Durissimo attacco di Massimo Introvigne a La Nuova Bussola Quotidiana e a monsignor Livi

Condividendo sulla sua pagina facebook un articolo di Monsignor Antonio Livi pubblicato dal vaticanista Sandro Magister nel suo blog plurilingue (vedi qui), il sociologo Massimo Introvigne ne approfitta per attaccare il sito di informazione dove, fino a diversi mesi fa, erano pubblicati diversi suoi articoli.

“Interessante intervento di don Antonio Livi, – scrive Introvigne – che è il vero maître à penser di chi gestisce la Bussola e altre pubblicazioni ostili a Papa Francesco, dove si accusa di eresia anche Benedetto XVI – e pure Giovanni Paolo II non se la passa troppo bene, soprattutto perché era troppo amico degli Ebrei”.

In merito all’articolo di Livi per il professor Introvigne è: “un testo molto, molto importante per capire l’ideologia soggiacente alle campagne contro Papa Francesco, i cui teorici più influenti – che non sono necessariamente quelli che appaiono più spesso – non sono affatto nostalgici di Benedetto XVI ma accusano di eresia globalmente tutti i Papi post-conciliari (alcuni di loro, per la verità, non amano neppure Pio XI e Pio XII, per cui l’ultimo Papa “sicuro” sarebbe stato Pio X, che veniva peraltro dopo un altro Pontefice di cui diffidano, Leone XIII)”.

Massimo Introvigne conclude scrivendo: “come mi è capitato di scrivere altre volte, questi sono i veri leder della rivolta contro Francesco e gli ingenui che rimpiangono Benedetto XVI sono solo carne da cannone per battaglie di cui non conoscono i generali”.

7 Commenti

  1. Fabrizio Giudici
  2. Angheran
  3. Gabriele Primieri
    • martina
  4. Sabino
  5. Sabino
  6. ddr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *