Rocco Buttiglione: “Sbagliato promuovere referendum contro la legge Cirinnà”

rocco-buttiglione” Agli amici del Family Day dico: lasciate perdere, non fate referendum abrogativi per la legge Cirinnà, è  rischioso proprio per la vostra causa. Il mio è realismo.” Lo afferma con la tradizionale pacatezza Rocco Buttiglione, parlamentare di Area Popolare,  già vicepresidente della Camera.

Onorevole Buttiglione, a tanti cattolici, specialmente quelli del Family Day, l’ approvazione della legge Cirinnà non è andata giù…

” Capisco le loro posizioni e quelle di tanti appassionati esponenti di quel popolo che merita rispetto. Però dico che un referendum per l’ abrogazione della legge Cirinnà, sia pur parziale, non ha senso. A loro dico con la massima serenità: non fate alcuna consultazione, è un potenziale rischio per la vostra causa nel caso vada male, non val la pena”.

Però in tanti si dicono insoddisfatti…

” Lo comprendo, però in politica esiste  la logica del compromesso, non era possibile fare di meglio o avere di più. Certe posizioni, che sono in perfetta buona fede, all’esterno danno la percezione errata di un popolo ostile ai diritti degli omosessuali. Bisogna tener conto con realismo del disagio di una parte del tessuto sociale e arrivare ad una legge di sintesi come si è fatto. Certamente non è perfetta e condivido  le preoccupazioni di derive giurisprudenziali che possano ammettere le adozioni. Tuttavia, non era pensabile fare altro”.

Anche i vescovi italiani hanno sottolineato negativamente la modalità di approvazione con la fiducia…

” Mi permetto di  rilevare che i vescovi hanno detto cose diverse e in contesti differenti. Rispetto le loro opinioni che sono sempre importanti, ma sottolineo che il Parlamento ha il dovere di decidere. Il paese non può essere bloccato e se qualcuno minaccia ostruzionismo, si devono  trovare le contromisure.  Per la stessa ragione, è giusta la  ricerca di un Paese semplificato che possa legiferare con agilità :  voterò sì al referendum di ottobre”.

Renzi ha parlato di giorno di festa…

” Io non ho festeggiato per l’approvazione della legge Cirinnà. Però una legge che tutelasse i diritti era necessaria. In quanto alle adozioni sono fermo nel dire di no. Con noi non si scherza, abbiamo già dato, ora basta”.

Che cosa dice del “Renzi ci ricorderemo” di Adinolfi?

” Un errore ragionare per ripicca. Del resto neppure ha senso creare un partito monotematico sulla famiglia”.

Papa Francesco, qual è la sua idea su di lui?

” Mi piace e lo stimo. A chi storce il naso dico: i latinoamericani, che sono tantissimi, per tanto tempo hanno accettato  papi di cultura e sensibilità europea, ora tocca agli europei fare lo stesso”.

Bruno Volpe

4 Commenti

  1. teo
    • Fabrizio Giudici
  2. giulia
  3. Carolus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *