Ordine di Malta, invalide le dimissioni di Festing?

cavalieri-dell-ordine-di-malta-5-802814L’ex Gran Maestro dell’Ordine di Malta, Matthew Festing, sarebbe intenzionato a ricorrere contro la sua destituzione, arrivata in seguito a delle dimissioni ampiamente caldeggiate dalla Santa Sede. E’ quanto riporta The Tablet, autorevole giornale cattolico britannico.

Secondo The Tablet, Festing avrebbe dichiarato che la disputa all’interno dell’Ordine non si è ancora conclusa. Addirittura, Festing potrebbe ricorrere ad un tribunale per essere di nuovo riconosciuto come Gran Maestro dopo che sia stata deciso che le sue dimissioni non erano valide. “E’ una situazione estremamente complessa ed estremamente chiusa. In ogni caso, non è per nulla chiusa” ha dichiarato.

Le sue dimissioni erano state richiesta dal Papa in persona, ma osteggiate dal patrono dell’Ordine il cardinale Raymond Burke, che avrebbe cercato in ogni modo di convincere Festing a non dimettersi. Festing è accusato dal Vaticano di essersi fatto convincere da Burke a sollevare dal suo incarico il numero tre dell’Ordine, Albrecht von Boeselager, colpevole di aver fatto distribuire preservativi in Africa ed in Birmania.

Le dimissioni di Festing sono stata accolte dal Sovrano Consiglio dell’Ordine alcuni giorni fa dopo un discorso dello stesso Festing che avrebbe dipinto il Papa come suo “nemico”. Le dimissioni non sono state accolte all’unanimità, visto che alcuni membri del Consiglio hanno votato contro.

Lo stesso Von Boeselager ha raccontato che è stato il Papa a chiedere a Festing di prendere in considerazione le sue dimissioni. Questo conferma il fatto che le dimissioni di Festing non siano state libere, come invece prevede, generalmente, il diritto canonico.

3 Commenti

  1. Avatar Andrea
  2. Avatar Luca Checcucci
    • Avatar Andrea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.