L’esorcista Fortea: “I vescovi dovrebbero rispolverare il messaggio di Maria Valtorta”

maria-valtorta“I pastori della Chiesa cattolica, tutti  i vescovi, farebbero bene a rispolverare la grande attualità del messaggio di Maria Valtorta , che io ritengo non solo importante specie in questo momento di sbandamento,  ma anche teologicamente corretto”.  lo afferma dall’ altro capo del telefono il noto sacerdote, demonologo, teologo ed esorcista spagnolo adre Josè Antonio Fortea Cucurull. Il sacerdote iberico è nato a Barbastro, stessa città natale del fondatore dell’ Opus  Dei,  San Josè Maria Escrivà, ed ha studiato nella facoltà teologica della Università della Navarra legata all’ Opus Dei.

Padre Fortea, possiamo dire che oggi, come sostengono tanti altri esorcisti, l’ azione del demonio è molto forte,  tanto che il nemico sembra addirittura scatenato?

” L’ affermazione è valida, ma sino ad un certo punto. Sicuramente il demonio oggi fa la sua parte, ma la ha sempre fatta e continuerà a farla sino alla fine dei tempi, quando comunque verrà sconfitto. Non dobbiamo mai lasciarci scoraggiare da lui, questo vuole. Satana è sempre stato presente nella storia, ce lo dice il Vangelo e possiamo dire che ci sono stati altri periodi altrettanto influenzati da Satana, penso a regimi sanguinari ed oppressivi  recenti e del passato”.

Molti esorcisti sostengono che la fede, specialmente in Occidente, accusa battute a vuoto…

“Questo è vero e sottoscrivo. Oggi, per assecondare il mondo e le mode, si fa poca penitenza, il digiuno viene ridicolizzato, si prega poco, il Rosario non è recitato e meditato come si dovrebbe. E quando si prega poco, quando si accede raramente ai sacramenti, la fede si appanna e al posto di credere in Cristo si finisce col rivolgersi ad altri idoli, a idolatrare il denaro, il successo, il potere, il sesso smodato e irregolare.  Il mondo Occidentale, tutti i Paesi, nessuno escluso, si sta allontanando da Dio e dal senso del sacro. Avanza un lento, ma progressivo processo di scristianizzazione e di secolarizzazione, e  insidioso relativismo. Questi processi, vanno tuttavia affrontati con determinazione, ma anche con serenità e sorriso, avendo massima misericordia per chi sbaglia”.

Esistono leggi sataniche, e alludiamo a quelle contro Dio e l’ uomo, divorzio, aborto, coppie gay?

” Occorre saper distinguere tra quello che è tecnicamente satanico e ciò che è anticristiano e non sempre le due cose coincidono. Indubbiamente le leggi da lei citate urtano la legge di Dio e quella naturale, ma dal punto di vista  squisitamente teologico non è corretto parlare di influenza di Satana, semmai, al massimo, di tentazione in chi poi sceglie quelle leggi e se ne avvale”.

Esiste in questo processo di scristianizzazione una qualche responsabilità dei pastori della Chiesa?

“Credo che ogni tanto faccia capolino una teologia troppo progressista, anzi levo il troppo, che in verità sfocia nel moderno, persino nel modernsimo puro e che i vescovi, nella massima carità, dovrebbero scoraggiare, ma non sempre questo accade. La chiesa si sforzi nel valorizzare maggiormente il divino e il sacro, senza scivolare eccessivamente nel sociale che poco le compete.  Io, per esempio, ritengo che noi pastori   dovremmo rivalutare e portare a conoscenza dei fedeli, il messaggio di Maria Valtorta la quale ha detto e scritto cose vere e teologicamente confacenti alla dottrina cattolica. Un messaggio che reputo di alto riferimento. E ritengo anche che un poco di sana apologia non faccia male, anzi”.

Lei ha conosciuto tre papi, qual è il suo giudizio?

“Giovanni Paolo II è il pontefice della mia vita, Papa Benedetto XVI lo ho visto come  un padre buono, Francesco lo ha mandato lo Spirito Santo in questo momento storico”.

Che pensa del nuovo Vatileaks?

“Non saprei dirle, io vivo lontano da Roma. Oggi dobbiamo solo pregare, sorridere, perdonare”.

Nei suoi escorcismi che santi sono quelli più odiati da Satana?

“Non esistono santi pù o meno odiati. Ogni figura o uomo di Dio è inviso a Satana. Certamente egli odia la Madonna, eppure tuttavia anche davanti a Maria subdolamente si ritira e poi riappare”.

Bruno Volpe

2 Commenti

  1. Avatar Raffaele Vargetto
    • Avatar Max

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.