Angela Merkel in visita di commiato al Papa

Ti è piaciuto? Condividi!

Una “visita d’addio”, dopo 16 anni come cancelliera tedesca e punto di riferimento per l’Europa. A 10 giorni dal voto con cui ha cominciato a delinearsi la Germania che verrà dopo di lei, Angela Merkel torna a Roma per i saluti: un’ultima giornata particolare nella capitale, prima di tornarci magari come turista.

Per il suo commiato, intanto, sono previsti due incontri ai massimi livelli: papa Francesco e il premier Mario Draghi.

La missione romana della cancelliera inizierà in Vaticano, dove vedrà il Pontefice, con cui in questi anni ha condiviso l’impegno su diversi temi, dal clima all’accoglienza umanitaria. A seguire è atteso il faccia a faccia a Palazzo Chigi con Draghi, suo interlocutore chiave negli anni alla guida della Bce, cui ora sembra simbolicamente affidare il testimone di figura di garanzia della tenuta dell’Europa.

“Penso che abbiamo bisogno di un’Italia economicamente forte e Mario Draghi ha già fatto passi importanti per raggiungere questo obiettivo”, ha commentato la cancelliera parlando al termine del vertice Ue-Balcani occidentali a Brdo, in Slovenia, prima di partire per l’Italia. Per il presidente del Consiglio, Merkel ha speso parole d’elogio, ricordando che con le sue scelte a Francoforte “ha compiuto passi importanti per salvare l’euro”. Ora, ha aggiunto, ha “un ruolo completamente diverso”, con un governo “molto inclusivo”, e “non vedo l’ora di compiere questa visita”.

In Italia, dove ha più volte trascorso le sue vacanze, da Ischia all’Alto Adige, Merkel potrebbe tornare presto anche da privata cittadina. Il marito, il chimico 72enne Joachim Sauer, farà parte dell’Accademia delle Scienze di Torino come membro internazionale. E per la cancelliera, che ha detto di volere adesso riposarsi un po’, potrebbe essere l’occasione per tornare più spesso nel nostro Paese.  (ANSA)

Share and Enjoy !

0Shares
0 0
Massimo Notaristefani

Massimo Notaristefani

Laureato in comunicazione, appassionato di giornalismo e cattolico!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.