I vescovi anglicani dicono sì alle cerimonie religiose per il cambio di sesso dei sacerdoti

Il sinodo generale della “chiesa” d’Inghilterra, che appartiene alla comunione ecclesiale anglicana, ha votato a favore del tenere servizi religiosi speciali quando un membro della comunità religiosa annuncerà di aver cambiato sesso.

Sono stati 30 i vescovi a favore delle cerimonie religiose per celebrare il cambiamento del sesso dei suoi componenti, due i contrari.

Il Sinodo anche anche votato per vietare la terapia di conversione per i cristiani LGBT, sostenendo che la Bibbia non condanni la transizione di genere o la tendenza omosessuale.

Matteo Orlando

Matteo Orlando

Matteo Orlando

 

Una risposta

  1. Michele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *