ciò che è successo…libero di fare ciò che vuole “sessualmente parlando” ma i bambini, adozioni stupide….lasciatele stare, sono tutte questioni di soldi, io ho una famiglia seria …una FAMIGLIA, se volessi adottare per amore non potrei, non ho soldi……e lo stato non mi aiuta ……..vendola ha soldi e può farlo ….per soldi anche e lo stato gli da anche il c…..(scusate) ma quando ci vuole……..meditate

    Rispondi
    • Avatar
      21 Dicembre 2016 in 17:21
      Permalink

      Il fatto è che non ha mai parlato direttamente e specificatamente neanche di pedofili o stalker, rapitori, mafiosi, pornostar, gigolò, massoni, comunisti, fascisti, abortisti, trafficanti di oppio…..quindi sono tutte brave persone? Mi sa che in parecchi qui ormai hanno perso l’abitudine ad usare neuroni. Anzi mi sa che neanche ne abbiano più a disposizione da un pezzo. A prescindere che poi ha parlato chiaramente anche di omosessuali, lesbiche, zoorasti, adulteri e quant’altro. IL commercialista impostore che finge di essere un consacrato, sta raccontando, oltretutto, una evidente idiozia, falsa ed eretica.

      Rispondi
  • Avatar
    15 Settembre 2016 in 11:22
    Permalink

    Sarebbe bene e utile che questo non religioso venisse scomunicato e la sua comunità non riconosciuta perché è un danno per tutti; per la Chiesa, per i fedeli, per chi non crede e anche per chi solamente lo vede passare.

    Rispondi
  • Avatar
    29 Settembre 2016 in 21:31
    Permalink

    Non conoscere la comunità di Bose, non aver letto nulla di Bianchi, non conoscere le sue conferenze da adito ad ignoranti di poter emettere sentenze che non hanno nulla di conoscenza di teologia!!!!!!!!! Il silenzio è d’obbligo

    Rispondi
    • Avatar
      4 Novembre 2016 in 23:36
      Permalink

      Quindi è doveroso che parli solo lui (ipse dixit) anche su Cristo che,come noi ignoranti,era anche Lui ” ignorante” (avendo ubbidito,duemila anni fa,al tuo “il silenzio è d’obbligo”, al “Non ha mai parlato dei gay” di questa mente eccelsa,conferenziere chic ).Solo tu,Severina, puoi parlare,vero? CERTO che il silenzio è d’obbligo,verso certe persone (Iesus autem tacebat).

      Rispondi
    • Avatar
      21 Dicembre 2016 in 17:16
      Permalink

      Invece di pretendere di ergerti ridicolmente a teologa profonda e preparata, dovresti provare prima a capire cosa significa religione cristiana e dottrina cristiana, poi cominciare a leggere le Sacre Scritture autentiche, invece che libercoli di questo commercialista impostore autocefalo, che si spaccia per priore, ossia per consacrato a capo di una comunità religiosa vera………. leggere libri di impostori, non rende possessori della verità evangelica e biblica, ma idioti e ignavi, che si lasciano ingannare da impostori, falsi profeti e millantatori. Fatti curare, porella.

      Rispondi
      • Avatar
        11 Gennaio 2018 in 23:04
        Permalink

        Gesù nell’Ultima Cena pregò per l’unità dei Suoi. Leggendo i vostri commenti, anzi i vostri insulti violenti e impregnati di acredine credo davvero ci sia bisogno di preghiera, tanta.

        Rispondi
  • Avatar
    14 Ottobre 2016 in 17:29
    Permalink

    Purtroppo le ideologie si stanno imponendo nelle zucche vuote in modo prepotente e non pochi cristiani si lasciano abbindolare, perché altrimenti verrebbero tacciati di omofobia. Cristiani: è arrivato il momento di testimoniare la fede con coraggio, dicendo le cose come stanno, senza temere di perdere il lavoro. Essere Cristiano l’ha detto Cristo Signore cosa comporta: “sarete odiati da tutti a causa del mio nome”. Se questo nella nostra vita non avviene, vuol dire che dobbiamo preoccuparci, perché forse seguiamo un Gesù comodo, della serie “volemose bene”. Ma Cristo non è venuto a morire sulla Croce per questo. Dio ama gli omosessuali come ama ogni uomo, essendo morto per tutti, ma non può amare le nefandezze abominevoli che i rapporti contro natura e fuori del Matrimonio sacramento comportano. Gli omosessuali possono fare un cammino di grande santificazione -perché hanno una gran croce da portare-, ma debbono vivere in castità, come fratelli. in caso contrario raccoglieranno quello che hanno seminato: Deus non irridetur!

    Rispondi
  • Avatar
    2 Novembre 2016 in 13:26
    Permalink

    Il signor Bianchi è da sempre un eretico. Ho avuto modo di sentirlo e di avvicinarlo già circa 40 anni fa e vedo che non è mai cambiato. Fra l’altro questo laico, che si fa chiamare “priore”, non conosce la Sacra Scrittura se non approssimativamente, è solo orecchiante in teologia ed è fornito di grande supponenza o presunzione che dir si voglia. Non solo non va ascoltato, ma, sotto certi aspetti, va ritenuto anche pericoloso per la fede e per i fedeli.

    Rispondi
    • Avatar
      11 Febbraio 2019 in 22:29
      Permalink

      serve satana … non dobbiamo avere paura di additare il lupi travestiti da agnello

      Rispondi
  • Avatar
    4 Novembre 2016 in 23:22
    Permalink

    “«se Cristo nel Vangelo parla del matrimonio come unione indissolubile nulla dice in merito all’omosessualità. L’onestà, quindi, ci obbliga ad ammettere l’enigma, a lasciare il quesito senza una risposta”.Una persona che scrive questo,se poi è un priore ,un religioso,ecc. dimostra quanto la propria superbia gli faccia perdere l’uso della ragione (in questo caso ANCHE biblica ed evangelica).Altrove l’onestà ci imporrebbe di parlare di stupidaggine.ENIGMA? Ma Cristo,ammesso che il priore sappia chi fu, non si rifà alla Genesi (uomo-donna),e non conosceva la “Legge” (che non era venuto ad abolire:Mt.5) che condanna l’omosessualità?Ma l’INGANNO è manifesto:la bibbia non parla di GAY !(quindi non li condanna).LA RISPOSTA a quanto scrive,illustre priore,c’è,annulla il “senza”.

    Rispondi
  • Avatar
    27 Novembre 2016 in 19:25
    Permalink

    Con molta umiltà, devo confessare che ancora tutt’oggi, continua a sfuggirmi il nesso che collegherebbe le “unioni civili” alla presunta “distruzione della famiglia”. Voglio dire, non è che forse ancora c’è qualcuno che pensa che l’orientamento sessuale sia una scelta condizionabile? Possibile che ancora vi sia qualcuno che pensa una tale sciocchezza?
    In che modo, esattamente, gli omosessuali rappresenterebbero una “minaccia” alla famiglia?! Esistiamo da sempre, che vi piaccia o no è così. L’omosessualità non è saltata fuori qualche anno fa. Ognuno di noi sa benissimo, fin da bambini, cosa ci attrae e cosa no. L’orientamento sessuale non si può plasmare e modellare a proprio piacimento. Se così fosse, vorrei tanto capire perché milioni di uomini e donne abbiano, in tempi anche remoti, fatto una scelta tanto rischiosa per loro stessi, arrivando ad essere perseguitati, scherniti, emarginati e talvolta ammazzati. Chi mai si sceglierebbe un destino simile?! Ma ragioniamo per cortesia!

    Comunque io ho la mia teoria. In effetti, dev’essere molto più comodo e strategico indicare negli omosessuali le cause dei problemi delle famiglie, piuttosto che affrontare i problemi veri, per esempio l’elevata tassazione, la mancanza di lavoro per i giovani, la povertà dilagante, la scarsità e la mediocrità delle infrastrutture e dei servizi e quant’altro. Si, in fondo è meglio lasciare che il popolino creda che il “male” siano gli omosessuali, e mai e poi mai si accorga delle vere minacce alla famiglia e alla società in genere. E’ preferibile che la gente si concentri su queste cose piuttosto che interrogare i politici e pretendere soluzioni alle vere sofferenze che attanagliano migliaia di famiglie. Certo, è meglio così. E’ più rassicurante pensare che il “mostro” sia sempre il diverso. Se alla Chiesa stessero davvero a cuore le famiglie, si batterebbe per pretendere che lo Stato facesse tutto il necessario per impedire che padri di famiglia debbano arrivare a suicidarsi, che famiglie intere vengano strozzate da debiti insostenibili e così via…E ma si sa, è sempre meglio scegliere la via più comoda!

    Rispondi
  • Avatar
    11 Dicembre 2016 in 15:17
    Permalink

    Enzo Bianchi deve essere richiamato ai suoi doveri perchè fa della famiglia solo una questione politica

    Rispondi
  • Avatar
    21 Febbraio 2017 in 12:31
    Permalink

    non ha mai letto Mc 7:

    21Dal di dentro infatti, cioè dal cuore degli uomini, escono i propositi di male: impurità, furti, omicidi, 22adultèri, avidità, malvagità, inganno, dissolutezza, invidia, calunnia, superbia, stoltezza. 23Tutte queste cose cattive vengono fuori dall’interno e rendono impuro l’uomo».

    Mai chiesto che intende qui Gesù per “impurità” e “dissolutezza”?

    Rispondi
  • Avatar
    22 Aprile 2017 in 17:10
    Permalink

    Ma Enzo Bianchi chi??? Rappresenta solo se stesso e quelle quattro anime perse confuse e pseudo-cattoliche che li stanno dietro.

    Rispondi
  • Avatar
    29 Aprile 2017 in 1:12
    Permalink

    LA CHIESA STA CORROTTA. NON ABBIAMO AUTORITA E IL POPOLO SI PERDE NELLE MANI DI ENZO BIANCHI (della CIA), con Allan Friedman…

    Rispondi
  • Avatar
    25 Giugno 2017 in 12:00
    Permalink

    Perché non chiamarle col nome proprio di “Unioni Incivili”?

    Rispondi
  • Avatar
    7 Luglio 2017 in 8:23
    Permalink

    Un conto è approvare l’unione civile omosessuale (“unione civile” NON “matrimonio”) e un conto è approvare l’attività omosessuale. La chiesa non può essere contraria all’unione omosessuale legalizzata civilmente (ripeto NON matrimonio); non può invece approvare l’attività omosessuale, e su questo non può tacere!

    Rispondi
    • Avatar
      13 Febbraio 2018 in 8:16
      Permalink

      non può neanche fingere di ignorare che nell’unione omosessuale si esercita costantemente l’attività sessuale come progetto e norma di vita. E che quindi è ipocrita condannare l’attività e non l’unione in quanto questa la presuppone. Fingere che l’unione sia fatta per affetto amicale è semplicemente una mistificazione

      Rispondi
  • Avatar
    22 Settembre 2017 in 9:30
    Permalink

    I rapporti affectivi delle persone omosezzuali non é una questione che ha qualche cosa di pubblica. Lo Stato per sua natura ha de ché fare con la cosa pubblica (res pubblica) non privata. Invece, el matrimonio e la famiglia sono realtá pubbliche e lo Stato ha il dovere proteggerli.

    Rispondi
  • Avatar
    25 Settembre 2017 in 13:15
    Permalink

    La Chiesa non ha parlato mai come lei, la Chiesa di Cristo è tutta diversa da quella che biascica lei. La Chiesa ha un linguaggio dolce, chiaro, vero e melodioso, lei con in bocca i suoi gay odora di zolfo.

    Rispondi
  • Avatar
    27 Settembre 2017 in 18:19
    Permalink

    ma perchè uno che non ha nemmeno avuto il coraggio di prendere i voti deve esternare in nome e per conto della Chiesa?

    Rispondi
  • Avatar
    17 Ottobre 2017 in 12:49
    Permalink

    QUALE VANGELO HA LETTO QUESTO BESTEMMIATORE?

    1Corinzi 6:9-11

    9 O non sapete che gli ingiusti non erediteranno il regno di Dio? Non illudetevi: né immorali, né idolàtri, né adùlteri, 10 né effeminati, né sodomiti, né ladri, né avari, né ubriaconi, né maldicenti, né rapaci erediteranno il regno di Dio.

    Rispondi
  • Avatar
    17 Ottobre 2017 in 13:15
    Permalink

    Ecco a chi ha concesso i commenti alla nuova edizione del catechismo della Chiesa Cattolica, BERGOGLIO. Tra loro si comprendono, di fatto il mantra del CHI sono io per giudicare e partito proprio da Bergoglio Avrebbero fatto meglio a chiamarlo il nuovo CATECHISMO DELLA CHIESA ERETICA. Perché di fatto anche se credo non cambino i contenuti ad oggi INTENDIAMOCI. Ugualmente è una versione inquinata da elementi come questo Enzo Bianchi. Mi chiedo come faccia la gente a non capire che la Chiesa cattolica è in mano ai suoi nemici!!!!

    Rispondi
  • Avatar
    21 Ottobre 2017 in 6:54
    Permalink

    Gesù non ha mai parlato dei gay? I gay ai tempi venivano chiamati SODOMITI, (da Sodoma) e Gesù nei Vangeli parla più volte di Sodoma e della triste fine che fece (a causa dei peccati che lì venivano commessi) usandola come esempio negativo e, al contempo, a mo’ di grave ammonimento. Un predicatore famoso (richiesto da sacerdoti e diocesi) come Bianchi, come può non sapere queste cose?

    Rispondi
  • Avatar
    31 Ottobre 2017 in 17:49
    Permalink

    ….Oltre che dall’aspetto decisamente inquietante….legge il Vangelo a suo uso e consumo. Ma secondo lui, i sodomiti chi sono??? Questo signore è tra i nemici della Chiesa, ma le porte degli inferi non prevarranno su di essa!! Parola di Gesù. E sulla Sua Parola, crediamo ardentemente che su tanto scempio ed eresie, trionferà il Cuore Immacolato di Maria!!

    Rispondi
  • Avatar
    11 Gennaio 2018 in 22:47
    Permalink

    è la prima volta che “frequento” questo sito: posso dire fraternamente che sono a dir poco scandalizzato? Quanto livore! quanta violenza verbale! quanto rancore represso, anzi no, rancore espresso e sbattuto sul muso di chi ha una sensibilità diversa…Ma quale immagine del Cristianesimo avete?

    Rispondi
  • Avatar
    23 Gennaio 2018 in 10:50
    Permalink

    da molti commenti si evince come sia labile il confine fra religione e fondamentalismo (anticamera della xenofobia)

    Rispondi
  • Avatar
    13 Febbraio 2018 in 7:43
    Permalink

    finge di credere che le unioni siano dettate solo da affetto e non da sodomia che è sempre stata codannata dalla Chiesa come peccato di particolare gravità e che all’interno di una unione si eserciterebbe costantemente e come progetto di vita e non solo occasionalmente come può capitare al peccatore omosessuale che cada in questo grave peccato ma di cui poi si penta con l’intenzione di non ricommetterlo. Nell’unione non vi è quindi l’omosessuale ‘che cerca Dio’ di cui parlò Bergoglio nella sua nota ed equivocata frase, ma l’omosessuale che nega costantemente l’insegnamento di Dio in quanto ha scelto di peccare contro natura ogni giorno della sua vita con la persona con cui crea l’unione che, a imitazione del matrimonio, prevede la consumazione di atti sessuali che però, nel caso della coppia omosessuale, sono contro natura e apertamente condannati dalla Chiesa. Contrabbandare, come fa Bianchi, le unioni per semplici legami di affetto platonico è mistificare la realtà.

    Rispondi
  • Avatar
    13 Febbraio 2018 in 8:05
    Permalink

    è noto che la tendenza omosessuale, che di per sé, in assenza di atti sessuali, non è un peccato, è mediamente più diffusa tra gli ecclesiastici che trai laici, anche se sarebbe motivo sufficiente per l’esclusione dal sacerdozio e dalla vita consacrata. Questo ha portato in passato a una particolare severità della Chiesa nei confronti della sodomia in quanto potenzialmente albergava al suo stesso interno. Ora che l’ambigua frase del papa sui gay è sembrata, a torto in quanto lui si riferiva alla tendenza e non all’atto o alla relazione sessuale, derubricare la sodomia assistiamo, in parte, al fenomeno opposto. Gli omosessuali presenti nella Chiesa cavalcano l’onda e non solo hanno un atteggiamento meno severo ma si spingono fino ad aprire alle coppie sorvolando completamente sulla sodomia

    Rispondi
  • Avatar
    27 Febbraio 2018 in 11:42
    Permalink

    La chiesa deve parlarne perché è la comunità per eccellenza anche se è severa in certi campi non significa che si mette in chissà quale posizione di giudizio perché non è così!

    Rispondi
  • Avatar
    7 Maggio 2018 in 12:57
    Permalink

    Cosa dice la Bibbia dell’omosessualità?
    IN MOLTI paesi il matrimonio gay è ancora oggetto di controversia. Negli Stati Uniti invece, nel 2015, la Corte Suprema lo ha dichiarato legale in tutta la nazione, e le ricerche in Internet su questo argomento sono subito schizzate alle stelle. Una delle domande più comuni è stata: “Cosa dice la Bibbia dei matrimoni gay?”

    La Bibbia non parla nello specifico dei diritti legali che riguardano il matrimonio tra persone dello stesso sesso. In realtà quello che dovremmo chiederci è: cosa dice la Bibbia dell’omosessualità?

    Molti credono di saperlo, ma non hanno mai esaminato veramente la Bibbia; le risposte che danno, infatti, sono contraddittorie. Alcuni affermano che la Bibbia sia chiaramente contro i gay. Altri dicono che il comando biblico di amare il prossimo giustifichi qualunque scelta in campo sessuale (Romani 13:9).

    COSA DICE LA BIBBIA?
    Secondo voi, quale di queste affermazioni è vera?

    La Bibbia condanna gli atti omosessuali.

    La Bibbia ammette gli atti omosessuali.

    La Bibbia promuove l’omofobia (odio o pregiudizio nei confronti degli omosessuali).

