Il cardinale Barragan: “Appena tornato dal Messico, lì è un disastro”

“Ho vissuto il terremoto in diretta, una cosa impressionante.” Lo dichiara a La Fede Quotidiana il cardinale messicano Javier Lozano Barragan che è appena tornato proprio dal Messico.

Eminenza, lei ha sentito il sisma…

“Certo. E devo dire che mi è andata bene. Ero in autostrada per raggiungere la Città del Messico e l’aeroporto. Mi aspettava il volo per l’Europa e dopo per Roma. Dunque in un certo senso, stando in auto lo ho avvertito un poco meno, ma se fossi stato in un ambiente al chiuso non so quali sarebbero state le conseguenze.”

Il Messico è zona sismica…

“E’ una zona fortemente sismica e in particolar modo l’area attorno a Città del Messico funestata da tanti terremoti. Non è una novità, come del resto ci sono aree sismiche in Italia. Fortunatamente siamo abituati a questi eventi, si fanno esercitazioni, esistono rifugi”.

Come si stanno comportando le autorità?

“La gente segue le indicazioni e i consigli che vengono dati, ma la situazione da quanto mi hanno riferito è terribile e disastrosa. Una catastrofe”.

Il Papa e la comunità internazionale hanno espresso vicinanza alla popolazione del Messico…

“Una cosa moto bella, la popolazione ha bisogno anche di questo e delle preghiere, invocando la Madonna di Guadalupe che possa aiutare la mia nazione tanto duramente colpita”.

Sopravvissuto al sisma…

“Forse una parola grossa, ma certamente fortunato nell’essere in autostrada al momento del terremoto. Una cosa brutta vivere questa esperienza in diretta e vi assicuro che la la nazione vive momenti molto dolorosi.”

Bruno Volpe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.