Giuliva Di Berardino spiega le tre raccomandazioni di Gesù per vivere in modo autentico le relazioni

La teologa Giuliva Di Berardino* commenta (in versione testuale e audio) il Vangelo del giorno.

Ecco l’audio

Ecco il testo

IL VANGELO DEL GIORNO: giovedì 14 marzo 2019

Il vangelo di oggi ci presenta tre raccomandazioni di Gesù. Tre verbi importanti per vivere in modo autentico le relazioni: chiedere, cercare e bussare: “Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete; bussate e vi sarà aperto!”. Ecco allora che Gesù ci ricorda che in questo tempo di Quaresima è importante curare l’aspetto che per noi esseri umani è fondamentale: la relazione con le persone. Si chiede a una persona, si cerca perché ci si orienta verso qualcuno, si bussa nella speranza che ci sia qualcuno all’altro lato della porta. E Gesù ci assicura sempre la Sua presenza che completa il nostro bisogno di relazione e dice: “chiunque chiede riceve, e chi cerca trova e a chi bussa sarà aperto”. Ciò significa che noi, insieme a Lui, possiamo dare a chi chiede, indicare la via a chi cerca, aprire la porta a chi bussa! Chiediamo che le nostre relazioni siano visitate dalla tenerezza di Dio e vissute nella preghiera, nella relazione intima con Lui, in modo che possiamo essere autentici verso l’altro nel chiedere, nel trovare, nel bussare, proprio come fa un padre che non inganna, non fraintende ciò che il figlio richiede e di cui ha bisogno. Possiamo essere autentici nella stima, nella benevolenza, perché il Signore ci chiama a compiere azioni semplici, che irradiano una potenza d’amore enorme, che raggiungono l’infinito di Dio! Fare agli altri tutto ciò che vorremmo fosse fatto a noi, allora, potrà diventare non solo ciò che impariamo dalla scrittura,  che è anche il sentimento più profondo e più universale dell’essere umano, ma la nostra condotta di vita, capace di mettersi in comunione con tutti. Allora in questa Quaresima impegniamoci nella preghiera e nella vita ed apriamoci alla relazione fraterna con autenticità e semplicità, perché sempre di più venga formato in noi un cuore universale, capace di amare al modo di Dio Padre. Buona giornata!

Mt 7, 7-12
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: “Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete; bussate e vi sarà aperto; perché chiunque chiede riceve, e chi cerca trova e a chi bussa sarà aperto. Chi tra di voi al figlio che gli chiede un pane darà una pietra? O se gli chiede un pesce, darà una serpe? Se voi dunque che siete cattivi sapete dare cose buone ai vostri figli, quanto più il Padre vostro che è nei cieli darà cose buone a quelli che gliele domandano! “Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete; bussate e vi sarà aperto; perché chiunque chiede riceve, e chi cerca trova e a chi bussa sarà aperto.

* Giuliva Di Berardino è insegnante di Religione Cattolica nella scuola pubblica. Laureata in Lettere Classiche a Roma, ha poi conseguito il Baccellierato in teologia presso la Pontificia Università Antonianum di Roma e la Licenza in teologia liturgica presso l’Istituto di Liturgia Pastorale di Padova. Attualmente è dottoranda nello stesso Istituto. Consacrata nell’Ordo Virginum della diocesi di Verona, mette a servizio della Chiesa la sua esperienza nella danza biblica e nella preghiera giudaico-cristiana guidando laboratori di danza e preghiera, dedicandosi all’evangelizzazione di strada e all’accompagnamento dei giovani. In seguito ai diversi interventi sulla teologia del corpo e della danza e ai numerosi laboratori svolti in Italia e in Europa, di recente ha pubblicato il libro “Danzare la Misericordia”, ed. dell’Immacolata, in cui descrive una vera e propria spiritualità della danza di lode, a partire dalla Bibbia. E’ anche pedagogista del movimento e guida di esercizi spirituali per giovani, religiosi e laici. E’ autrice di un blog dal titolo “Teologia e danza, Liturgia e vita” in cui condivide ogni giorno la meditazione del Vangelo nella rubrica “La Parola danza la vita”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.