    RISPOSTE:

    VERO. La Bibbia menziona gli “uomini che giacciono con uomini” tra coloro che “non erediteranno il regno di Dio” (1 Corinti 6:9, 10). Lo stesso vale anche per le donne che compiono atti omosessuali (Romani 1:26).

    FALSO. La Bibbia insegna che i rapporti sessuali sono ammessi solo tra un uomo e una donna sposati tra loro (Genesi 1:27, 28; Proverbi 5:18, 19).

    FALSO. Anche se la Bibbia condanna gli atti omosessuali, non fomenta affatto né il pregiudizio né i crimini d’odio né qualunque altro tipo di maltrattamento nei confronti degli omosessuali (Romani 12:18).[1]

    Cosa devono credere i veri cristiani?
    I veri cristiani sono convinti che seguire il codice morale della Bibbia sia il miglior modo di vivere, e scelgono di attenersi a tale codice (Isaia 48:17).[2] I veri cristiami respingono pertanto qualunque tipo di condotta sessuale in contrasto con i princìpi biblici, inclusa l’omosessualità (1 Corinti 6:18).[3] I veri cristiani hanno scelto questo stile di vita, ed è loro diritto farlo.

    I veri cristiani si sforzano di seguire la regola aurea trattando gli altri come vorrebbero essere trattati loro

    Nello stesso tempo, però, i veri cristiani cercano di ‘perseguire la pace con tutti’ (Ebrei 12:14). Non approvano gli atti omosessuali, ma non impongono ad altri le loro idee; non prendono parte a crimini omofobici né sono contenti quando sanno che vengono commessi. I veri cristiani si sforzano di seguire la regola aurea trattando gli altri come vorrebbero essere trattati loro (Matteo 7:12).

    La Bibbia alimenta il pregiudizio?
    Alcuni, però, sostengono che la Bibbia alimenta il pregiudizio nei confronti degli omosessuali, e considerano intollerante chi si attiene al suo codice morale. Affermano che, quando venne scritta la Bibbia, le persone avevano una mentalità chiusa, mentre oggi siamo abituati ad accettare persone di ogni razza, nazionalità e orientamento sessuale. Secondo loro non approvare l’omosessualità è come non accettare una persona che ha un diverso colore della pelle. Ma è un paragone valido? No. Perché?

    Perché c’è differenza tra respingere gli atti omosessuali e respingere gli omosessuali. La Bibbia dice che i cristiani devono mostrare rispetto per qualsiasi tipo di persona (1 Pietro 2:17).[4] Ma questo non significa che debbano accettare qualsiasi tipo di condotta.

    Prendiamo l’esempio del fumo. Forse vi dà fastidio e siete convinti che faccia male. Se aveste un collega di lavoro che fuma, verreste considerati di mentalità chiusa solo perché la pensate diversamente da lui? Il fatto che lui fumi e voi no significherebbe automaticamente che avete dei pregiudizi nei suoi confronti? Se il vostro collega pretendesse che cambiaste idea sul fumo, non sarebbe lui quello di mentalità chiusa e intollerante?

    I veri cristiani scelgono di vivere secondo il codice morale stabilito dalla Bibbia. Non approvano i comportamenti che vengono condannati dalla Bibbia. Ma non prendono in giro le persone che vivono in modo diverso da loro, né le trattano male.

    Il punto di vista della Bibbia è crudele?
    Che dire delle persone con tendenze omosessuali? Se le avessero dalla nascita, non sarebbe crudele dire che non dovrebbero assecondare la loro inclinazione?

    Anche se la Bibbia non parla dell’omosessualità dal punto di vista biologico, riconosce che certe caratteristiche possono essere profondamente radicate. Tuttavia la Bibbia dice che, per piacere a Dio, dobbiamo evitare alcuni comportamenti, tra cui gli atti omosessuali (2 Corinti 10:4, 5).

    Alcuni direbbero che il punto di vista della Bibbia è crudele. Questo ragionamento, però, parte dal presupposto che una persona deve assecondare i propri impulsi e che gli impulsi sessuali in particolare sono così forti che non devono e non possono essere tenuti a freno. In realtà, la Bibbia conferisce dignità agli esseri umani assicurando loro che sono in grado di controllare i propri impulsi. A differenza degli animali, le persone possono scegliere di non seguire l’istinto (Colossesi 3:5).[5]

    Considerate questo esempio: alcuni esperti dicono che certi comportamenti, come gli scatti violenti, potrebbero avere una base genetica. Anche se non parla della violenza dal punto di vista biologico, la Bibbia riconosce che ci sono persone che ‘si danno all’ira’ e ‘sono inclini al furore’ (Proverbi 22:24; 29:22). Ma la Bibbia dice anche: “Lascia stare l’ira e abbandona il furore” (Salmo 37:8; Efesini 4:31).

    In pochi dissentirebbero su questo consiglio o direbbero che è crudele verso chi tende a essere violento. In effetti, anche quegli esperti che ritengono che l’ira faccia parte del corredo genetico cercano comunque di aiutare le persone a controllare tali tendenze.

    I veri cristiani assumono una posizione simile nei confronti di qualsiasi condotta che sia in contrasto con le norme della Bibbia, compresi i rapporti eterosessuali tra due persone non sposate tra loro. In tutti questi casi vale il seguente consiglio biblico: “Ciascuno di voi sappia trattare il proprio corpo con santità e rispetto, senza lasciarsi dominare dalla passione” (1 Tessalonicesi 4:4, 5, CEI).

    “Questo eravate alcuni di voi”
    Nel I secolo coloro che volevano abbracciare il cristianesimo avevano culture e stili di vita diversi, e alcuni di loro cambiarono radicalmente modo di vivere. Per esempio la Bibbia parla di ‘fornicatori, idolatri, adulteri, uomini che giacciono con uomini’, e poi aggiunge: “Questo eravate alcuni di voi” (1 Corinti 6:9-11).

    Con le parole “questo eravate alcuni di voi”, la Bibbia vuole forse dire che quelle persone, smettendo di compiere atti omosessuali, non avevano mai più provato desideri omosessuali? Difficilmente, visto che la Bibbia dà anche questa esortazione: “Continuate a camminare secondo lo spirito e non seguirete nessun desiderio carnale” (Galati 5:16).

    Quindi la Bibbia non dice che un cristiano non proverà mai un desiderio sbagliato. Dice piuttosto che lui, o lei, sceglie di non assecondare quei desideri. Impara a tenerli sotto controllo e non si sofferma su quei desideri per non arrivare al punto di cedere (Giacomo 1:14, 15).[6]

    La Bibbia fa pertanto una distinzione tra tendenze e azioni (Romani 7:16-25). Una persona che ha inclinazioni omosessuali può controllare i pensieri su cui si sofferma, proprio come controllerebbe qualunque altro desiderio errato, come la tendenza a commettere adulterio o a cedere alla rabbia e all’avidità (1 Corinti 9:27; 2 Pietro 2:14, 15).

    Anche se i veri cristiani si attengono al codice morale contenuto nella Bibbia, non impongono le loro idee agli altri e non si battono per cambiare le leggi che tutelano i diritti umani di chi ha uno stile di vita diverso dal loro. Predicano un messaggio positivo e sono felici di parlarne con tutti quelli che desiderano ascoltarlo (Atti 20:20).

    1. Romani 12:18: “Siate pacifici con tutti gli uomini”.

    2. Isaia 48:17: “Io, Javè, sono il tuo Dio, Colui che ti insegna per il tuo beneficio”.

    3. 1 Corinti 6:18: “Fuggite la fornicazione”.

    4. 1 Pietro 2:17: “Onorate uomini di ogni sorta”.

    5. Colossesi 3:5: “Fate morire perciò le membra del vostro corpo che sono sulla terra rispetto a fornicazione, impurità, appetito sessuale”.

    6. Giacomo 1:14, 15: “Ciascuno è provato essendo attirato e adescato dal proprio desiderio. Quindi il desiderio, quando è divenuto fertile, partorisce il peccato”.

    Qesto dice la bibbia sull’omossessualità. Fatte ricerche bibliche prima di insegnare ad altri cose non veritiere.

    Rispondi
    • Avatar
      11 Febbraio 2019 in 22:26
      Permalink

      l’omosessualità non è contemplata nel PROGETTO DI DIO !
      PUNTO
      era così semplice …

      Rispondi
  • Avatar
    29 Settembre 2018 in 7:00
    Permalink

    Matteo 19,12

    “Vi sono infatti degli eunuchi che sono tali dalla nascita; vi sono degli eunuchi, i quali sono stati fatti tali dagli uomini, e vi sono degli eunuchi, i quali si sono fatti eunuchi da sé a motivo del regno dei cieli. Chi può capire, capisca».

    Rispondi
  • Avatar
    24 Novembre 2018 in 17:09
    Permalink

    «Dio creò l’uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò; maschio e femmina li creò. Dio li benedisse e disse loro: “Siate fecondi e moltiplicatevi”».

    Rispondi
  • Avatar
    2 Dicembre 2018 in 11:47
    Permalink

    Enzo Bianchi è definito priore e questo mi sembra una forzatura, un utilizzo improprio del termine. Il priore presuppone un ordine religioso o una organizzazione riconosciuta dalla Chiesa e il priore deve far capo a un vescovo o direttamente al vaticano, avere caratteristiche e impegni (voti?) che lo sottopongono al diritto canonico e cose simili. Si può essere d’accordo, anzi è giusto a mio avviso un atteggiamento libertario verso le coppie omosessuali. Nessuna organizzazione religiosa secolare e millenaria può tuttavia additarli ad esempio, o considerarli “normali” cioè in grado di stabilire norma, per il semplice fatto che se l’omosessualità diventasse per assurdo dominante non ci sarebbe più una chiesa millenaria, per esaurimento delle nascite. O vogliamo introdurre qui gli uteri in affitto? Il priore Bianchi mi sembra molto disposto a lisciare il pelo a teorie e atteggiamenti che oggi sono – ma meno di quanto si pensi – popolari e vincenti perché aperti al “nuovo” sempre e comunque e alla realtà soggettive di qualsiasi norma, cioè alla fine delle norme in quanto tali. Questo non è necessariamente evangelico.

    Rispondi
    • Avatar
      11 Febbraio 2019 in 22:27
      Permalink

      non è priore non è un monaco
      è solo uno che serve satana
      visto che non serve Dio

      Rispondi
  • Avatar
    11 Febbraio 2019 in 22:24
    Permalink

    Vattene Enzo Bianchi priore di chi e di cosa?
    Sei solo un signor Bianchi qualunque e mi risulta che l’unico titolo che hai è solo quello di ragioniere… e si fa “monaco” sa solo!
    Poi ti ricordo brevemente cosa ebbe a dire SANTA CATERINA da SIENA: “L’ OMOSESSUALITA’ FA SCHIFO ANCHE AI DEMONI!”
    VERGOGNATI …
    e PENTITI !
    SEI LA ROVINA DEGLI ALLOCCHI CHE TI ASCOLTANO … UNA CIURMA DI PRETI CHE DI SACRO NON HANNO ORAMAI PIU’ NULLA … ahimè SI SONO DATI AL NEMICO CODARDI CHE NON SONO ALTRO …
    senza offesa ma solo a guardarti mi fai orrore … quando vai a dormire vai già all’inferno?

    Rispondi
  • Avatar
    7 Maggio 2019 in 6:22
    Permalink

    Matteo 19,12

    Vi sono infatti eunuchi che sono nati così dal ventre della madre; ve ne sono alcuni che sono stati resi eunuchi dagli uomini, e vi sono altri che si sono fatti eunuchi per il regno dei cieli. Chi può capire, capisca».

    Rispondi
  • Avatar
    16 Maggio 2019 in 12:00
    Permalink

    Per mia ignoranza o è meglio dire infarinatura biblica, nel vecchio testamento nella bibbia accenna due città Sodoma e Gomorra, ora soffermiamoci sulla città di Sodoma e suoi abitanti sono i sodomiti; comunque la parola sodomiti proviene da ‘sodomizzare’, cioè sono persone che praticano atti sessuali non consensuali, per lo più rivolte a persone dello stesso sesso di chi pratica la sodomizzazione; in parole povere sono gli omosessuali, i gay; comunque il termini come: gay oppure omosessuali, sono dei termini attuali, mentre il sodomiti è un termine che si adoperava storicamente.

    Rispondi
  • Avatar
    26 Maggio 2019 in 19:47
    Permalink

    E’ vero, Gesù non ha mai usato il termine gay, o equivalente, ma ha parlato del matrimonio come unione di un uomo e di una donna. Sbaglio?

    Rispondi
  • Avatar
    21 Giugno 2019 in 7:56
    Permalink

    Penso che se i veri cattolici non si muovono a difendere la sana dottrina verranno tempi così bui che porteranno anche a non riconoscere, in nome dell’ ecumenismo, la reale presenza di Gesù nella Eucaristia.
    E poi Maria…Se ne parla così poco….Ci dimenticheremo anche di Lei?
    I precedenti papi Le erano giustamente molto devoti….
    Che tristezza……
    Il rischio è grande, si vuole costruire un cattolicesimo senza Dio in cui l’ io diventa Dio.
    Peggio di Sodoma e Gomorra…..
    Per il Sig. Enzo Bianchi : consiglio di farsi spiegare la Bibbia da un preparato teologo fedele a Gesù . ..
    Da papa Benedetto XVI

    Rispondi
  • Avatar
    22 Giugno 2019 in 16:10
    Permalink

    Non riesco intendere dove voglia andare a parare, perché Papa Francesco, va benissimo. L’ecumenismo è poi doveroso, perché la libertà di religione e la libertà di espressione sono tutti e due diritti umani fondamentali.

    Rispondi
  • Avatar
    11 Agosto 2019 in 17:58
    Permalink

    “Se uno ha rapporti con un uomo cpme con una donna, tutti e due hanno commesso un abpminio” (Lv. 20,13)…..E’ parola di Dio

    Rispondi
  • Avatar
    6 Settembre 2019 in 15:13
    Permalink

    Pongo all’attenzione generale che, al di là del mare magnum di citazioni più o meno appropriate fornite fino ad ora, il cristianesimo cattolico apostolico fonda la sua dottrina su due pilastri: “scriptura” e “traditio”. Nessuna di queste due componenti è autosufficiente: si può impugnare il principio di “sola scriptura”, ma bisogna poi onestamente accettare di essere a tutti gli effetti protestanti; diversamente, impugnando la “sola traditio”, si cade in vari errori anche teologici ma che con più difficoltà portano a posizioni scismatiche od eretiche, in quanto la tradizione è vivificata dalla successione apostolica e dalla trasmissione che essa da sempre (e per sempre, ci ricorda Gesù Cristo) rende possibile della vera dottrina. Ci si ricordi, prima di alzare eccessivamente i toni o scadere nella volgarità, che non è questo l’atteggiamento cristiano: piuttosto scuotere la polvere dai sandali, là dove non si è ascoltati. Per dirimere questioni dottrinalmente ed eticamente rilevanti come quella dell’omosessualità, umilmente ci si affidi al magistero della Chiesa, che rappresenta l’unica certa e sicura ermeneutica del testo biblico. La Chiesa, unitamente coi santi di ogni tempo, è stata molto chiara a questo riguardo: in essa, più che nell’orgoglio di posizioni originali e personali, va trovato il punto di riferimento. Chiaro, ci si può discostare ed allontanare, ma non si pretenda di esser cattolici.
    Saluti in Jesu et Maria

    Rispondi
  • Avatar
    3 Novembre 2019 in 22:25
    Permalink

    Ma se non ti piace il calcio che ci stai a fare in un club calcistico? Parrebbe un ossimoro. Chi si iscrive ad una bocciofila se odia il gioco delle bocce?
    La Chiesa Cattolica è per i cattolici.
    Non lo sei? Cambia strada. E’ finito il tempo del popolo villico; oggi sappiamo e comprendiamo, conosciamo le scritture e tutto quello che non avete mai studiato e che non studiate. Cambiate. O sempre fuori vi ritroverete. Solo questione di tempo. Tanto, questo l’ultimo tempo. La festa è finita.

    Rispondi
  • Avatar
    16 Dicembre 2019 in 20:03
    Permalink

    Enzo Bianchi è un abile impostore malvagio e scaltro nonché bugiardo per natura. Non è possibile accettare le sue frasi viscide e sacrileghe. Gesù lo disse esplicitamente che né i ladri e né gli effeminati ecc…. entreranno nel Regno dei Cieli. Come può costui contraddire le parole di Cristo? Che se le facesse lui le unioni omosessuali poi vedremo alla fine dei tempi nel Giudizio Universale se avrà avuto ragione. Dai molti commenti vedo che ci sono anche saccenti e anche adepti a Satana che la pensano come lui.

    Rispondi
  • Avatar
    22 Settembre 2020 in 15:41
    Permalink

    <>. Non parla di unioni civili? Il vecchio testamento condanna le unioni civili e anche nel nuovo testamento la Parola di Dio condanna le unioni civili. Le unioni tra persone dello stesso sesso intendo. Gesù in questi versi attesta che la legge antica é ancora valida. E il nuovo testamento conferma che le cose non cambiano. Dio condanna queste unioni. Lui non odia le persone perché le ha create Lui. Ma odia l’omosessualità perché in quanto peccato danneggia corpo anima e spirito dell’uomo. Dio vi ama, ravvedetevi e convertitevi. Gesù sta per ritornare. A Dio sia la gloria.

    Rispondi
    • Avatar
      25 Settembre 2020 in 3:21
      Permalink

      Sl 40:6-10; Ro 8:3-4) Lu 24:44
      17 «Non pensate che io sia venuto per abolire la legge o i profeti; io sono venuto non per abolire ma per portare a compimento. 18 Poiché in verità vi dico: finché non siano passati il cielo e la terra, neppure un iota o un apice della legge passerà senza che tutto sia adempiuto. 19 Chi dunque avrà violato uno di questi minimi comandamenti e avrà così insegnato agli uomini, sarà chiamato minimo nel regno dei cieli; ma chi li avrà messi in pratica e insegnati sarà chiamato grande nel regno dei cieli. (Matteo 5:17-19). Avevo scritto questi versi nei commenti precedenti ma forse involontariamente li ho cancellati. Senza non si capisce il mio commento.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.