Famiglia Cristiana ha ragione: il salvinismo è contrario al Vangelo – Editoriale del direttore

Famiglia Cristiana ha fatto una scelta coraggiosa, che avrà ripercussioni negative alla distanza: il numero di vendite salirà per questo numero, la cui copertina ha come titolo “Vade Retro Salvini”, scenderà dalle prossime settimane. Questo perchè, bisogna ammetterlo, ormai quello che più si battono il petto e sbandierano ai quattro venti di essere orgogliosamente cattolici (e me ne sono accorto già da tempo) sono tendenzialmente dalla parte di Salvini.

Sono cioè, per una svolta identitaria del cattolicesimo (com’era durante le guerre di religione medievali, per capirci o, per fare un paragone legato ai nostri giorni, come avviene in Croazia) che vede nella Croce da cui pende un Dio che si è sacrificato per salvarci dai nostri peccati più un simbolo di superiorità etica nei confronti degli altri che un modello ideale a cui tendere, un soggetto ed un oggetto di amore infinito.

A me questo cattolicesimo, a cui aderiscono tantissimi religiosi (più di quanti si possa immaginare), francamente, fa paura. Credo anche, come Famiglia Cristiana dice apertamente in copertina, che questo non sia nè cattolicesimo nè cristianesimo. Anzi, è mia umilissima opinione che sia contro Cristo ed il Vangelo. Credo anche che questa tendenza aumenterà con il tempo, non diminuirà e che papa Francesco potrà fare tutti gli sforzi che vorrà senza cambiare un granchè: chi gira un po’ nelle parrocchie sa bene quanto Francesco sia figura già oggi divisiva.

Tempi bui ci aspettano. In genere io sono ottimista, ma stavolta no. Ho visto, ho letto, che la morte di bambini innocenti non solo lascia indifferenti tanti cattolici, ma viene accolta addirittura con un certo disprezzo della vita (il bimbo migrante può morire, ma non sia mai che sotto casa mia sfili un gay pride…). E’ solo l’inizio. Continueremo a scendere verso il baratro. Non so, non ho proprio idea di come andrà a finire.

Per quanto mi riguarda ho un’unica certezza: per una parte del mondo cattolico è arrivato il momento di lanciare una battaglia culturale per resistere a questa deriva.

La Fede Quotidiana continuerà a dare spazio a tutte le voci, come ha fatto dalla data della sua fondazione, oltre tre anni fa. Ciò non toglie che è giusto che i lettori sappiano come la pensiamo su temi così delicati. Noi scegliamo, sempre e comunque, il Vangelo. E quindi non stiamo, e non staremo mai, con Salvini. 

Michele M. Ippolito
Direttore de La Fede Quotidiana 

16 Commenti

  1. Avatar Tex
  2. Avatar cirillo
  3. Avatar giulia
  4. Avatar antonio ascione
  5. Avatar Andrea
  6. Avatar Assunta poggioli
  7. Avatar Maria
  8. Avatar Ester Consalvi
    • Avatar Maria
    • Avatar Giuseppe
  9. Avatar Andrea
  10. Avatar Tiziana
      • Avatar Surrexit vere
  11. Avatar Giuseppe
    • Avatar Andrea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.