L’esorcista Migliazzo: “Molti preti non credono più al diavolo”

“Molti preti oggi non credono al diavolo. La venuta di Cristo il più grande esorcismo della storia.” Sono gli affondo in questa intervista a La Fede Quotidiana di fratel Cataldo Migliazzo, francescano, noto esorcista siciliano protagonista del docu-film “Liberami “che ha avuto grande successo a Venezia.

Fratel Cataldo, quale  è lo stato di salute della fede in Europa  e nel mondo Occidentale?

” Debole e cagionevole, poi non lamentiamoci se avanza l’ islam. L’ Europa come del resto i paesi dell’Occidente, sono spiritualmente poveri perché si corre dietro al progresso, ma senza Dio e lo vediamo da tante leggi approvate. Dio viene quasi bandito e si vive persino in opposizione a Lui, come se non esistesse. Non è sbagliato dire che abbiamo eliminato il valore della Croce. Lo conferma il ricorso alle sette sataniche, ciarlatani e maghi”.

Da che cosa dipende questo?

” Da tanti fattori. Uno dei più significativi è che molti preti, non tutti, oggi non credono più al diavolo e al suo nefasto potere. Eppure la stessa venuta al mondo di Cristo è il più grande esorcismo della storia. Nella teologia si studia poco e niente Satana, ci dovrebbe essere la demonologia. Da esorcista constato quasi ogni giorno la influenza pessima del diavolo”.

Dove?

” Nelle persone che si rivolgono a me. Io vedo e tocco con mano la loro sofferenza, la situazione personale e constato l’odio che Satana ha verso l’ uomo per opposizione a Dio. Parliamo sempre di  soggetti afflitti da disturbi mentali. Certamente esistono e meritano cura. Ma una buona parte di quelli che definiamo disturbi e che  la medicina non sa curare, sono dovuti alla influenza di Satana. Durante un esorcismo il demonio ha tentato di uccidermi. Una ragazzina apparentemente gracile  ha sollevato e scagliato verso di me cinque sedie. Il nemico viene a far del male”.

In quali campi del vivere opera Satana?

” In  tutte le manifestazioni di peccato ci sta lui. Il peccato è del diavolo. Satana lavora con accuratezza e sa fare bene i suoi interessi. Pensi a Facebook e ai social media che tante volte si convertono in trappole del male, o alla pornografia e, ovviamente, alla sodomia”.

Sodomia?

” Va detto senza sconti: questa pratica, che è un peccato gravissimo, e che ci  fa meritare i castighi  come si evince dalla Scrittura, è satanica. San Paolo è chiaro e  dice che salva la misericordia di Dio, chi  la attua non entra nel regno dei Cieli. La lobby dei sodomiti e di chi li fiancheggia è satanica, perché vuole distruggere famiglia e matrimonio. In tutto questo, nella omosessualità praticata esiste una colossale deformazione mentale e fisica. L’ uomo è fatto per la donna e viceversa, al fine di procreare”.

Bruno Volpe

Una risposta

  1. Avatar Agnese Ronca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.