Monsignor Zambito: "Salvini non è il male assoluto, solo il diavolo lo è" | lafedequotidiana.it

Monsignor Zambito: “Salvini non è il male assoluto, solo il diavolo lo è”

“I poveri italiani spesso trattati peggio dei migranti, evidentemente  non rendono denaro. Salvini? Fa arrabbiare  gli intellettuali alla moda, ma è intelligente”. Ecco gli affondo in questa intervista che ci ha rilasciato, di Monsignor Ignazio Zambito, siciliano, vescovo emerito di Patti.

Eccellenza  Zambito, possiamo  accogliere tutti  in Italia?

” In senso cristiano la carità non conosce limiti. Tuttavia, la questione ha  un ambito politico e l’ autorità che governa ha il dovere di tutelare l’ ordine e la gente che amministra. In poche parole,  in tema di accoglienza occorrono prudenza ed ordine. In secondo luogo, non ha alcun senso paragonare quelli che arrivano qui ai nostri emigrati che andavano  all’ estero. I nostri  partivano verso terre che avevano capacità di assorbimento di manodopera, cioè lavoro da offrire, erano educati, rispettavano leggi, costumi e tradizioni dei Paesi dove andavano. Mi domando: chi paga il viaggio a  tanti migranti che non mi sembrano emaciati o gracili, come chi soffre la fame. Ho il sospetto che dietro i flussi migratori esista un piano per favorire  l’ islamizzazione del nostro continente,  o la creazione di una società universale idea cara alla massoneria”.

E le Ong?

” La sacra Scrittura dice in un passo che dove ci stanno le carcasse, volano gli avvoltoi. Io ovviamente non paragono nessuno  agli avvoltoi. Certo è che dove girano soldi, arrivano  tutti.  Qui non pongo in discussione l’ onestà di nessuno”.

Padre Zanottelli ha fatto, assieme a preti e suore,  un  digiuno per i migranti…

” Forse questi preti ignorano il Vangelo che spesso invocano. Il Vangelo dice che quando digiuni non devi fare pubblicità, ma rimanere nel silenzio e il Padre ti ricompensa, non bisogna suonare la troma e di trombe ne hanno suonate tante. Mi aspetto che con lo stesso impegno profuso per i migranti digiunino per i poveri italiani che  spesso sono trattati peggio dei migranti, ma forse non redono denaro”.

Cosa ne pensa delle magliette rosse di don Ciotti?

” Una  domanda: quando prega don Ciotti, che è sempre in marcia?”.

Cosa pensa di Matteo Salvini?

” Fa arrabbiare il consenso omologato e qualche intellettuale alla moda, ma è intelligente. Gli ho sentito dire anche cose intelligenti e non è il male assoluto. Solo il diavolo lo è, io non condanno nessuno”.

Legge Avvenire?

” Nel paese  dove risiedo arriva solo un quotidiano locale, gli altri no. In ogni caso non sento la mancanza di Avvenire”.

La carità ha un suo ordine?

” Bisogna sempre aiutare tutti senza discriminazione. Ma ha un suo ordine e parte dai vicini per arrivare ai lontani, esiste un legame tra carità e verità. Un padre di  famiglia responsabile, se ha della minestra, la da prima ai suoi figli e dopo agli altri”.

Polonia ed Ungheria dicono non all’accoglienza…

” Ogni stato ha il diritto di proteggere i confini. Sui migranti, li comprendo. Da noi molte volte si comportano da ingrati”.

Bruno Volpe

7 Commenti

  1. Valerio Vecchi
  2. Raffaele Vargetto
  3. ANTONINO MARINO
  4. Gabriele
  5. Gabriele
  6. Francesco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *