La Polonia rafforza la sacralità della domenica proibendo, gradualmente, l’apertura dei negozi

La Polonia rafforza la sacralità della domenica proibendo l’apertura dei negozi. I sindacati polacchi, con il sostegno della Chiesa polacca, hanno sostenuto l’iniziativa perché serve a rispettare la sacralità della domenica. Così hanno proposto che la domenica sia veramente una vacanza sul posto di lavoro per il benessere delle famiglie. Il voto al Congresso ha portato a 254 voti a favore della proposta, 156 contrari e 23 astensioni.

 

Il disegno di legge deve adesso essere ratificato dal Senato e infine firmato dal Presidente Andrzej Duda che, da cattolico tradizionale, non mancherà di farlo.

L’attuazione sarà graduale. Nel 2018 i negozi potranno rimanere aperti la prima e l’ultima domenica di ogni mese, nel 2019 solo l’ultima e, infine, nel 2020 saranno proibiti tutti gli acquisti domenicali e tutte le domeniche saranno festività, ad eccezione di quelle precedenti a date importanti come il Natale o la Settimana Santa. Saranno inoltre permesse le ultime domeniche di gennaio, aprile, giugno e agosto. Panetterie e negozi online saranno esenti da questo divieto.

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.