Il vescovo Zambito: “Fuori dall’Italia i migranti che non danno le impronte digitali”

vescovo-zambito-1“Renzi? Poco prudente nell’aver parteggiato per la Clinton. Non si fa campagna elettorale con i soldi degli italiani.  Mettere alla porta i migranti che non rispettano le nostre leggi.” Lo dice in questa intervista al vescovo di Patti, Monsignor Ignazio Zambito.

Eccellenza, preoccupato dalla vittoria di Trump?

” No. Ha vinto la democrazia e va rispettato il voto. Ora Trump andrà giudicato in base a quello che realmente farà. Da un punto di vista strettamente cristiano sia la Clinton, che Trump fanno acqua da tutte le parti. Trump con tre matrimoni, la Clinton sostenitrice dell’ aborto. Tuttavia Trump si è dimostrato disponibile al rispetto dei valori non negoziabili, come la difesa della vita e questo mi pare buono. Vedremo”.

Renzi, prima del voto americano, è volato da Obama  e ha fatto endorsement per la Clinton, ricambiato dal presidente Usa sul referendum nostrano..

” E’ stato poco prudente nell’ aver parteggiato per la Clinton. Fossi stato  un americano, non avrei gradito l’ingerenza nelle cose interne al mio paese di altro leader. In quanto al favore di  Obama per la riforma costituzionale italiana, senza esprimere la mia idea e il mio voto che è segreto, dico che non si fa campagna elettorale andando all’ estero  con  soldi degli italiani. Non mi pare che i motivi istituzionali fossero tanto  stringenti e improrogabili “.

Trump sembra far leva sul tema immigrazione uno dei cavalli di battaglia della campagna elettorale…

” E’ una scelta di carattere generale.  Penso alla situazione italiana. La mia idea è che l’ accoglienza e la solidarietà siano sempre doverose, senza alcuna discriminazione, questo è il dna del cristiano. Bisogna aiutare tutti quelli che sono nel bisogno. Però occorre farlo con chi è intenzionato davvero a rispettare le regole dello Stato nel quale va. Dove stra scritto che se un italiano va nelle terre di tanti migranti si adegua, e loro non osservano le leggi di qui in moltissime circostanze. Ho molti dubbi che tutti sfuggano da guerre o persecuzioni. La mia idea è che se un migrante si rifiuta di  ottemperare alla legge o non da le impronte digitali va messo alla porta e non ci sta nulla di più pericoloso di lanciare messaggi tipo avanti qui c’ è posto. Di questo passo, poco alla volta, in tante realtà dove si accettano più migranti di quanto sarebbe lecito in rapporto alla popolazione locale, saranno  gli italiani ad integrarsi”.

Papa Francesco ha rilasciato una intervista a Scalfari…

”  Bene dialogare con tutti, anche con chi non crede, ma io starei attento a parlare con Scalfari..”.

Non ha paura di passare per conservatore?

” Perchè mai? Me ne hanno dette e me dicono di tutte e non mi interessa. Mi importa solo che non mettano in dubbio la mia onorabilità”.

Bruno Volpe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *