Il cardinale Timothy Dolan: “L’aborto deve essere riconosciuto come potere delle tenebre”

Ti è piaciuto? Condividi!

“La battaglia per porre fine all’aborto non sarà vinta solo sul fronte politico”. Lo ha affermato il cardinale Timothy Dolan durante la Messa celebrata in occasione della marcia per la vita di Washington D.C.

Il cardinale ha detto che, prima di tutto, la lotta deve essere combattuta sul fronte spirituale dove l’aborto deve essere riconosciuto come “potere delle tenebre”.

Dalla basilica del Santuario Nazionale dell’Immacolata Concezione, il cardinale ha avvertito che ” le forze che affrontiamo non sono solo quelle che possiamo vedere, che sono già abbastanza sinistre. Ho paura che stiamo anche lottando con un asse che non possiamo vedere, i cui poteri sono più forti di qualsiasi altro nella creazione, tranne uno: il Nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo.

L’Arcivescovo di New York e presidente del Comitato pro-vita della Conferenza Episcopale dei Vescovi degli Stati Uniti ha invitato tutti pro life ad essere “apostoli della vita, come quei primi dodici che hanno creduto nel potere di Gesù e hanno visto gli spiriti maligni cadere”.

Dolan ha detto che proprio come Martin Luther King Jr. ha combattuto per i diritti civili negati a un gruppo di persone, i pro-life si battono con “passione e fede” affinché “i piccoli bambini abbiano i loro diritti civili”.

Timothy Michael Dolan (Saint Louis, 6 febbraio 1950), dal 23 febbraio 2009 è il tredicesimo arcivescovo di New York. Benedetto XVI lo ha creato cardinale del titolo di Nostra Signora di Guadalupe a Monte Mario nel concistoro del 18 febbraio 2012. Dal 2009 è Gran priore per gli Stati Uniti d’America Orientali dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.