Safiria Leccese: “Medjugorje, il Papa ha dimostrato grande attenzione pastorale”

“Nomina di Monsignor Hoser a Madjugorje? Onestà intellettuale del Papa e  grande attenzione pastorale.” Lo dice in questa intervista che ci ha rilasciato la nota e brava giornalista Mediaset Safiria Leccese, conduttrice del fortunato programma. La strada dei miracoli.

Leccese, il Papa ha da poco nominato il vescovo polacco Hoser per gli aspetti pastorali quale inviato speciale a Medjugorje. Lei di Medjugorje nei suoi programmi si è occupata molto, che idea se ne è fatta?

” Io non entro nel merito  delle apparizioni e sulla loro veridicità, cose sulle quali dovrà pronunciarsi la Chiesa . Credo che il Papa stesso con la nomina di Hoser abbia voluto scindere con chiarezza i piani teologico e pastorale. La sintesi di questa nomina è: vediamo che cosa vi accade, qual è la situazione di cura pastorale dei pellegrini e l’ attenzione alla fede dei semplici. In quanto a quello che vi succede, è sotto gli occhi di tutti. Non penso che sia impossibile ignorare o bollare con il termine fanatismo un fenomeno così importante e diffuso. Io vi ho dedicato due speciali”.

Che cosa ne è venuto fuori?

” Ho voluto accertare, nei limiti delle mie possibilità, quello che accade. Devo dire che i frutti mi sembrano buoni, sia per quel che riguarda la vita delle persone,  per i cambiamenti di rotta personale, sia  per le opere anche di natura sociale e caritativa che sono sorte, parlo di orfanotrofi, solidarietà ai disabili e via discorrendo”.

Tuttavia si mormora  di eccesso di sfruttamento commerciale…

” La storia del negozietti di  ricordini , oltre che di  articoli religiosi è comune a tanti posti, penso a Lourdes, San Giovani Rotondo. E allora che fare, bollarli tutti come mercanti? Io condivido  quello che disse Messori su Medjugorje: se anche la Madonna non vi fosse mai apparsa, oggi sicuramente a Medjugorje c’è. almeno a giudicare dai risultati”.

Ultimamente il Papa ha parlato di Madonna, messaggi, veggenti e postini…

“Leggerci una associazione con Medjugorje è troppo. Sono convinta che il Papa abbia parlato per via generale e non si riferisse ad un posto preciso, e infatti non ha citato Medjugorje. Posso sbagliarmi, tuttavia penso che saggiamente volesse solo mettere in guardia da ciarlatani, fanatismo o superstizione. In quanto ai messaggi non mi pare che teologicamente dicano cose stravaganti, li trovo corretti”.

Il Papa ha nominato Monsignor Hoser un vescovo polacco definito molto conservatore e che al Sinodo sulla famiglia ha assunto posizioni contrastanti con Kasper e dunque in un certo senso… anti bergogliano.

” Io penso che il Papa abbia usato una bella cura pastorale  verso Medjugorje e se davvero le cose stanno come lei dice, la nomina di Monsignor Hoser va a favore del Papa che ha dimostrato intelligenza e soprattutto segno di grande onestà intellettuale”.

Bruno Volpe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *