In Spagna celebrata in una chiesa una liturgia congiunta tra cattolici e luterani

Per la prima volta in Spagna si è svolta la liturgia congiunta tra Cattolici e Luterani in una preghiera comune. “Dal conflitto alla Comunione”, il titolo dell’iniziativa tenuta a Salamanca e che è stata presieduta dal Segretario del  Pontificio Consiglio per l’Unità dei Cristiani il Vescovo Brian Farrell e dal Segretario Generale della Federazione Luterana Mondiale Martin Junge.

Tra i predicatori erano presenti il Cardinale e Presidente della Conferenza Episcopale Spagnola Ricardo Blázquez Pérez ed il pastore della Chiesa Evangelica spagnola, Pedro Zamora . Questa celebrazione è stata la cerimonia di chiusura del Congresso di Teologia Ecumenica “Dal conflitto alla comunione” tenuto presso la Pontificia Università di Salamanca, nell’ occasione della commemorazione del 500° anniversario della Riforma (Protestante di Lutero).

L’incontro liturgico è stato fatto come commemorazione ecumenica tra luterani e cattolici e riflette nella sua struttura liturgica base, il tema del ringraziamento, confessione e pentimento, e la testimonianza e l’impegno condiviso, come è stato sviluppato nella disputa in rapporto’ alla comunione “della Commissione cattolica-luterana sull’Unità.

Prima della liturgia, il Segretario Generale della Federazione Luterana Mondiale Martin Junge, ha tenuto una conferenza dal titolo “Riorientamento”, in cui ha evidenziato la stretta collaborazione con il Pontificio Consiglio con la quale hanno portato avanti il processo ecumenico, affermando che ciò avrebbe poco senso se non si hanno radici ben radicate nelle realtà locali.

Il Segretario ha promesso di aiutare a creare questo radicamento a due, cosicchè quello che dovrebbe accadere a livello locale porterebbe giovamenti e inciderebbe anche nel cammino ecumenico globale.

Per il reverendo i nostri impegni devono sempre essere determinati, molto sobri ma allo lo stesso tempo, alludendo alla celebrazione di Lund (quando era presente Papa Francesco) il Segretario ha detto che “C’è più che ci unisce di ciò che ci divide.”

Nel dicembre del 2014, in occasione della presentazione dei risultati del progetto per internet “2017 – insieme sulla via di Roma”, a cui erano presenti il vescovo Karl Hinrich Manzke, il segretario generale reverendo Martin Junge, il cardinale Kurt Koch e il vescovo Gerhard Feige, il rappresentante della chiesa luterana, il reverendo Junge, aveva affermato che le relazioni tra luterani e le chiese cattoliche avevano raggiunto un punto di svolta epocale.

Beppe Mazzeo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *