La Chiesa cattolica abbandona l’Antartide

Ti è piaciuto? Condividi!

antarctica-mapLa Chiesa cattolica ha lasciato l’Antartide dopo 57 anni: ormai nelle terre più fredde del mondo non c’è quasi più bisogno di un prete. Troppo poche le persone che frequentano la Cappella delle Nevi nella stazione McMurdo, dove la National Science Foundation gestisce il programma antartico statunitense: così non si rende più necessaria la presenza di un sacerdote proveniente dalla vicina Nuova Zelanda. Tuttavia, un cappellano militare continuerà a servire un servizio religioso interconfessionale, rivolto al personale che lavora nella stazione, il cui numero si è molto ridotto negli anni a causa di tagli al budget.

Fratello Dan Doyle, coordinatore della Chiesa cattolica in Antartide, ha raccontato che “prima dell’era digitale la gente qui si sentiva molto sola, isolata e sotto pressione, così io ero a chiamato a dare il mio supporto in maniera costante. E’ stata una grande esperienza esercitare il mio ministero alla fine della Terra. Eravamo abituati a volare al Polo Sud per un giorno o due per girare le diverse stazioni, passando attraverso i magnifici scenari con iceberg e ghiacciai.”

Michele M. Ippolito

Michele M. Ippolito

Direttore di LaFedeQuotidiana.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.