In Francia dire che l’omosessualità è un abominio non è reato

La Corte di Cassazione francese ha annullato la condanna di un politico che aveva affermato, citando la Bibbia, che l’omosessualità è un abominio.

Christine Boutin, ex deputato dell’Assemblea nazionale francese ed ex ministro per l’Abitazione sotto il Governo Fillon I, attuale presidente del Partito Cristiano Democratico, era stata condannata nel 2016 a 5 mila euro di multa per avere utilizzato la definizione che la Bibbia da per le relazioni omosessuali. Adesso la Corte di cassazione francese ha annullato la condanna.

La Boutin aveva rilasciato un’intervista alla rivista Charles nell’aprile 2014, nel corso della quale aveva affermato che “non ho mai condannato una persona omosessuale mentre la pratica omosessuale è un abominio. Non la persona. Il peccato non è mai accettabile, ma il peccatore deve sempre essere aiutato”.

La donna, in sua difesa, aveva detto di aver riferito solo ciò che ricordava della Bibbia e ciò che il testo sacro insegna di omosessualità. Ma questo non le aveva impedito di essere condannata in primo grado per “istigazione pubblica all’odio e alla violenza”.

Oltre ad essere stata multata  per cinquemila euro, Christine Boutin ha dovuto risarcire con altri duemila euro le associazioni «Mousse» e «Le Refuge», associazioni gay che si erano costituite parti civili.

Nella sentenza di assoluzione la Corte di Cassazione di Francia assicura che nella frase detta dalla politica non ci sono chiamate all’odio o alla violenza verso gli omosessuali.

La politica ha mostrato la sua soddisfazione su Twitter (“La C. Cass a cassé et annulé les condamnations, me concernant, du TGI et de la C.Appel de Paris pour avoir cité l’Ancien Testament . La plus haute juriction française vient ainsi de confirmer que les Libertés d’Expression et de Conscience existent toujours en France“), assicurando che l’alta corte francese ha garantito che la libertà di coscienza e di espressione continuano ad avere spazio in Francia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.