Il vescovo di Monreale: “Chi appicca gli incendi pecca contro Dio”

“In diverse zone del nostro territorio si sono verificati degli incendi, presumibilmente dolosi, che hanno provocato ingenti danni al patrimonio boschivo e faunistico, fra cui l’ultimo in località Casaboli e Sagana.

È colpa dell’uomo e della sua cattiveria uccidere ogni forma di vita e pensare stupidamente di distruggere ‘la casa comune’, che Dio ci ha comandato di custodire e curare”.

Lo si legge in una nota diffusa  dall’arcidiocesi di Monreale. “La comunità ecclesiale di Monreale, mentre condanna simili crimini, afferma che appiccare volontariamente un incendio, oltre che un delitto per la legge dell’uomo, è anche un grave peccato contro Dio e la sua creazione”, ricorda la nota. (SIR)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *