In Sicilia si formano nuovi esorcisti

imageSaranno presenti anche l’arcivescovo di Monreale, mons. Michele Pennisi, l’arcivescovo di Palermo, mons. Corrado Lorefice e il cardinale emerito di Palermo, Salvatore De Giorgi, al 12° Incontro di formazione organizzato dal Centro regionale “Giovanni Paolo II” per la formazione degli esorcisti di Sicilia. L’appuntamento è in programma al Centro Maria Immacolata di Poggio San Francesco, a Monreale, da mercoledì 17 a sabato 20 febbraio 2016.

Il tema scelto quest’anno è: “Una nuova strategia del demonio oggi? Una lezione dal Libro dell’Apocalisse”. Il direttore del Centro di formazione, fra Benigno Palilla, terrà la relazione introduttiva e si occuperà della “Corretta prassi del rito dell’esorcismo”. Nel corso dell’incontro saranno proposte ai partecipanti sette relazioni, tutte tenute da Padre Paul Marie Demauroy, della Congregazione dei religiosi “Fratelli di San Giovanni”, una comunità che cerca di vivere ogni giorno come il discepolo più amato da Gesù,  Giovanni, con una grande devozione per la Vergine Maria, nel legame alle parole di Cristo in croce a san Giovanni: «Ecce mater tua».

I membri delle comunità di San Giovanni pronunciano tre voti: quello di povertà, quello di castità e quello di obbedienza, radicati nelle tre alleanze di cui al  Vangelo di San Giovanni (alleanza con Gesù nell’Eucaristia; alleanza con Maria; alleanza con  Pietro, nella persona del  Santo Padre). Padre Paul Marie interverrà su: “L’insegnamento di Gesù sul diavolo in Gv 8”; “La vittoria del diavolo nella Genesi e la sua sconfitta nell’Apocalisse”; “La nuova strategia del diavolo”; “La bestia della terra e le sue tre azioni”; “Ostacoli alla liberazione: le ferite dell’infanzia”; “Ostacoli alla liberazione”; “Le sette porte aperte al diavolo: come chiuderle perché una persona possa essere liberata”. Nel programma anche due testimonianze, tra le quali quella di mons. Sebastiano Amenta, vicario generale dell’Arcidiocesi di Siracusa.

Matteo Orlando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.