Dopo 200 anni, una scuola religiosa chiusa e convertita in condominio di lusso | lafedequotidiana.it

Dopo 200 anni, una scuola religiosa chiusa e convertita in condominio di lusso

Ti è piaciuto? Condividi!

startpage-masthead-slideUna brutta notizia per l’edilizia religiosa americana arriva da New York. La Saint Patrick’s Old Cathedral School, dove è stata insegnata la fede cattolica nell’arcidiocesi di New York per circa 200 anni, è stata convertita in residenze di lusso e condomini. Il Duomo Vecchio di San Patrizio, di fronte alla scuola, è stata la prima cattedrale di New York. I suoi lavori cominciarono nel 1809, ad un solo anno dalla fondazione, per opera di Papa Pio VII, della diocesi di New York. Saint Patrick’s Old Cathedral è stata anche la seconda cattedrale costruita in America, seconda solo alla cattedrale di Baltimora, in Maryland, ma comunque ha il primato di essere stata la prima chiesa della nazione ad essere dedicata a San Patrizio (un santo molto festeggiato in America il 17 marzo).

Le Suore della Carità hanno insegnato agli studenti della scuola annessa alla Cattedrale per quasi 200 anni (con alcuni ex-alunni famosi, tra cui il regista Martin Scorsese). Numerosi sono stati gli alunni provenienti dalle diverse popolazioni di immigrati della zona. Ma nel 2010 la scuola, a causa del basso numero di iscritti e per la mancanza di fondi, ha dovuto annunciare la sua chiusura e, puntualmente, lo scorso anno l’arcidiocesi di New York ha venduto la scuola per il 30,7 milioni di dollari alla Time Equities e alla Hamlin Ventures che hanno annunciato l’intenzione di convertire la scuola in abitazione chiamate “Residences at Prince” (in riferimento alla Prince Street, che si trova di fronte all’edificio) e, nel mese di gennaio scorso hanno cominciato a vendere le unità immobiliari a partire da 7,74 milioni di dollari per appartamenti da tre camere da letto, fino a 25 milioni di dollari per appartamenti più grandi.

Secondo un articolo del New York Times, i bagni più grandi avranno marmi di Carrara, docce a vapore e vasche scultoree free-standing e i residenti potranno anche condividere una cantina, una sala yoga e una palestra. La chiusura e la vendita della scuola preannuncia una serie di proprietà dell’arcidiocesi di New York che prossimamente saranno sottoposti allo stesso simile destino, considerando i milioni di dollari di deficit in cui versa l’Arcidiocesi.

Matteo Orlando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.