Terra dei Fuochi, tutti i vescovi della Campania uniti contro il degrado ambientale

Ti è piaciuto? Condividi!

Terra-dei-Fuochi-troppi-ritardi-e-bonifiche-fantasma“I vescovi della Campania, con a capo il cardinale arcivescovo di Napoli, Crescenzio Sepe, hanno preso a cuore il destino delle nostre terre”. Lo ha detto il vescovo di Acerra, monsignor Antonio Di Donna, annunciando che il 26 settembre i vescovi della Campania si riuniranno nella cattedrale di Acerra per pregare ed esortare ancora una volta gli uomini di buona volontà della Regione affinché ciascuno si prenda cura della terra campana.

L’occasione è data dalla X Giornata del Creato, celebrata dalla Chiesa italiana il primo settembre, ma che per la Chiesa campana coincide con la tappa di sintesi di un cammino iniziato nel settembre 2014 ad Aversa – e proseguito poi ad Agropoli, Sessa Aurunca e Pozzuoli – sull’educazione alla custodia e salvaguardia del Creato. Il tema dell’appuntamento è “Ricostruire la città”. “Abbiamo il dovere morale di dare un nuovo orientamento alle nostre città – ha affermato monsignor Di Donna – perché non tutto è perduto”, “nonostante il degrado ambientale e i tentativi continui di fare della nostra terra uno scarto”.

Alla giornata del 26 settembre – che avrà anche una parentesi mattutina al Teatro Italia con gli studenti, i sindaci della città della diocesi e la relazione di Franco Miano, già presidente nazionale dell’Azione Cattolica – è stata dedicata una pagina Facebook #ricostruirelacittà.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.