Francesco Alberoni: “Il pensiero di Francesco influenza il dibattito contro Salvini”

L’Italia sta diventando Paese razzista o xenofobo? Abbiamo girato la domanda al noto sociologo professor Francesco Alberoni in questa intervista che ci ha rilasciato.

Alberoni, Italia ed italiani insofferenti agli stranieri ?

“No. Escludo che per gli italiani sia lecito usare tali aggettivi che non hanno niente a che fare con la nostra storia e cultura”.

Innegabile che di tanto in tanto affiori qualche episodio per lo meno sospetto…

“Gli italiani per indole e tradizione, sono bonari e non razzisti. E’ lecito usare questa dizione solo per la parentesi fascista, con le leggi razziali, anche se il nostro popolo quelle leggi le ha più subite, che condivise. Gli italiani, nella grande maggioranza, non avevano motivo di attrito con gli ebrei, fu solo responsabilità di Mussolini e del regime fascista che servilmente si piegarono alla volontà di Hitler. Ma neanche allora nel loro intimo, gli italiani furono davvero razzisti, non condivisero lo spirito nefasto di quelle leggi”.

Mattarella tempo fa ha parlato di Far West riferendosi ad alcuni episodi di aggressioni o ferimenti  di persone straniere …

” Credo che sia giusto usare tale definizione ai veri Far West italiani: camorra, mafia, criminalità organizzata. I casi ai quali  ha fatto riferimento Mattarella non sono considerabili  razzismo, ma  condotte di personaggi maldestri, nullafacenti e sbandati. Da punire, sicuramente”.

Famiglia Cristiana ed Avvenire se la sono presa con Salvini per il lessico e per  aver mostrato il rosario.

” Salvini, lo dico da sociologo, usa parole decise che piacciono. Fa breccia, perché tutti in Europa si sono approfittati in modo indecente dell’ Italia e della sua umanità, superando ogni limite. Non credo che dal punto di vista individuale, Salvini sia malvagio, usa vocaboli chiari. Per me viene attaccato da Famiglia Cristiana ed Avvenire per altre ragioni”.

Quali?

”  Il settimanale paolino segue, anche senza dirlo, le direttive ideologiche e  sudamericane di Papa Bergoglio. Oggi il cristianesimo è in crisi in Europa, ma tutto sommato regge in Africa e in America Latina, fatte eccezioni. Bergoglio punta dunque molto sull’America Latina”.

E Bergoglio che cosa ci azzecca con l’ attacco di Famiglia Cristiana ed Avvenire?

“Il  Papa è interessato all’America Latina e risente della teologia dominante da quelle parti, quella della liberazione. Famiglia Cristiana ed Avvenire, per seguire Bergoglio o per sua ispirazione, hanno dunque una visione deformata della realtà, assumendo posizioni ambigue, tipiche dell’ America Latina e della teologia della liberazione”.

Allora Bergoglio influenza il dibattito..

” Certo. Lo fa, penso indirettamente, anche se alcuni media esagerano col pensiero cattocomunista tipico della sinistra e buonista. La sinistra, persino cattolica, è a favore degli immigrati non per senso di umanità, ma perché convinta che questi voteranno  a suo favore”.

Bruno Volpe

2 Commenti

  1. Avatar Andrea
  2. Avatar Mimmo di Taranto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.