L’assessore veneto Donazzan contro la Giannini: “No al gender nelle scuole”

Ti è piaciuto? Condividi!

Elena DonazzanIn un messaggio indirizzato a dirigenti scolastici, insegnanti, personale scolastico, famiglie e alunni, l’assessore regionale del Veneto all’Istruzione, alla Formazione, al Lavoro e alle Pari Opportunità, la vicentina Elena Donazzan, tra le altre cose scrive: «Ritengo che l’Istruzione scolastica abbia il compito di impartire un’educazione che non crei alcun genere di confusione o di fraintendimento, e non debba sostituirsi all’altrettanto difficile compito dei genitori, facendo della propaganda ideologica. Faccio riferimento alla teoria “Gender” che potrebbe ingenerare in allievi non ancora maturi, alla ricerca di una propria identità, ulteriori ed inutili problematiche. Il nostro difficile ruolo e la nostra precipua responsabilità è quella di supportarli in un percorso di crescita, che non solo rispetti le loro naturali inclinazioni, ma che sia anche privo di qualsiasi tipo di condizionamento».

Un testo, questo, in totale contrapposizione con quanto è stato dichiarato dal Ministro dell’Istruzione del governo Renzi, Stefania Giannini, che ha annunciato che il Miur «sta inviando a tutti i dirigenti scolastici una circolare» in cui si ribadisce che la “Buona scuola” «non introduce la teoria del gender». E poi la minaccia: «Chi ha parlato e continua a parlare di ‘teoria gender’ in relazione al progetto educativo del governo Renzi sulla scuola compie una truffa culturale e voglio dire con chiarezza che ci tuteleremo con gli strumenti adeguati, anche legali».

Maria Rocca

 

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.