Usa, Donald Trump lavora per una maggioranza pro life alla Corte Suprema

In base al sito The Hill, specializzato sulla politica americana, sotto la presidenza Trump i gruppi pro-life sono riusciti a far passare circa 50 nuove leggi in difesa della vita.

Sue Swayze, direttore del National Women’s Caucus Provida ha sottolineato che adesso il passo importante dovrà essere quello di portare davanti alla Corte suprema la decisione Roe vs. Wade che ha aperto le porte all’aborto negli Stati Uniti a partire dal 1973.

Nel febbraio di quest’anno Trump ha proposto Neil Gorsuch come un giudice per la Corte Suprema. La sua nomina, salutata con favore dai leader pro-vita del paese, è stata confermata dal Senato due mesi più tardi. Adesso la Swayze, riferendosi alle promesse elettorali dell’attuale presidente di nominare giudici pro-life alla Corte suprema si augura altri giudici a favore della vita e rileva con piacere che negli ultimi mesi, in vari stati americani, sono state approvate diverse norme restrittive nei confronti dell’aborto.

Matteo Orlando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *