Video e immagini della preghiera riparatoria per il gay pride di Avellino

Gianluca Martone è un giornalista del Mezzogiorno Quotidiano da anni impegnato nella lotta contro l’aborto, in linea con quello che chiede la Chiesa Cattolica in materia.

Gianluca Martone diversi mesi ha iniziato una vera e propria crociata in difesa della Vita davanti a ben sette ospedali del Centro-Sud Italia, battendosi come un leone in difesa della vita e della verità.

Qualche giorno fa ha scritto Il Giornale: “Nel Sud Italia continua la battaglia in solitario del giornalista Gianluca Martone. Il prossimo 15 giugno, dalle ore 9.30 alle ore 13.30, il giornalista del Mezzogiorno Quotidiano, stazionerà davanti all’ingresso della parrocchia di Sant’Ippolito Martire di Atripalda, parrocchia principale della cittadina irpina, per riparare, attraverso la recita del Santo Rosario, alla manifestazione del Gay Pride avellinese “Abellinum pride”. Martone, che da mesi ha iniziato una vera e propria crociata in difesa della Vita davanti a ben sette ospedali del Centro-Sud Italia (Loreto Mare di Napoli, Cardarelli di Campobasso, Moscati di Avellino, Rummo di Benevento, Ospedali Riuniti di Foggia, Policlinico di Bari, San Carlo di Potenza), battendosi in difesa della vita e contro l’aborto, ha spiegato che l’Abellinum Pride rappresenterebbe “un’iniziativa che offende gravemente i Cuori Sacratissimi di Nostro Signore Gesù Cristo e della sua Santissima Madre”.

Ecco il video della manifestazione che si è tenuta tre giorni fa in provincia di Avellino e che, addirittura, è stata criticata sulle pagine facebook di “Gayburg”.

Con Martone hanno partecipato alla Preghiera riparatrice il cattolico Michelangelo Esposito e altri fedeli.

Mentre questo video è stato pubblicato sul social network Facebook.

Pubblicato da Michelangelo Esposito su Sabato 15 giugno 2019

Una risposta

  1. Avatar Fabrizio Giudici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.